L'amministratore delegato della Pfizer è stato arrestato dall'FBI e accusato di frode?


L'amministratore delegato di Pfizer Albert Bourla è stato arrestato nella sua casa nel ricco sobborgo di Scarsdale, New York venerdì mattina dall'FBI e accusato di molteplici accuse di frode. Bourla è detenuto in attesa di un'udienza per la cauzione. Gli agenti federali stanno eseguendo un mandato di perquisizione nella sua casa e in molte altre proprietà che possiede in tutto il paese.

Inganno e frode sull'efficacia del vaccino COVID-19

Albert Bourla è accusato di frode per il suo ruolo nell'ingannare i clienti sull'efficacia del "vaccino" COVID-19. Pfizer è accusata di aver falsificato i dati e di aver pagato grosse tangenti. Secondo un agente dell'FBI che ha parlato al Conservative Beaver, Pfizer ha mentito sull'efficacia dei vaccini, e ha ingannato i clienti sui gravi effetti collaterali che i vaccini possono produrre. La Pfizer è accusata di aver pagato i governi e i media tradizionali per rimanere in silenzio.

 

Albert Bourla era già in acqua calda dopo che è stato rivelato che la Pfizer, e un partner di ricerca, "ha falsificato i dati, ha tolto il cieco ai pazienti, ha impiegato vaccinatori non adeguatamente formati ed è stato lento a seguire gli eventi avversi". Il whistleblower Brook Jackson è stato licenziato in seguito ai suoi tentativi di fermare la frode che veniva commessa.

 

A ottobre, Project Veritas ha pubblicato una serie di fughe di notizie soprannominate "PfizerLeaks". Nel video, un altro whistleblower della Pfizer rivela come l'azienda usi cellule fetali abortite nel "vaccino" COVID-19. Pfizer ha cercato di tenere questo fatto nascosto al pubblico.

Se condannato, Albert Bourla potrebbe passare il resto della sua vita in prigione. Bourla è considerato innocente fino a prova contraria.

La polizia ha ordinato un blackout dei media, che è stato immediatamente approvato da un giudice. Il conservatore Beaver ha sede in Canada, e non è soggetto alla legge americana.

I fact-checkers finanziati dai liberali, come USA Today, hanno contattato il Castoro Conservatore. Questa è stata la nostra risposta: