Quali sono le origini occulte e il significato della Pasqua?


Uova di Pasqua carino coniglietto. Decorazione divertente. Pasqua felice

Buona Pasqua! Celebriamo la resurrezione del nostro Signore e Salvatore Gesù Cristo, ma sempre in una data diversa, mangiamo uova di diversi colori mentre i bambini nel giardino soleggiato cercano i nidi pasquali del coniglietto di Pasqua. Ma perché in realtà?

Religioni misteriche occulte dell'antichità

Tutta la nostra cultura e tutte le sue feste e riti sono state falsificate per secoli e derivano tutte dalle religioni misteriche occulte dell'antichità. Qui in Occidente, le feste cristiane come il Natale e la Pasqua si dice facciano parte della vita della maggior parte delle persone. Ma il culto adorante Lucifero che ha governato l'umanità per eoni ha semplicemente colorato le sue feste con significati cristiani e ci ha manipolato per celebrarle.

Il motivo per cui la Pasqua è sempre in un giorno diverso (tra il 22/03 e il 25/04 nel calendario gregoriano) ha a che fare con le fasi della luna. La Pasqua ha sempre luogo la prima domenica dopo la luna piena di primavera. Il giorno in cui questo può avvenire si sposta in un ciclo di 19 anni tra l'inizio della primavera il 21 marzo e il 19 aprile, quindi la data è diversa ogni anno dagli anni precedenti. Questa è già la prima forte indicazione che la festa della resurrezione di Gesù non può essere del tutto giusta, sarebbe avvenuta in un certo giorno. No, questo ha più a che fare con le feste della fertilità dei popoli pagani. Infatti, la Bibbia non sa mai come celebrare la Pasqua. Il Signore ha persino avvertito Gesù di farne una festa, perché quella era idolatria.

L'inizio della fertilità della terra

Idolatria alle dee babilonesi

La parola Pasqua ( egl: Easter) deriva dalla dea babilonese della primavera Ishtar, che era anche considerata come la regina vergine del cielo. Altri nomi sono Astarte (fenici e greci), Asthroth (ebrei) o Ostre (così veniva chiamata nella regione anglosassone). Ishtar era associata al sole, che riporta tutto a fiorire in primavera. Quindi si tratta di nuovo del culto del sole. Resti di questo si possono ancora trovare nel nome tedesco della festa: Pasqua viene dalla parola radice est e est significa "sorgere", dal sorgere del sole.

Questa idea di emergenza è stata particolarmente associata alla primavera, perché in questo momento tutta la natura emerge di nuovo. Il nome della direzione est ha la sua origine. Per inciso, la "Madre di Dio" cattolica Maria è la versione cristianizzata di Ishtar. L'11 ottobre 1954, Papa Pio XII proclamò Santa Maria Regina del Cielo.

Ora, come continua il Maythos di Ishtar? L'amante di Ishtar non era altri che Nimrod, che era adorato come un dio del sole. Era venerato da molte culture e in molti momenti con nomi diversi: Marduk, Moloch, Baal, Ra per nominarne alcuni. È il serpente dai mille nomi. Tammuz, il figlio di Ishtar (nato il 25 dicembre) è anche conosciuto come il dio degli alberi verdi, che dà loro ogni anno della loro morte annuale che era adorato come un dio del sole. Era venerato da molte culture e in molti tempi con nomi diversi: Marduk, Moloch, Baal, Ra per nominarne alcuni. È il serpente dai mille nomi.

Il campanello sta suonando? Per inciso, nel calendario ebraico il 4 mese si chiama Tammuz, dal nome del dio babilonese degli alberi.

Impressione artistica di Ishtar.

La sanguinosa verità delle uova di Pasqua e del coniglietto di Pasqua

Ebbene, la leggenda babilonese dice che ogni anno un grande uovo cadeva dal cielo sul fiume Eufrate da cui Ishtar rinasceva. E tutti quelli che trovavano quest'uovo ricevevano una benedizione da Ishtar. Questa è l'origine della nostra caccia alle uova a Pasqua. Molti considerano queste storie come mitologia, ma no, tutte le nostre mitologie sono vere e il significato dell'uovo va oltre quello della fertilità! Gli dei dell'antichità erano esseri demoniaci molto reali che venivano da altri mondi. Erano fisicamente molto più grandi di qualsiasi essere umano, erano molte volte più intelligenti e possedevano capacità psichiche come la lettura del pensiero, la telecinesi e il cambiamento di forma. Perciò furono adorati come divinità dai primi popoli dei Babilonesi, Canaaiti, Sumeri, Egiziani fino ad oggi dalla Cabala. L'"uovo" da cui sono rinati potrebbe essere stato un mezzo di trasporto tecnologico per entrare nella nostra dimensione. Questi UFO a forma di uovo sono stati avvistati fino ai nostri giorni, per esempio nell'Incidente di Lonnie Zamora il 24 aprile 1964 nel New Mexico in cui si crede che diversi testimoni abbiano visto un atterraggio e sono state trovate anche prove fisiche sul terreno.

Da questo l'uso dell'uovo è nato perché subito dopo i babilonesi, attraverso gli egiziani fino ai greci e ai romani, le uova dipinte e decorate venivano usate nei loro riti di primavera in onore di Ishtar. Nell'anglosassone pagano, le uova dipinte venivano offerte alla dea Eostre / Ostara all'equinozio di primavera. Venivano poste nelle tombe per simboleggiare la rinascita. Spesso venivano anche messe in cesti. Questa usanza era nota anche agli Egizi e ai Greci. Altri riti includevano fare offerte alla Regina del Cielo, come fiori appena tagliati, pane con una X sopra, e dolci a forma di stella.

