Le reti sociali sono state create per sopprimere un Contro-Movimento?


Facebook, proprio come altre aziende di social media, ha sempre avuto connessioni ombrose e radici a 'In-Q-Tel', una società gestita dalla CIA che dà capitale di rischio alle giovani aziende tecnologiche (e naturalmente spera nella cooperazione).

In-Q-Tel e il Comunità dell'intelligence americana

In-Q-Tel è stata fondata dalla CIA nel 1999 come una società privata di capitale di rischio senza scopo di lucro con la missione specifica di fornire tecnologia alla comunità di intelligence americana. Pubblicamente, In-Q-Tel si promuove come un modo innovativo di sfruttare il potere del settore privato identificando tecnologie chiave e fornendo alle aziende i mezzi per portare queste tecnologie sul mercato.

In realtà, tuttavia, ciò che In-Q-Tel rappresenta è un pericoloso amalgama delle linee tra il settore pubblico e quello privato in un modo che rende difficile dire dove finisce la comunità di intelligence americana e inizia il settore IT. Bene, il set di dati disponibili pubblicamente attraverso la connessione Facebook / In-Q-Tel è piuttosto debole. Facebook ha ricevuto $ 12,7 milioni di capitale di rischio da Accel, il cui manager James Breyer è ora nel consiglio di amministrazione. In precedenza, è stato presidente della National Venture Capital Association, il cui consiglio era Gilman Louie, allora CEO di In-Q-Tel. La connessione è indiretta, ma l'idea del coinvolgimento della CIA in Facebook, per quanto tangenziale, è fastidiosa data la storia di Facebook, che ha spesso violato la privacy dei suoi utenti.

Ma avete sentito parlare di LifeLog?

LifeLog, un progetto DARPA

Se il governo iniziasse a tracciare la posizione attuale, le abitudini di acquisto, le preferenze ecc. dei suoi cittadini, sarebbe giustamente visto come un attacco alla nostra libertà. Questo è esattamente quello che ha cercato di fare l'organizzazione governativa DARPA (Defense Advanced Reasearch Program Agency), un'organizzazione del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti che fa ricerca sulle tecnologie orientate al futuro. LifeLog, un progetto DARPA che è stato annunciato alla fine del 2003, prevede secondo un articolo di Wired di allora:

"LifeLog era gestito da Darpa, il braccio di ricerca del Dipartimento della Difesa, e mirava a mettere in un unico posto praticamente tutto ciò che un individuo dice, vede o fa: le chiamate fatte, i programmi televisivi visti, le riviste lette, i biglietti aerei acquistati, le e-mail inviate e ricevute. Da questo mare apparentemente infinito di informazioni, gli scienziati informatici avrebbero disegnato percorsi inconfondibili nei dati, mettendo in relazione relazioni, ricordi, eventi ed esperienze. "

Quindi in pratica questo LifeLog sarebbe stato un diario onnicomprensivo. Una perfetta memoria digitale non solo di quello che fai ma di dove lo fai, con chi fai cosa e come fai cosa. Ed era previsto di dividere questi diversi eventi in episodi in modo da poter vedere: Ah, qui è stato e poi è arrivato questo ecc. e tutto è stato automatico. Piuttosto spaventoso, vero? Non è andata bene neanche alla popolazione.

Ma non preoccupatevi, il programma è stato cancellato, secondo l'articolo di Wired del 4 febbraio 2004. La data vi suona familiare? Esattamente: Questa è ESATTAMENTE la data in cui Mark Zuckerberg è andato online con la sua pagina Facebook, che è praticamente la stessa di LifeLog. Beh, se si scava attentamente, la cancellazione è stata annunciata solo il 4 febbraio, ma il programma è stato interrotto qualche settimana prima, a gennaio. Eppure, questa 'coincidenza' dice molto, o conoscete qualcosa che si avvicina a questo programma LifeLog del Pentagono / DARPA più di Facebook? Cos'è la timeline di Facebook se non un 'diario digitale con eventi, divisi in episodi', intervallati dai tratti completi della personalità e dal comportamento dell''utente'?

L'unica differenza è che invece di essere costretti a farlo dallo stato, hanno convinto la gente a farlo volontariamente. NOI pubblichiamo le nostre vite, NOI riveliamo i luoghi, NOI colleghiamo i nostri amici. Dal punto di vista del governo, è stata una mossa brillante. Perché, come tutti sappiamo, hanno accesso completo a tutti i dati, la NSA lavora con tutti i giganti della tecnologia (e anche se non lo fanno, si collegano ai principali hub di Internet, quindi possono accedere a tutto comunque). Ma ora sappiamo anche che l'idea stessa dei social media è stata concepita dal governo, cosa che dovrebbe essere dimenticata da racconti di propaganda come il film 'The Social Network'.

I giganti della tecnologia sono in realtà solo le braccia privatizzate dell'intelligence americana.

L'ascesa di Big Tech è correlata agli sviluppi legislativi e tecnologici creati per raggiungere la "consapevolezza totale delle informazioni" sotto il Patriot Act del 2001 e il Protect America Act del 2007, che a sua volta ha permesso direttamente il programma di sorveglianza PRISM della NSA. Queste piattaforme di data mining e ingegneria sociale della Silicon Valley si sono poi sviluppate nelle aziende con le più grandi capitalizzazioni di mercato del mondo.

La US Foreign Intelligence Surveillance Court (FISA) è usata per costringere praticamente tutte le grandi compagnie di dati, dalle compagnie telefoniche agli ISP alle piattaforme di social media, a fornire alla NSA i dati dei loro utenti. Nel 2013 il Washington Post ha riferito che "98% della produzione PRISM si basa su Yahoo, Google e Microsoft" .

L'Information Awarness Office è stato avviato nel 2002 e ha riunito diversi progetti DARPA per espandere massicciamente il monitoraggio della popolazione dopo l'11 settembre. Il LifeLog, iniziato nello stesso periodo, era sicuramente uno dei progetti. Dopo che l'ILO ha ricevuto così tante critiche pubbliche, il finanziamento è stato tagliato dal Congresso nel 2003 (non c'è da stupirsi con il logo dell'ILO).

Dal 2004 e gli anni successivi, le piattaforme di social media sono diventate enormi e come sappiamo da Edward Snowden dal 2013, non solo tutti i giganti tecnologici devono concedere l'accesso alla NSA, no sappiamo anche che i progetti di sorveglianza dell'ILO hanno semplicemente continuato a funzionare sotto un nome diverso dopo essere stati 'interrotti', una tattica che le agenzie di intelligence amano usare. Che comodo. LifeLog diventa Facebook, Information Awarness Office diventa PRISM.

Non è uno scherzo, quello era davvero il logo ufficiale. La piramide degli Illuminati con 'la conoscenza è potere'.

