I media stanno dando molto spazio al problema dei coaguli di sangue mortali con le iniezioni di Wuhan coronavirus (Covid-19) di AstraZeneca e Johnson & Johnson (J&J), entrambe prodotte con tecnologia adenovirus. Nuove prove, però, mostrano che le iniezioni di RNA messaggero (mRNA) di Pfizer-BioNTech e Moderna possono causare gli stessi problemi e altro.

Avvertimento sulle potenziali lesioni da vaccino

Il dottor J. Patrick Whelan, un reumatologo pediatrico, ha avvertito la Food and Drug Administration (FDA) nel dicembre scorso che le iniezioni di mRNA hanno il potenziale di causare lesioni microvascolari al cervello, al cuore, al fegato e ai reni - e in modi che non sono stati nemmeno valutati durante le prove di sicurezza.

L'8 dicembre, il Comitato consultivo per i vaccini e i prodotti biologici correlati (VRBPAC) della FDA ha pubblicato una presentazione pubblica di Whelan che era una risposta alla richiesta di commenti dell'agenzia riguardo ai cosiddetti "vaccini" per il virus cinese. Questo è avvenuto in previsione di una riunione del 10 dicembre in cui il comitato era programmato per rivedere l'iniezione Pfizer-BioNTech per l'autorizzazione all'uso di emergenza (EUA).

Nella sua presentazione pubblica, Whelan, un medico veterano con decenni di esperienza nel suo campo, ha messo in guardia la FDA su queste potenziali lesioni da vaccino, notando che la componente proteica spike dei vaccini è un potenziale innesco di gravi lesioni.

Whelan ha spiegato che la tecnologia mRNA sperimentale ha "il potenziale di causare lesioni microvascolari (infiammazione e piccoli coaguli di sangue chiamati microtrombi) al cervello, al cuore, al fegato e ai reni in modi che non sono stati valutati nelle prove di sicurezza".

In nessun punto del suo allarme Whelan ha suggerito che i "vaccini" potrebbero non funzionare per arrestare rapidamente la diffusione del virus, ma piuttosto ha avvertito che "sarebbe molto peggio se centinaia di milioni di persone dovessero soffrire di danni duraturi o addirittura permanenti al loro cervello o alla microvascolatura del cuore come risultato del non aver apprezzato a breve termine un effetto indesiderato dei vaccini basati su proteine spike a lunghezza intera su altri organi".

Iniezioni per l'autorizzazione all'uso di emergenza (EUA)

Whelan ha fornito una pletora di prove e informazioni pertinenti per sostenere il suo avvertimento, che la FDA ha palesemente ignorato. Invece, la FDA ha scelto di basarsi su dati di studi clinici molto limitati forniti dai produttori dei vaccini come "prova" che essi sono "sicuri ed efficaci" abbastanza da giustificare una designazione EUA.

Il giorno dopo, infatti, la FDA ha emesso un EUA a Pfizer-BioNTech, dando effettivamente uno schiaffo a Whelan, insieme al resto dell'America. La FDA era decisa a far distribuire le iniezioni di Donald Trump "Operation Warp Speed" il più rapidamente possibile, e nulla avrebbe ostacolato questo.

Pochi giorni dopo che Whelan ha presentato la sua lettera alla FDA, la rivista Nature Neuroscience ha determinato che le proteine spike del Wuhan coronavirus (Covid-19) ottenute commercialmente (S1) trovate nei vaccini attraversano facilmente la barriera emato-encefalica. Queste proteine spike sono state trovate in tutte le 11 regioni del cervello che sono state esaminate, compreso lo spazio cerebrale parenchimale dove si trova il tessuto funzionale.

Proteine "vaccino" spike mRNA trovato per attraversare la barriera emato-encefalica

Questa facile entrata delle proteine spike del vaccino nel cervello potrebbe spiegare i diversi effetti neurologici che sono stati osservati in concomitanza con le punture. Tali effetti includono encefalite, difficoltà respiratorie e anosmia, o perdita dell'olfatto. I ricercatori hanno anche trovato proteine spike del vaccino nei polmoni, nella milza, nei reni e nel tessuto epatico dei topi.

Un secondo studio pubblicato non molto tempo dopo nella rivista Neurobiology of Disease ha scoperto che le proteine del jab spike del virus cinese hanno un impatto negativo diretto sulle cellule endoteliali. Questo, il team di ricerca ha trovato, fornisce "spiegazioni plausibili" per le conseguenze neurologiche osservate in alcuni pazienti che testano "positivo" per il coronavirus Wuhan (Covid-19).

Tutto questo e altro è il motivo per cui Whelan ha espresso preoccupazioni alla FDA riguardo alle proteine spike artificiali usate nelle iniezioni di mRNA, che hanno il potenziale di danneggiare i principali organi corporei.


Qual è la tua reazione?

confused confused
2
confused
fail fail
1
fail
love love
3
love
lol lol
3
lol
omg omg
2
omg
win win
1
win