Quando sarà pronto il Passaporto Covid per viaggiare all'estero nel Regno Unito?


persona vaccinata che usa l'applicazione del passaporto sanitario digitale nel telefono cellulare per viaggiare durante la pandemia covid-19

Il passaporto Covid-19 per viaggiare all'estero sarà pronto entro il 17 maggio, dice il ministro dei vaccini del Regno Unito.

Il Regno Unito prevede di distribuire certificati che fungono da prova della vaccinazione Covid-19 e dello stato del test in modo che le persone provenienti dall'Inghilterra possano viaggiare all'estero liberamente dal 17 maggio, mentre l'Europa si prepara ad accogliere i turisti britannici.

Il Sottosegretario di Stato per la distribuzione del vaccino Covid-19 Nadhim Zahawi ha detto a 'BBC Breakfast' che un certo numero di nazioni straniere stanno richiedendo una qualche forma di certificazione Covid-19, che può essere la prova della vaccinazione o un risultato negativo del test.

Zahawi ha detto che l'NHSX - un'unità del Servizio Sanitario Nazionale responsabile delle applicazioni e della condivisione dei dati - stava lavorando per rendere i passaporti di vaccinazione "operativamente possibili" entro il 17 maggio. "Chiaramente un certo numero di paesi stanno per farlo - preferiremmo molto di più farlo in modo coordinato", ha detto.

Il 17 maggio è quando il governo del Regno Unito vuole permettere i viaggi internazionali di piacere dall'Inghilterra per la prima volta in 19 settimane. Il Segretario di Stato per i Trasporti Grant Shapps ha detto giovedì di essere "abbastanza positivo" riguardo al piano, aggiungendo che presiederà una riunione del G7 la prossima settimana dove la certificazione internazionale Covid-19 sarà discussa ulteriormente.

Shapps ha confermato che le autorità stavano lavorando per permettere ai cittadini del Regno Unito di utilizzare l'attuale app NHS smartphone per dimostrare il loro stato di vaccinazione e test all'estero. Tuttavia, la BBC ha citato una fonte del governo giovedì dicendo che l'app non sarebbe stata pronta "imminentemente".

Una delle destinazioni turistiche più popolari per i viaggiatori britannici è la Spagna. Il governo della nazione iberica ha detto ai giornali britannici questa settimana che i cittadini britannici potranno visitare la Spagna a giugno, ma solo se hanno un certificato di vaccinazione digitale o un risultato negativo del test Covid-19. La Grecia e il Portogallo hanno detto che chiederanno anche ai turisti britannici di presentare i certificati.

Inoltre, il presidente francese Emmanuel Macron ha annunciato che i viaggiatori internazionali saranno ammessi nel paese dal 9 giugno se portano un "pass sanitario" che servirebbe come prova di vaccinazione o un risultato negativo del test. Il Telegraph ha riferito giovedì che la Francia sarà probabilmente messa nella cosiddetta "lista ambra" dei paesi, il che significa che i vacanzieri dovranno auto-isolarsi a casa per 10 giorni al loro ritorno.