UPTDATE 07/05/19: Come ho appena scoperto, una lettera al pubblico ha recentemente confermato che il Life-Log è effettivamente diventato Facebook! Una lettera dell'ex amante universitaria di Mark Zuckerberg, classificata da fonti ufficiali come autentica, conferma che Facebook è stato concepito fin dall'inizio come un'arma informatica della CIA e che Mark era preparato fin dalla nascita a svolgere il ruolo di inventore. Ecco un estratto della lunga lettera:

"Ad ogni utente di Facebook,

Mark Zuckerberg e tutti quelli che sono stati con noi fin dall'inizio vi stanno mentendo e stanno usando la vostra vita privata come un esperimento di lavaggio del cervello e di controllo della mente controllato dallo stato - fondamentalmente un sistema militare di tipo militare (specialmente della CIA) che è sfuggito di mano. A quel punto, Mark Zuckerberg aveva perso il controllo di una società che non ha mai realmente posseduto o gestito. Veramente chiunque abbia mai lavorato con Mark sa che la sua mente è un vuoto e che non è altro che un pappagallo per i funzionari governativi che lo hanno creato. Mark non è in grado di gestire un McDonald's, figuriamoci una delle aziende più potenti del mondo. Nemmeno il suo nome è reale e la sua identità è sempre stata velata.

La lettera spiega come Larry Summers, presidente dell'Università di Harvard, ha iniziato una sorta di competizione tra squadre di programmazione per sviluppare un sito web di social media che era in definitiva quello che DARPA ha sviluppato per Lifelog - "un'arma cibernetica che ha le menti di tutti coloro che potrebbero essere attirati in loro".

Si dice che molti programmatori di DARPAS LifeLog stiano lavorando su Facebook ancora oggi. Per saperne di più sulla lettera: Qui.

La riprogrammazione sociale della tua psiche

Facebook ha ora due miliardi di utenti. In media, usano il sito 50 minuti al giorno. Sei ore alla settimana. Sia gli utenti che il tempo di utilizzo stanno aumentando. Questo è un pezzo notevole di tutte le persone su questo pianeta che passano il loro tempo in questo modo. Sono così tanti che incide persino sulla vita delle persone che hanno voltato le spalle al sito, semplicemente perché lo fanno in tanti e molto accade solo su Facebook. Ma cosa succede all'incredibile numero di persone che Facebook raggiunge ogni giorno? È solo un modo innocuo e divertente per tenersi in contatto con le persone? Come è stato inventato Facebook e quali effetti ha sulla nostra società?

Sean Parker, che ha inventato Facebook con Mark Zuckerberg, parla alla conferenza

Vediamo cosa ha da dire Sean Parker, co-inventore di Facebook, sulla creazione del social network:

"E all'epoca mi dissero: Non sono sui social network. E io ho detto: Ok, ma lo farai. E loro hanno detto: no, no io apprezzo l'incontro nella vita reale, apprezzo il momento, apprezzo la presenza e apprezzo l'intimità. Ok, sono affari vostri, ma forse vi prenderemo anche noi.... - Non credo di poter valutare le conseguenze di quello che stavo dicendo. Le conseguenze non volute di una tale rete che cresce fino a un miliardo o due miliardi di persone sono: Cambia letteralmente il tuo rapporto con la società e gli altri, probabilmente influenza la produttività in modi strani, solo Dio sa cosa fa al cervello dei nostri figli ... I processi di pensiero che sono confluiti nello sviluppo di queste applicazioni, Facebook è stato il primo, questo processo è stato: Come è possibile che possiamo farvi spendere la maggior parte della vostra attenzione cosciente possibile sul sito? Questo significava che dovevamo darvi un piccolo colpo di dopamina di tanto in tanto perché a qualcuno piaceva o commentava il vostro post, foto, ecc. Questo vi fornirà nuovi contenuti, che genereranno più like e commenti, ecc. Questo è un ciclo di feedback di riconoscimento sociale. Questo è esattamente ciò che un hacker come me si inventerebbe, perché si sta sfruttando una debolezza della psiche umana. Penso che gli inventori l'abbiano capito, ne erano già consapevoli allora, e l'abbiamo fatto comunque. "

I cicli di feedback di riconoscimento sociale guidati dalla dopamina che controllano le interazioni umane. E l'hanno fatto apposta.

Dipendenza da dopamina per il riconoscimento

Qualche settimana dopo, un altro pezzo grosso di Facebook, Chamath Palihapitiya, si è fatto avanti con pentimento. Ha lavorato a Facebook dal 2005 al 2011 e ha finito con il titolo di "vice presidente della crescita degli utenti", dicendo durante un'intervista all'elitaria Stanford University: Vedere qui.

"Mi sento incredibilmente colpevole. Penso che tutti noi sapevamo in fondo alla nostra mente, anche se abbiamo fatto finta che probabilmente non ci saranno conseguenze negative indesiderate, penso che in fondo alla nostra mente sapevamo: qualcosa di brutto potrebbe accadere. Oggi siamo davvero a un punto in cui devo dire: Penso che abbiamo creato strumenti che lacerano il tessuto sociale su cui è costruita la società. Questo è davvero il punto in cui siamo ora. I cicli di feedback di breve durata alimentati dalla dopamina che abbiamo creato stanno distruggendo il funzionamento della società! Nessun discorso civile, nessuna cooperazione, disinformazione, falsità. E non è solo un problema americano, non si tratta di pubblicità russa. È un problema globale. "

La gente pensa che queste pagine siano solo un passatempo, non lo sono e lui lo dice in faccia alla gente, continua:

"Siamo in una posizione davvero brutta al momento, secondo me. Si erodono le basi stesse del comportamento umano. E non ho una buona soluzione per questo. La mia soluzione è: non uso più le applicazioni, ho postato qualcosa 2-5 volte negli ultimi sette anni. Ed è strano, penso che non volevo più essere programmato. Penso che tutti dovrebbero approfondire e considerare quanto sono disposti a rivelare, forse non ve ne rendete conto, ma sarete programmati! Dovete decidere a quanto volete rinunciare, quanto della vostra indipendenza intellettuale. E non pensare così, oh sì, certo che no, sono un genio di Stanford, probabilmente sei il più probabile ad esserne rapito! Perché è tutta la vita che "controlli i tuoi messaggi". "

E ha ragione. Ci sarà una generazione che non ha mai conosciuto un mondo senza Facebook, Twitter e Instagram. Quelli che non lo sanno più, non possono nemmeno riconoscere come controlla la psiche collettiva attraverso gli algoritmi, perché è stato così tutta la loro vita!

Ecco perché Palihapitiya dice molto chiaramente: "I miei figli non possono usare questa merda!". E queste sono le parole di uno che ha fatto grande l'azienda, che si è seduto in prima fila quando è nata la tecnologia dei social media. E che ora si pente di quello che ha fatto (consapevolmente) fino a quel momento.

