La madre completamente vaccinata muore dopo 11 giorni di coma?


Una mamma di 3 figli completamente vaccinata è morta dopo aver sofferto 11 giorni di coma. I medici lo chiamano il peggior caso di coronavirus che abbiano mai visto. L'intera famiglia è rimasta "col cuore spezzato", ma hanno voluto condividere la sua storia in modo da poter avvertire gli altri degli effetti devastanti del covid, nonostante siano stati completamente vaccinati.

I medici parlano del peggior caso di Coronavirus

Paula Collins, 37 anni, da Merthyr Tydfil, Galles, stava combattendo la Covid-19 in ospedale quando è stata messa in coma indotto per 11 giorni - nonostante avesse già entrambi i vaccini.

La madre di tre figli, che soffriva anche di pressione alta e diabete di tipo 2, è stata portata in terapia intensiva ed è tragicamente morta in ospedale il 5 novembre, solo due settimane dopo l'inizio dei suoi sintomi.

Il marito di Paula, Neil, 51 anni, ha detto che la morte della moglie ha sconvolto la vita sua e delle loro tre figlie, Ashleigh, 19 anni, Millie, 17 anni, e Maisie-Grace, 10 anni, "a testa in giù".

L'amata madre di tre figli ha mostrato per la prima volta i sintomi del virus mortale il 20 ottobre, quando è scesa con un "naso che cola e tosse".

Parlando al MailOnline, Neil ha detto: "È stata portata in ospedale martedì mattina in ambulanza con un naso che colava e tosse.

Ma è stata rapidamente trasferita in terapia intensiva per i pazienti affetti da Covid all'ospedale Prince Charles. Non potevo crederci quando il medico mi ha chiamato e mi ha detto che aveva il peggior caso di Covid che avessero mai visto dall'inizio della pandemia.

È successo tutto così in fretta e perdere Paula è stato così difficile da elaborare".

Paula è stata messa in coma indotto per 11 giorni, ma nonostante i tentativi dei medici di salvarle la vita, è tragicamente morta il 5 novembre con suo marito Neil, la figlia maggiore Ashleigh, la migliore amica Beth Hughes e suo padre, Paul, al suo fianco, secondo Wales Online.

Effetti di Covid nonostante la vaccinazione

I medici volevano che Paula fosse trasferita in un ospedale di Londra per provare un "nuovo farmaco" per cercare di alleviare i suoi sintomi, ma "niente ha funzionato".

Neil ha detto: "L'ospedale è stato fantastico. I medici hanno fatto tutto il possibile per salvarle la vita e volevano persino proporle un nuovo farmaco a Londra. Ma niente stava funzionando.

È morta il 5 novembre, due settimane dopo l'inizio dei sintomi - e ha lasciato un enorme vuoto in tutti i nostri cuori".

Neil ha detto che l'intera famiglia è rimasta "col cuore spezzato" per la perdita di Paula, ma hanno voluto condividere la sua storia per mettere in guardia gli altri dagli effetti devastanti della covid, nonostante siano stati completamente vaccinati.

Ha aggiunto: "Era una persona amorevole e generosa e i suoi figli venivano sempre prima. Amava la famiglia e i suoi due cani a salsiccia e il nostro cockapoo. Era fantastica.

Da quando Paula è morta, è stata dura. Ogni giorno è sempre più difficile. Ma devo essere lì per i bambini - questa è la cosa principale.

Alcuni pensano che il Covid non sia un problema così grande come l'anno scorso, ma lo è. È un virus mortale che distrugge la vita delle persone.

Ho avuto il Covid in ottobre e anche due delle mie figlie, e pensiamo che Paula l'abbia preso da una di noi.

Terremo sempre vivo il suo ricordo. Sarà per sempre nel mio cuore. Siamo stati insieme 21 anni - lei era tutto per me. Ho il cuore spezzato".

Una delle migliori amiche di Paula, Beth Hughes, ha iniziato una raccolta di fondi per aiutarla a dare un "addio speciale".

Scrivendo sul GoFundMe, Beth ha detto: 'Stasera (5 novembre) abbiamo perso una signora molto speciale in giovane età (37) a covid-19 (anche completamente vaccinato) .

Questo ha anche colpito profondamente suo marito che è molto gentile e ben conosciuto nella comunità. Le loro vite non saranno più le stesse".

Il nostro obiettivo è quello di raccogliere fondi per dare a questa signora un addio speciale come lo era lei, ma anche per mostrare sostegno alla famiglia in questo momento buio e difficile. Nessuno è mai pronto a seppellire una persona cara in così giovane età".

Le statistiche Covid mentono per promuovere la vaccinazione

Recentemente, un'altra casalinga di 36 anni è crollata e morta sulla strada dopo la seconda dose di vaccino a Hegganahalli, in circostanze misteriose. L'incidente è avvenuto venerdì mattina a Rajagopala Nagar nel nord di Bengaluru.

In un altro episodio, un padre di cinque figlie ha detto: "Mi maledico ancora per aver convinto mia moglie a prendere il vaccino. Pensavo che ci avrebbe salvato dal virus, ma l'ha uccisa".

Ha detto che dopo la morte di sua moglie nessuno in famiglia e persino i vicini sono disposti a prendere il vaccino COVID.

Nel frattempo, il capo esecutivo del NHS Amanda Pritchard è stato accusato di mentire sulle statistiche Covid per promuovere la vaccinazione.

Pritchard ha affermato che il numero di pazienti Covid-19 negli ospedali britannici è 14 volte maggiore rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Tuttavia, anche lo stesso NHS ha ammesso che l'affermazione di Pritchard usa cifre fuorvianti.

Secondo uno studio, se hai ricevuto una dose del vaccino Johnson & Johnson COVID, hai 3,5 volte più probabilità di sviluppare coaguli di sangue rispetto alla popolazione generale non vaccinata.

D'altra parte, in un potente discorso contro i mandati di vaccinazione, la deputata dell'Unione Europea Christine Anderson ha detto: "Non sarò ridotta a una semplice cavia vaccinata con un farmaco sperimentale".