Ogni anno a Pasqua, i sacerdoti di Ishtar ingravidavano giovani vergini. Queste nascevano poi a Natale e la prima domenica dopo la luna piena di primavera (la prossima Pasqua) quando questi bambini avevano 3 mesi, venivano portati all'altare di Baal e Ishtar e sacrificati. Poi i sacerdoti prendevano il sangue dei bambini sacrificati e lo usavano per colorare le uova. E ancora oggi la Chiesa Cattolica (Vaticano) usa spesso uova rosse con una croce sopra. Non si tratta del sangue di Gesù della crocifissione, ma del sangue di bambini innocenti che sono stati sacrificati a un demone!

Sacrificio a Nimrod (Baal, Marduk ecc.)

E come si è arrivati a questo? Alexander Hislop in 'Da Babilonia a Roma' ha scritto:

"La Chiesa romana prese ora questo uovo mistico dall'Astarte e lo consacrò come simbolo della resurrezione di Cristo. Fu persino stabilito che si dovesse dire una preghiera in relazione all'uovo, e Papa Paolo V insegnò ai suoi monaci superstiziosi a pregare così a Pasqua: 'Benedici, o Signore, ti imploriamo, queste uova che hai creato, affinché diventino nutrimento sano per i tuoi servi se lo mangiano in memoria di nostro Signore Gesù Cristo..."

"Nella religione popolare tradizionale, l'uovo è un potente simbolo di fertilità, purezza e rinascita. È usato in rituali magici per promuovere la fertilità e ripristinare la potenza; per guardare al futuro; per ottenere bel tempo; per far crescere le piante e per proteggere sia il bestiame che i bambini dalla sfortuna, specialmente dal temuto malocchio. In tutto il mondo rappresenta la vita e la creazione, la fertilità e la resurrezione... Fu poi associato con  Pasqua. Anche se molte delle usanze erano di origine precristiana, la Chiesa non vi si oppose perché era un potente simbolo di resurrezione e di conversione dalla morte alla vita. "(L'Enciclopedia della Religione, sotto "Uovo", 1987, p. 37)

In questo modo, i simboli e i costumi pagani vengono "cristianizzati". I costumi pagani sono semplicemente intitolati con nomi dal suono cristiano. La gente può essere ingannata in questo modo. E anche se si sa cosa c'è realmente dietro, si possono ancora celebrare queste usanze popolari con la coscienza pulita, anche se non si trovano nelle Sacre Scritture. Inoltre, si ha fiducia nella Chiesa, che certamente sa cosa sta facendo. Infatti, la Chiesa cattolica sa quello che fa. L'enciclopedia cattolica dice:

 "Un gran numero di usanze pagane che celebravano il ritorno della primavera sono passate alla Pasqua. L'uovo è il simbolo della vita che germoglia all'inizio della primavera.... Il coniglio è un simbolo pagano ed è sempre stato un simbolo di fertilità" (Catholic Encyclopaedia, Vol. 5, p. 227).

La Cabala, cioè presidenti attivi ed ex presidenti, famiglie bancarie di alto rango, famiglie reali e alti sacerdoti del Vaticano, ancora oggi sacrificano bambini piccoli a queste divinità e bevono il loro sangue. L'adrenocromo contenuto in esso (adrenalina ossidata, per cui le vittime devono provare una paura estrema altrimenti non funziona) dà loro uno sballo simile alla cocaina da cui diventano dipendenti, e ha un effetto ringiovanente poiché la divisione cellulare è rallentata. Da dove pensate che vengano i nostri miti su Dracula? E ancora una volta vogliono normalizzare la "loro religione" e desensibilizzarci lentamente: Una start-up americana (Ambrosia) offre ora trasfusioni di plasma di sangue di giovani adolescenti a persone ricche per ringiovanirle. Leggi qui.

Per i loro rituali di sesso e sangue aderiscono al calendario satanico, ecco un calendario dettagliato (di un sopravvissuto SRA) in quali date dell'anno la Cabala ferisce/uccide le persone nei loro rituali. Leggi qui.

Una rappresentazione di Ishtar, con gufi. Lei stessa ha anche ali e piedi di uccello.
Rituale dell'élite nel Bohemian Grove, USA. Prima della civetta Minerva (Ishtar?)

Ma come ci sta il coniglietto di Pasqua? Anche i bambini piccoli riconoscono l'illogicità, un coniglio non depone uova, perché dovrebbe nasconderle? Ora il coniglio, come l'uovo, era considerato dagli egiziani come un simbolo di fertilità (sessuale), e così ha trovato la sua strada in Europa come "coniglietto di Pasqua". È apparso per la prima volta nella letteratura tedesca nel XVI secolo. Inoltre, si dice che Ishtar abbia trasformato uno dei suoi uccelli in un coniglio, suo figlio Tammuz amava i conigli. Anche il dolce d'agnello pasquale risale all'epoca di Ishtar / Baal, a cui si davano anche rotoli di uva passa come offerta. E come tutte le feste, la Pasqua è stata naturalmente completamente commercializzata e tutti gli addetti ai lavori vogliono una fetta della torta. L'industria dello zucchero e naturalmente gli allevamenti di polli sono particolarmente felici.

Grazie alle chiese cattoliche, milioni di cristiani stanno ora adorando un altro demone perverso di Lucifero e di nuovo nel nome di Gesù. Non fatevi ingannare, Dio non ha mai voluto che adorassimo lui e suo figlio con tutti questi riti, perché sono tutti idoli. Ricordatevi del Signore e del Redentore ma datevi i riti pagani.

"Bambini, attenti agli idoli!"
(1 Giovanni 5:21)