Mentre la gente capisce che Spybook è una piovra di dati e vuole solo le tue informazioni (il che è vero, ovviamente), c'è una cosa che la maggior parte della gente non sembra capire. Cosa intendeva Parker, cosa sta hackerando quando "approfitta di una debolezza della psiche umana"?

Vi sta hackerando! Tu ci hai hackerato!

La gente non capisce che non solo dai qualcosa a Facebook (informazioni, attenzione, la tua personalità) ma ottieni anche qualcosa in cambio (la riprogrammazione sociale della tua psiche).

Questo è il modo in cui funziona il ciclo di feedback.

Herbert Krugmann, allora direttore della ricerca pubblica alla General Electric, ha condotto alcuni studi sulla visione della televisione alla fine degli anni '70. Ha esaminato ciò che il guardare fa con il cervello. In "The Impact of Television Advertisment: Learning without Involvment" spiegava che le persone esposte alle immagini televisive non le dimenticano mai:

"C'è un mito nel mondo della pubblicità ed è che gli spettatori dimenticano il messaggio se non viene ripetuto abbastanza spesso. Questo mito è alla base di molte grandi spese pubblicitarie ... Ma io direi che il pubblico è più vicino a NON dimenticare ciò che ha visto in TV. Lo si 'mette da parte' fino a quando non è utile ... E poi la risposta alla pubblicità continua. "

Sei ore di programmazione sociale alla settimana

Quindi, non appena avete percepito qualcosa, indipendentemente dal fatto che sia su uno schermo TV, PC, tablet o smartphone, il vostro cervello non è desensibilizzato dall'informazione, ma il vostro cervello ha ormai imparato l'informazione. Forse non consapevolmente, ma il tuo cervello ricorda le informazioni per sempre. Il tuo cervello non solo elabora tutte le informazioni che percepisci attraverso i tuoi sensi, poi usa la somma di queste e decide come reagire al tuo ambiente, ma quando prende queste decisioni filtra attraverso tutto ciò che hai visto in TV, al cinema o al telegiornale e che effetto ha avuto su di te consciamente o inconsciamente.

Questo è probabilmente il motivo per cui le persone hanno relazioni interpersonali così cattive perché credono inconsciamente di dover essere come nei film o nei post di Instagram / Facebook che hanno visto. La maggior parte degli argomenti non hanno nulla a che fare con la loro vita reale, ma sono basati sui loro filtri di percezione programmati attraverso commedie romantiche, sitcom e 'Instagram girls' che condividono solo il meglio della loro vita. Ma questa è solo una finta realtà che, secondo Palihapitiya, può solo rendere infelici:

"... E invece cos'è veramente: una realtà falsa e prudente. Questo è a breve termine e ti lascia, e ammettilo, ancora più esausto e vuoto tornando a come eri prima di farlo e ti costringe in questo circolo viscoso: 'qual è la prossima cosa che devo fare ora?' Pensa a quello che fanno 2 miliardi di persone insieme e pensa a come reagisce la gente, le percezioni degli altri.... è proprio brutto. "

Sean Parker ne ha parlato, cambia il nostro cervello e la nostra percezione del mondo. Questo è ciò che rende la propaganda guidata dalla tecnologia così pericolosa, perché lo facciamo a noi stessi. E siamo onesti, la maggior parte della società prende le sue informazioni dalla televisione o da Internet.

Non solo, Facebook ha persino ammesso di aver condotto un esperimento psicologico su 70.000 dei suoi utenti (quello che hanno chiamato 'ricerca sociale'). Il messaggio che si prendeva parte a questo esperimento era nascosto da qualche parte nell'accordo con l'utente e si accettava automaticamente quando si faceva il login. Non appena sei un utente di Facebook, puoi prendere parte a questo esperimento, che tu lo voglia o no, e non sarai avvisato. Così facendo, hanno "scoperto" che potevano far salire o scendere l'umore delle persone riempiendo i feed delle persone con notizie buone o cattive. Le informazioni positive portavano ad una corrispondente reazione positiva e le notizie negative portavano a post sempre più negativi.

Non suona male? Ricordate che 2 miliardi (!) di persone nel mondo usano le 6 ore alla settimana e la loro psiche può essere manipolata senza accorgersene, perché l'umore rimane corrispondentemente peggiore o migliore anche dopo il logout.

Benvenuti nella matrice

Questo di per sé è abbastanza brutto, secondo me. Ma Facebook non rimarrà nella sua forma attuale per sempre. Pensa al futuro.

Nel 2013, Facebook ha assunto l'ex dipendente di Google e DARPA (di nuovo ciao) Regina Dugan per il suo progetto top-secret "Building-8". Nel frattempo, Facebook ha rivelato di cosa si tratta: Un dispositivo per leggere le menti in modo che gli utenti debbano solo pensare i loro post e non più digitare. Non è uno scherzo.

Ma non preoccupatevi, assicura Dugan alla conferenza introduttiva:

"Beh, qui non stiamo parlando di decifrare i vostri pensieri casuali, quello potrebbe essere più di quello che ci interessa ove possibile, stiamo parlando delle parole che avete già deciso di condividere perché le avete già inviate al vostro centro linguistico. [...] Tra qualche anno non vediamo l'ora di potervi presentare un sistema 'Silence-Speak' in tempo reale in grado di fornire 100 parole al minuto. "

Così tutto ciò che il 'pensatore interiore' pronuncia (auto-parlato, monologhi) viene letto e inviato a qualche centro dati della Silicon Valley, perché anche questo funziona attraverso il centro linguistico. E ci viene venduto di nuovo in modo super cool e alla moda con slogan come 'Oh, ma è così pratico' . E tutto nelle mani di una società inaffidabile con collegamenti ai servizi segreti.

Un bel mondo nuovo. George Orwell e Aldous Huxley non avrebbero potuto immaginarlo nei loro sogni più distopici.

Sopprimere la verità: la censura su Facebook, Google, Youtube

Quando internet ha colpito le masse, è nato qualcosa di bello. Improvvisamente tutte le persone del mondo potevano scambiarsi idee liberamente e in tempo reale. Senza alcun controllo, censura e simili. Questo non era possibile prima nella storia dell'umanità e per la prima volta ha offerto una visione non filtrata di tutte le sfaccettature belle e brutte degli eventi mondiali così come sono. Inoltre, il più grande tesoro di conoscenza da presentare è stato reso accessibile alla grande massa dell'umanità con pochi clic. Per centinaia di anni, la conoscenza era disponibile solo per l'élite accademica e ricca, e questo è cambiato radicalmente in pochi decenni. Naturalmente, questo ha significato anche una massiccia perdita di potere per la stessa élite, perché come detto all'inizio: la conoscenza è potere. L'ignoranza è debolezza.

Lega antidiffamazione

Se state leggendo questo, significa che gli articoli che parlano contro le attività della Anti-Defamation League non saranno automaticamente rimossi da internet.

