Gli "hotel di quarantena" obbligatori sono campi di prigionia COVID?


Capture décran 2021 06 17 à 15.18.03

Filmati catturati fuori dall'aeroporto britannico di Heathrow mostrano persone costrette a stare in un "hotel di quarantena" che vengono trattate come prigionieri.

 

Una donna fuori campo può essere sentita dire: "È come un campo di prigionia. Qui è dove si esercitano. È pazzesco. Non possono andarsene!"

"Mi scusi! È questa la tua uscita dal volo rosso?" si sente un uomo che chiede a un altro ragazzo che passa.

L'uomo dietro il recinto ha risposto: "Sì".

Poi, l'uomo dietro la telecamera ha chiesto al quarantena quanto spesso gli era permesso di uscire.

"Un paio di volte al giorno", rispose. "Ti scortano fuori. C'è la sicurezza su ogni piano. Ci sono quattro guardie su ogni piano e la sicurezza su ogni livello. Ci sono 20 o 20 guardie di sicurezza nell'atrio".

Mentre l'uomo in quarantena parlava alle persone che filmavano, una guardia di sicurezza si è avvicinata e ha chiesto loro di smettere di parlare.

Sia la coppia che filmava che l'uomo dietro la recinzione hanno discusso con la guardia di sicurezza, dicendo all'uomo in giubbotto giallo: "Non abbiamo bisogno del suo permesso".

La guardia di sicurezza si è poi allontanata e la coppia che filmava ha detto al quarantiner: "Ci dispiace molto. Abbiate cura di voi. Ciao."

I viaggiatori che entrano nel Regno Unito dai paesi della "lista rossa" sono costretti ad acquistare camere d'albergo da 1.200 a 1.800 sterline per un periodo di quarantena.

"Per essere onesti, è come l'hotel dell'inferno. Siamo trattati come prigionieri e questo non dovrebbe essere il caso", ha detto una donna del suo soggiorno all'hotel di quarantena Radisson Blu all'aeroporto di Stansted all'inizio di questo mese. Leggi qui.

"Nel pacchetto di benvenuto c'è scritto che possiamo uscire due volte al giorno per 45 minuti. La mia argomentazione è che non siamo in prigione", ha aggiunto.

Se le persone del mondo permettono ai loro governi di usare COVID-19 come scusa per calpestare i loro diritti, scene distopiche come questa diventeranno più comuni.