Non ancora.

In un segno premonitore che la libertà di parola online rappresenta una minaccia troppo grande per la potente élite della nostra società, la Anti-Defamation League sta guidando la carica trasformando le proprie opinioni soggettive su "hate speech" nella regola assoluta della legge di internet. Come questo articolo di Cnet

" Facebook, Twitter, Google e Microsoft, tra gli altri, stanno unendo le forze con l'ADL per formare un Cyberhate Problem-Solving Lab, le aziende e il gruppo per i diritti civili hanno detto martedì. Si scambieranno idee e svilupperanno strategie per frenare i discorsi d'odio e gli abusi sulle varie piattaforme delle aziende e su Internet. "

"Queste aziende hanno un'ulteriore responsabilità di fare tutto ciò che è in loro potere per impedire che l'odio fiorisca sotto la loro supervisione", ha detto il CEO di ADL Jonathan Greenblatt in una dichiarazione. "Non vediamo l'ora di affrontare insieme questa sfida urgente".

Wow. Un laboratorio di risoluzione dei problemi di cyberhate. Che eroi del servizio disinteressato all'umanità.

Come Monika Bickert, capo della politica globale di Facebook, che ha detto in una dichiarazione che "alcune delle migliori menti dell'ingegneria lavoreranno con l'ADL per aiutarci a far fronte alla situazione". Quale situazione? La minaccia del potere che la proliferazione della libertà di parola su Internet porta agli individui che lottano per la verità e la giustizia.
Mi preoccupa che stiamo entrando in un tempo in cui un Internet una volta libero e neutrale è improvvisamente sempre più sotto il controllo di potenti forze dittatoriali. Sì, dittatoriali. L'ADL marcia nel paesaggio cibernetico di Internet con la sensazione del diritto di DETERMINARE ciò che dovrebbe e non dovrebbe essere detto dal resto di noi. Questo non rappresenta forse le azioni di un particolare dittatore del passato che l'ADL direbbe di aver combattuto con zelo? (Non farò nomi per paura di innescare un sofisticato meccanismo di cyber censura delle parole chiave di ADL su Google).

Tutta la storia di un gruppo che si autorizza a "frenare i discorsi d'odio e gli abusi su internet" è profondamente sbagliata e persino ipocrita. Queste non sono altro che tattiche di copertura di ciò che sta realmente accadendo.

Male: lontano dagli occhi, lontano dal cuore

Il progresso dell'umanità non è promosso dai tentativi di soffocare, distruggere o sradicare l'oscurità. Non ci evolviamo impedendo alle persone di esprimere l'odio o altre emozioni negative che corrono in profondità, ma ci evolviamo permettendo alle persone di esprimersi liberamente e di diventare immuni alle loro osservazioni "offensive" imparando a non prenderle sul personale. Come dice il proverbio: il tuo odio è solo un grido d'amore silenzioso, o qualcosa del genere.

Il "discorso dell'odio" di per sé non può degradare l'oggetto dell'odio, rivela solo le emozioni non guarite della sua fonte. E più diamo a queste emozioni non guarite la possibilità di essere liberate, più spazio creiamo per la guarigione personale e collettiva.

L'odio ha bisogno di resistenza per sopravvivere. Senza resistenza si dissolve presto.

Questa affermazione ti fa sentire a disagio? Tensione o rabbia? Oppure puoi separare ciò che hai letto/detto e la tua reazione ad esso. Siamo pronti a lasciare l'insensata ruota del criceto di essere innescati e di dover assolutamente reagire?

Ponetevi le seguenti domande: L'odio nel mondo si fermerà se lo censuriamo e lo vietiamo su Internet? Se ingoiamo pillole per il dolore, la causa del dolore se ne va, o lo copriamo solo per non doverlo più percepire?

In questo contesto, cercare di fare qualcosa di positivo sull'odio attraverso la censura è ingenuo nella migliore delle ipotesi, e in questo caso si dimostra essere un veicolo per coloro che cercano di mantenere ed espandere il controllo sull'informazione e lo stile personale di espressione.

Solo più comunicazione e non meno, empatia, sostegno reciproco, coraggio e amore aiuta contro l'odio delle persone. Sperare nella soluzione semplice non aiuta, sono sicuro che l'ADL non potrebbe preoccuparsi meno dell'agitazione e del bullismo. Sono sicuro che possiamo fare la cosa giusta da soli e lavorare insieme senza un'autorità superiore paternalistica.

Google Gate of Perception

Benvenuti in 1984 di George Orwell. Questo libro, uno dei classici di fantascienza più letti, parla di un futuro distopico in cui lo stato non solo controlla l'intero flusso di informazioni, ma riscrive anche il passato nei libri di storia. Questo viene fatto attraverso ciò che è noto come 'Newspeak' in cui certe parole sono sostituite da altre.

"Tutto svanì nella nebbia. Il passato è stato cancellato, la cancellazione è stata dimenticata, la bugia è diventata la verità. Una volta nella sua vita - dopo l'evento: Era quello che contava - aveva la prova concreta e inequivocabile di un atto di falsificazione. "

Google ha recentemente cambiato la sua politica, i "siti di teoria della cospirazione" sono ora apertamente attaccati. Leggi qui. Non solo, viene attaccata ogni parte che cerca anche solo di contraddire "fatti storici e scientifici ben fondati". Le linee guida determinano come le pagine sono classificate nei risultati di ricerca. I siti web che "presentano teorie di cospirazione insostenibili come informazioni fattuali" sono classificati più in basso. Citano come esempio: La conoscenza del Vaticano sul pianeta Nibiru. Questa è naturalmente una teoria inverosimile per molti e non può essere provata, ma solo perché nessuno tranne la cerchia ristretta del Vaticano è autorizzato ad entrare nella sua gigantesca biblioteca secolare e nella sua collezione di artefatti, ma bene. Ma non è questo il punto (qui e ora). Si tratta del fatto che Google può scegliere liberamente cosa dobbiamo vedere come realtà fattuale e cosa no.

Per inciso, Eric Schmidt, CEO di Google e della sua società madre Alphabet dal 2001-2017, partecipa regolarmente alle conferenze Bilderberg. Una volta ha detto in un'intervista:

"Se usi Google, ottieni più di una risposta? Si. Beh, questo è un bug. Abbiamo più bug al secondo che secondi nel mondo, dovremmo dare la risposta corretta solo una volta. "

Siete voi a determinare ciò che è 'giusto'. Non si tratta solo delle 'strambe e folli teorie del complotto'. Oh no, c'è molto di più! Per inciso, questo è il motivo per cui alcune di esse vengono spinte così forte al momento, per esempio la Teoria della Terra Piatta, che secondo me è una psy-op ben studiata e coordinata che molta gente dà per scontata (ma altre volte di più). Vogliono far accettare alle masse la censura come un male necessario e che chiunque faccia domande critiche sia accomunato alle persone dalle orecchie piatte. Pensate al loro trucco più vecchio per far passare i loro programmi: problema-reazione-soluzione.

"Fatti storici fondati" - penso che questo includa anche la "Teoria del proiettile magico" della Commissione Warren sull'assassinio di JFK, la cui illogicità anche un bambino di 5 anni riconosce immediatamente. Ma questa sarà presto l'unica cosa che troveremo online al riguardo. Tutto il resto è sepolto.

Questo è esattamente ciò a cui hanno sempre mirato tutti i discorsi sulle fake news. La censura orwelliana, nient'altro. Perché? Il World Wide Web è sempre stato un ciclo di feedback cibercinetico di comunicazione e controllo. Si controlla ciò che la gente pensa. O nelle parole di Eric Schmidt:

"Quello che abbiamo pensato: Stiamo cercando di rendere le persone 'persone migliori' - idee migliori... aumentare le loro esperienze. Vedilo come 'Augmented Humanity'. "

Sì e? Si potrebbe pensare che non si cancelli nulla (ancora). No, è importante ciò che appare nei risultati di ricerca perché modellano le opinioni delle persone, come dimostra la ricerca. Vedi pdf alla fine del post.

La maggior parte della gente non scava più a fondo, va su Google, sceglie uno dei primi risultati e memorizza questa informazione nella propria mente come la verità. Chiunque abbia il potere sull'algoritmo del motore di ricerca ha il potere sul modo in cui la gente pensa e agisce.

"L'ordine nella classifica è tutto. Quindi la grande realizzazione è quanto possiamo manipolare le decisioni sanitarie delle persone, anche quando quelle domande sono davvero, davvero importanti, e possiamo farlo semplicemente cambiando l'ordine dei risultati di ricerca. "

Vescica comoda - Visione limitata

I risultati di ricerca e i suggerimenti danno forma al mondo. Da quando Google, cambiando il suo algoritmo dal 2011, cerca di prevedere algoritmicamente quali informazioni l'utente vorrebbe trovare - in base alle informazioni disponibili sull'utente (ad esempio la posizione dell'utente, la cronologia delle ricerche e il comportamento dei clic) ci sono le cosiddette bolle di filtraggio. Questo si traduce in un isolamento dalle informazioni che non corrispondono al punto di vista dell'utente, quindi limita fortemente la visione del mondo e ha un effetto distruttivo sul discorso tra le persone. Da allora si può vedere come la società sta diventando sempre più divisa e sono abbastanza sicuro che Eric Schmidt era consapevole delle conseguenze che ne sarebbero derivate. Destra contro sinistra, donne contro uomini e viceversa, democratici contro repubblicani, poveri contro poveri, neri contro bianchi, Occidente contro Islam e viceversa, ecc. La divisione è sempre più forte, ognuno si siede sulla propria isola di percezione e urla contro gli altri, quelli seri Non c'è quasi più comunicazione, ognuno insiste sui propri punti di vista. È troppo facile dare a Google la responsabilità di tutto questo da solo, Tuttavia, ne hanno molta colpa, l'umanità sta ormai percependo il mondo attraverso il filtro di Internet e manipolarlo ha conseguenze significative. Non posso immaginare che Schmidt, che certamente ospita persone molto intelligenti nella sua azienda, abbia agito con negligenza qui. Schmidt (o i Rockerfeller) hanno preso questa decisione consapevolmente. Uno dei principali motti dell'élite è sì: Divide et Conquere (Dividi e governa), Ordo ab Chao (Dall'ordine al caos) è un altro.

Facebook - Noi scolleghiamo le persone

Per esempio, se pubblichi qualcosa contro il Gun Control su FB, improvvisamente vedi un sacco di post / link a favore del Gun Control, o se pubblichi qualcosa di critico su alcuni vaccini, per esempio, più articoli e post arrivano nel feed prendendo in giro gli anti-vaccers. Le "opinioni politicamente scorrette" degli utenti dovrebbero essere corrette. E secondo Sean Parker, questo è mescolato con una reazione da Palowscher-dog guidata dalla dopamina. La portata delle pagine scomode è limitata senza giustificazione, questo si chiama shadow cencoring, e serve a prosciugare finanziariamente queste pagine. Anche Facebook ha cambiato le sue linee guida e da ottobre 2018 combatte attivamente l'"influenza". Nel giro di pochi giorni, oltre 150 pagine di media alternativi sono state cancellate (il numero aumenta di giorno in giorno), il motivo è che le pagine sono gestite dal governo russo & cinese per influenzare le elezioni di midterm. Anche Twitter sta seguendo l'esempio. Il libro della CIA non ha fornito alcuna prova per questa affermazione completamente confusa. Fuori, cattivo Putin!

Qui e qui ci sono elenchi di pagine che sono tematicamente molto distanti, e spesso trattano anche di medicina alternativa. Come la Russia e la Cina possano essere vantaggiose è un mistero per me. Tuttavia, ha più senso proteggere gli interessi finanziari di Big Pharma in questo modo. Ma chi determina quali pagine su Facebook vengono cancellate? Vedere qui. E qui.

Il Consiglio di Atlantik - Internet Transatlantico

Hillary Clinton e Henry Kissinger ricevono un premio dal Consiglio Atlantico

Chi avrebbe pensato che anche un think tank ha il suo dito nel gioco qui: Il Consiglio Atlantico. Un think tank politico come il CFR e l'Atlantik-Brücke.

"Il TAC è un think tank americano nel campo degli affari internazionali. È stato fondato nel 1961 e offre un forum per i leader internazionali della politica, degli affari e della scienza. Amministra dieci centri regionali e programmi funzionali relativi alla sicurezza internazionale e alla prosperità economica globale. "

Suona bene, ma allora lo fanno anche molte altre cose che hanno intenzioni a scopo di lucro e controllate. Prendete Monsanto per esempio, ecco una spiegazione di ciò che un rappresentante di Monsanto ha detto che stanno facendo.

"Monsanto è un'azienda agricola moderna e globale. Sviluppiamo prodotti e strumenti che aiutano gli agricoltori di tutto il mondo a coltivare colture utilizzando in modo più efficiente l'energia, l'acqua e la terra. Crediamo che l'innovazione abbia il potenziale per bilanciare i bisogni umani con le risorse del nostro pianeta. "

Uno sguardo a ciò che la Monsanto sta realmente facendo potrebbe rivelare cose come danneggiare e distruggere la natura in massa (morti di api). Avvelenare le masse (glifosfato) e dare loro alimenti geneticamente modificati, che in molti studi sono pericolosi.

Il punto è che dobbiamo sempre dare un'occhiata più da vicino alle aziende.

Quindi chi è esattamente l'Atlantic Council? E stanno effettivamente aiutando Facebook a decidere chi censurare? Belle domande. Cominciamo a guardare chi finanzia il TAC.

Ecco alcuni donatori, secondo il sito web della TAC. Questi includono le agenzie governative statunitensi e straniere, le aziende della difesa e le aziende e personalità di spicco associate alle operazioni dello Stato profondo.

HSBC Holdings plc
Rockefeller Brothers Fund (ciao di nuovo!)
Google Inc.
Ufficio degli Esteri e del Commonwealth del Regno Unito
Lockheed Martin Corporation
La Coca-Cola Company
Chevron
Bahaa Hariri (importante miliardario libanese)
Esercito degli Stati Uniti
Camera di Commercio degli Stati Uniti
Corpo dei Marines degli Stati Uniti
Marina degli Stati Uniti

Con i miei 6 anni di ricerca in questa stanza, sento che questi sono il tipo di gruppi incaricati di controllare le narrazioni nel mondo. Camuffare le guerre, generare l'odio tra le nazioni a livello pubblico, e promuovere narrazioni che portano a guerre e conflitti. Dopo tutto, è finanziato da produttori di armi come Raytheon, Lockheed Martin e Boeing.

In altre parole, la TAC potrebbe benissimo essere un braccio di propaganda per agenzie come la NATO, il governo degli Stati Uniti e così via. Ciò significherebbe che stanno lavorando per controllare le narrazioni che escono dai media tradizionali per controllare ciò che il pubblico pensa e discute. Questo porta a ciò che il pubblico alla fine sosterrà.

Secondo la newsroom di Facebook, il 17 maggio 2018, Facebook ha annunciato la sua partnership con l'Atlantic Council per combattere le fake news.

"Oggi siamo entusiasti di collaborare con l'Atlantic Council, che ha un'eccellente reputazione nel trovare soluzioni innovative a problemi difficili".

Come hanno visto i media mainstream questa collaborazione con tale consiglio? Consiglio che, come mostrano fonti di notizie indipendenti, è sostenuto dai miliardari e dalle corporazioni che finanziano la guerra e il terrorismo e ingannano il pubblico?

"Il piccolo laboratorio del think tank americano aiuta Facebook a combattere i social media falsi" - Reuters

"Facebook collabora con il Consiglio Atlantico per migliorare la sicurezza delle elezioni" - The Hill

"Facebook collabora con il Consiglio Atlantico per combattere la propaganda elettorale" - Fortune

Tutto punta alle "fake news" e alla "propaganda". La narrazione che è iniziata nel momento in cui Hillary Clinton, l'ultimo presidente eletto dallo Stato Profondo, ha perso le elezioni del 2016.

Come pubblico, dobbiamo chiederci chi controlla gli osservatori? Se i media tradizionali dicono che non fanno mai propaganda, come facciamo a sapere chi li tiene davvero responsabili se lo fanno? Beh, immagino che sia l'Atlantic Group che aiuta a creare narrazioni che prendono di mira le voci indipendenti dei media dissenzienti e le chiamano propaganda.

Forse questo è (uno dei) gruppi dietro la "stronzata dell'influenza elettorale Russia/USA". Forse questo è il gruppo che sta ancora cercando di far crescere la corrottissima Clinton.

Come facciamo a sapere che il Consiglio Atlantico sta facendo propaganda da solo? Guardiamo indietro quando Ben Nimmo, un ex portavoce della NATO e membro del consiglio del Consiglio Atlantico, ha dichiarato che gli errori grammaticali erano "la prova" che i giornalisti o gli utenti dei social media erano pagati come troll del Cremlino.

Ben Nimmo ha poi creato una storia di fake news mondiale che è stata ampiamente diffusa dai media mainstream chiamando un cittadino britannico in pensione un bot russo. Il cittadino britannico e utente di Twitter Ian56789 è poi uscito su Sky News e ha mostrato i suoi veri colori e la sua identità. Ha dimostrato che Ben Nimmo aveva torto, che era un bot russo. Naturalmente, i media mainstream non sono più andati nel notiziario delle 20 con questa storia, ma solo con la storia di propaganda inventata. Tattica classica: Spingere affermazioni selvagge, spazzare la rettifica sotto il tappeto. Vedere qui.

WikiLeaks ha criticato Nimmo e il Consiglio Atlantico per questa sporca propaganda

"Hanno letteralmente usato i soldi delle compagnie di armi e delle dittature per produrre una notizia falsa che si è diffusa in tutto il mondo e ha diffamato un pensionato britannico che vuole ridurre i profitti delle compagnie di difesa come un bot del Cremlino. Quindi chi è il troll assoldato? "

Il punto è che Facebook, scegliendo di lavorare con questo gruppo, sta essenzialmente affermando che Facebook diventerà nient'altro che un creatore di narrative, proprio come i media mainstream. La TAC ha prodotto in diverse occasioni storie di notizie politiche false che sono state fatte circolare e che sono state provate dagli stessi media indipendenti come falsificazioni accusate di propaganda. Quindi chi crea davvero la propaganda?

"L'organismo che, come annunciato pubblicamente, prende decisioni di censura per Facebook è l'Atlantic Council, un organismo parzialmente finanziato dal governo degli Stati Uniti. Quando i legami estremamente stretti tra queste aziende e il governo degli Stati Uniti porranno fine all'argomento "sono privati"? " - Daniel Adams

Youtube - Si prega di rimanere in attesa

Lo stesso si può osservare su YouTube, che appartiene a Google ed è quindi anche interessato dalle nuove linee guida. Se si cercano cose come sparatorie di massa, chemtrails, attore in crisi, 9/11, ecc, i primi 50 risultati sono SOLO canali come CBS, NBC, MSBC, CNN, Washington Post, New York Times, ecc. che sono ovviamente su di loro Prendersi gioco dell'argomento o educare lo spettatore sulla "giusta" prospettiva su questi argomenti. Perché? Perché Youtube ha recentemente modificato il suo algoritmo di suggerimento. Dopo l'attacco false flag a Las Vegas, il Guardian e Gizmondo hanno fatto eco al fatto che YouTube promuove i 'video di cospirazione' nel suo algoritmo e quindi è venuto fuori con proposte così spesso (non perché così tante persone che erano lì hanno sentito spari da tutte le direzioni e poi sono andati lì per informarsi, il MSM ancora una volta ha raccontato storie che contraddicevano l'esperienza di centinaia). Vedere qui.

Google stava lavorando sull'algoritmo da mesi, le riprese erano solo "il momento giusto" per implementarlo. In alcuni casi, anche le playlist private sono state cancellate. Secondo l'articolo gurdiano, chiunque "dubiti della narrazione del governo" è un teorico della cospirazione e dovrebbe essere censurato. Pronto? Un governo che non può più essere messo in dubbio è fascista. Contraddice tutto ciò che definisce una società libera: il diritto di mettere in dubbio le cose, la libertà di espressione, se non si può mettere in dubbio l'autorità, come si possono mai controllare i potenti, come si può limitare la corruzione di una società se non si conoscono nemmeno le variabili della loro Essere autorizzati a mettere in dubbio gli eventi? Se il governo dicesse la verità e nient'altro che la verità su questi eventi, non temerebbe alcuna domanda e non ce ne sarebbero così tante. Non ci sarebbero imprecisioni, non ci sarebbero dubbi, perché la verità resiste a qualsiasi denuncia.

Cosa vediamo invece: Decine di video che spariscono.

La promozione è ovviamente una sciocchezza assoluta, Youtube non ha mai promosso i 'media alternativi', al contrario e chiunque abbia a che fare con tali contenuti da molto tempo lo sa. YouTube ha da tempo praticato lo 'shadow cencoring' per tali contenuti, cioè limitando la portata, per esempio, solo il 5-10% degli abbonati che vedono i video nel feed o che certi video non possono più essere trovati tramite la barra di ricerca ma solo quando si va direttamente sul canale va. Nessun canale viene attivamente cancellato (ancora), ma lentamente prosciugato man mano che il numero di visualizzazioni crolla.

Invece, i canali MSM sono ora promossi online. Ho dimostrato in dettaglio nella Parte 1 che non ci si può fidare di questi media, ma che il governo (o la struttura di potere che lo sovrasta) limiti la portata di certe informazioni e che lo spettatore sia anche sollevato dal giudizio sul contenuto dell'informazione è spaventoso.

Vi ricordate? Il cittadino dev'essere trattato come un bambino piccolo, non deve in nessun caso decidere da solo se è d'accordo con il contenuto dell'informazione o no, se è la verità o no. Poi si insinua fino a quando c'è un solo punto di vista. La versione "ufficiale" della realtà imposta dal governo sarà l'unica ad essere ammessa. Lo stato (profondo) deve educare il cittadino all'"unica vera verità". Propaganda una volta per tutte.

Wikipedia - Lessico o lobby?

Anche se Wikipedia può essere una fonte solida in molte cose, non bisogna dimenticare che gli articoli possono anche essere manipolati. È stato provato che le pagine sono state modificate da diverse aziende e parti e sono state rimosse cose sgradevoli. Leggi qui.

Per esempio, che una compagnia farmaceutica ha prodotto l'Agente Arancio, o alcune dichiarazioni poco lusinghiere di alcuni politici FDP, ecc. Intere agenzie di PR si sono specializzate nel lobbismo attraverso Wikipedia.

Chi ha controllato i fatti del fact checker? - Snopes e Co.

Poi ci sono stati tutti i siti di fact checking e debunking come FactChecking.org e soprattutto Snopes.com per un po'. Quest'ultimo è nato all'inizio di Internet, allora per sfatare i miti urbani, oggi è molto più un sito fortemente colorato politicamente che ha dichiarato guerra alle fake news. Snopes ha lavorato con Facebook per un po' e ha ottenuto da loro $ 100.000 e ha vinto premi fino a $ 70.000. Ho i seguenti problemi con questi fact checker:

-Sebbene ci siano, naturalmente, alcune notizie false su Internet, questo apre la possibilità che Op-Ed e il giornalismo indipendente siano etichettati come "notizie false" quando Snopes non è d'accordo con un'opinione.

-Gli articoli possono essere considerati "sbagliati" se Snopes fa un controllo approssimativo dei fatti. Quando si tratta della questione alimentare, è imperativo che tutti capiscano che il campo è dilagante con scienziati corrotti e pagati e gruppi di facciata che lavorano per proteggere i profitti aziendali a spese della nostra salute. Le informazioni che provengono da sedicenti esperti indipendenti non sono sempre affidabili e le fonti devono essere attentamente controllate.

-Abbiamo tutti la capacità di usare il pensiero critico quando leggiamo notizie su Facebook o qualsiasi altra piattaforma online - e dovremmo determinare da soli cosa è sbagliato e cosa è la verità - piuttosto che affidarci al lavoro di siti come Snopes per farlo per noi.

-Tutti dovrebbero sentirsi autorizzati a cercare la verità per se stessi. Specialmente quando si tratta della nostra salute, dobbiamo essere i nostri avvocati ed esaminare gli alimenti che mangiamo.

-Questo è un passo troppo vicino alla linea della censura e può soffocare la nostra libertà di esprimere le nostre idee.

Il capo e fondatore di Snopes, David Mikkelson, è sposato con una deputata democratica delle Hawaii, il che rappresenta ovviamente un conflitto di interessi. Così come il fatto che il sito è finanziato dalla pubblicità, e in parte dalla pubblicità della Bayer/Monsanto. Di conseguenza, hanno dovuto adattare il loro articolo sulla nocività del glifosfato alla narrazione della Monsanto entro 24 ore. Per esempio, la valutazione dell'affermazione che "Il cibo americano medio ha alti livelli di glifosfato e Monsanto, EPA e DEA vogliono coprirne la nocività" è stata cambiata da parzialmente falsa a falsa. Inoltre, gli articoli di satira sono spesso sfatati, il che è ovviamente ridicolo. Leggi qui.

Inoltre, questo sito principalmente sfata video/articoli senza senso che diventano virali per trarre profitto dal traffico virale, che naturalmente aumenta temporaneamente il numero di clic di Snopes (e quindi le entrate). Inoltre, è emerso chiaramente in un'intervista che Mikkelson non ha vere procedure di selezione nel reclutamento dei suoi dipendenti, motivo per cui teoricamente qualsiasi azienda, organizzazione governativa o altra parte può infiltrarsi lì. Nessuno dei suoi collaboratori ha una formazione giornalistica (nemmeno lui), per non parlare di qualsiasi altra cosa che li renda più qualificati delle persone che "sfatano". Stranamente, la mancanza di formazione giornalistica è spesso usata come un'accusa da parte loro. L'articolo linkato qui sopra parla anche di controversie di denaro nei retroscena dell'azienda. Leggi qui.

Il problema è che in tempi di accuse e storie infinite su Internet, molti si aggrappano a tali siti come l'incantesimo della verità finale. Tuttavia, questo dovrebbe essere fatto con cautela e ci si dovrebbe sempre chiedere: chi beneficerà di questa narrazione?

EDIT : Ho appena trovato qualcosa: quando stavo facendo ricerche sui 55.000 Sealed Indiciments ho trovato la pagina di Daily Pot, che ha cercato di 'sfatare' i Sealed Indiciments con argomenti sorprendentemente deboli. Quando ho visto chi l'ha scritto alla fine dell'articolo ho dovuto ridere molto. Non è uno scherzo, il nome dell'autore è Mike Rothschild. Naturalmente, specializzato nel 'debunking' delle teorie del complotto.

Un Rothschild che ci spiega cosa sta realmente accadendo nel mondo, non si può davvero pensare una cosa del genere... Ecco il suo profilo sul Daily Pot. Leggi qui.

New Guard - Non preoccuparti, NOI ti diciamo ciò che è vero così non devi pensare

La censura, la tutela e la riconquista di Internet passa al prossimo round. News Guard, una nuova applicazione del browser web per Chrome e Firefox, promette di mostrare ai suoi utenti durante la navigazione in Internet se la pagina da cui stanno ottenendo informazioni è affidabile e fornisce contenuti veritieri. Una sorta di "filtro per le fake news", per cui non viene bloccato nulla, ma con banner verdi, gialli e rossi si mostra chiaramente quanto il sito sia falso o affidabile. Inoltre, su ogni pagina vengono visualizzate alcune informazioni sul perché è stata fatta questa valutazione. Nel caso di un falso ... * cough * ... il mio sito naturalmente affidabile come CNN.com appare così.

Dipende da noi

Quindi, supponiamo che siate d'accordo al 100% su TUTTI gli aspetti della storia ufficiale di ogni evento. JFK. Sparatoria di Las Vegas. Attentato di Oklahoma. 9/11. Semplicemente tutti. Anche in questo caso: Perché vi piacerebbe che agli altri fosse proibito di vederla in modo diverso? Che cosa non richiama George Orwels 1984?

Se non fosse così triste, si potrebbe quasi ridere. Il cliché di tutte le cospirazioni secondo cui il governo sta reintroducendo la censura, ridicolizzato solo pochi anni fa, si è avverato. Quando si diceva che lo stato sorveglia ogni cittadino, si veniva considerati dei teorici della cospirazione paranoici e fumatori di crack, finché Snowden non ci ha dimostrato che questo è stato praticato su larga scala per molti anni, e anche l'idiota più ingenuo oggi lo sa (e se ne frega ancora). Dobbiamo aspettare ancora uno Snowden alla censura o riconosciamo i segnali finché possiamo, anche se la verità implicita è scomoda? Fidarsi dei bugiardi cronici non aiuta di certo.

È triste riflettere sul fatto che la principale fonte d'informazione e la "verità" sul nostro mondo e su ciò che sta accadendo su di esso è uno schermo matrimoniale di tacco con varie agende di corporazioni che fanno politica di governo. In alcuni casi, ciò che i media occidentali dicono è l'esatto contrario di ciò che altri paesi riportano.

I giornalisti investigativi indipendenti e i media alternativi sono ciò da cui la gente sembra essere attratta oggi. Possiamo dirlo dai numeri, dato che i media alternativi ricevono ormai centinaia di milioni di visitatori di siti web. Siamo tutti naturalmente curiosi del nostro pianeta, ed è bello vedere sempre più persone che si rendono conto che è ora di spegnere la TV e fare qualche ricerca per conto proprio.

Appena la censura è saldamente in sella, l'ultima possibilità di libertà è stata tolta. Possiamo ancora prevenirla, scaricare il più possibile, diffondere il messaggio su altre piattaforme, diventare attivi, sostenere i media alternativi, senza la comunità periranno! A parte l'ADL, le compagnie internet come Facebook, che continuano a scavare più a fondo nella censura, stanno giocando un gioco un po' rischioso. Forse molte di loro sentono di essere "troppo grandi per fallire", nel senso che credono di essere troppo importanti per la vita della maggior parte delle persone per essere improvvisamente abbandonate in massa. Forse questo è vero in questo momento. Ma non sono sicuro che dovrebbero davvero incasinarsi con una Comunità Risvegliata che continua a diventare più grande ad ogni battito del cuore. Rendere il più difficile possibile per la polizia del pensiero, usare alternative. Ad un certo punto finiranno l'aria, le bugie hanno le gambe corte!

Ecco alcune alternative:

Le alternative al MSM sono abbondanti e ogni giorno aumentano i blog, siti web, canali, riviste, podcast e c'è qualcosa per tutti i gusti, basta cercarli. Forse ne condividerò alcuni qui che seguo. E naturalmente c'è ancora il mio blog

Se volete bypassare i giganti della tecnologia, che sono tutti legalmente costretti a lavorare con il governo degli Stati Uniti, ecco alcune alternative (ma ce ne sono altre):

Dtube: una piattaforma video basata su blockchain, strutturata come YouTube.

BitTube: piattaforma video basata su blockchain che combina elementi di Youtube, Reddit e Twitter e ha caratteristiche molto interessanti, molti "Truthers" si stanno già spostando qui.

Gaia.com e Esploratore dell'evoluzione collettiva: portali di streaming a pagamento, con documentazione sulla coscienza, UFOS, Antichi Misteri, Media Alternativi ecc, quasi Netflix per i risvegliati.

Startpage.com: motore di ricerca che funziona con i risultati di ricerca di Google, ma questo è completamente anonimo, né l'indirizzo IP né il comportamento di navigazione sono registrati, quindi NO FILTER BUBBLES!

Ecosia.com: motore di ricerca, anche anonimo, ogni ricerca promuove progetti che piantano alberi.

Tutanota: servizio di posta elettronica multipla crittografata con sede in Germania.

Diaspora: una rete sociale decentralizzata.

Segnale: un messaggero gratuito come Whatsapp che è crittografato end-to-end, la NSA non può leggere.

La cosa più utile, tuttavia, è mantenere il tempo trascorso sullo schermo al minimo, stare di più all'aperto e cercare il contatto reale con le persone. Questo non ce lo potete togliere (ancora).

Per ora, è sufficiente non abbandonare la nostra premessa originale: la conoscenza è davvero potere. Questo implica anche un'altra conclusione: l'ignoranza è debolezza. In questo caso, è il pubblico che sta affondando di nuovo per mancanza di conoscenza, e coloro che stanno cercando di controllare le loro menti, siano essi governi in patria o all'estero, o attori non statali come le corporazioni e i media, che stanno combattendo per i cuori e le menti possono conquistare le menti del pubblico fornendo loro costantemente informazioni false.

Centralizzazione. A seconda del settore. Corruzione. Infiltrazione dei servizi segreti. Notizie false. Bugie di guerra. Controllo tramite algoritmi. Censura della verità. E un'élite di potere che tiene i fili a livello globale.

Se il pubblico può avere qualche speranza in questi tempi cupi, può solo derivare dall'obbligo di autocontrollare e verificare tutte le informazioni che riceve. I guerrieri psicologici possono solo andare d'accordo con un pubblico che si rifiuta di mettere in discussione le loro fonti di informazione di fiducia e di chiedere prove reali per le affermazioni fatte dalle loro fonti di notizie presumibilmente neutrali. Alla fine dipende da voi.

Allegato

L'effetto di manipolazione dei motori di ricerca (SEME) e il suo possibile impatto sui risultati delle elezioni