La maggior parte delle morti del Covid 19 sarebbe stata dovuta ad un'altra causa?


ZVXQXJIIWJEGFANWJZZ5I2G6CQ e1634256590493

Uno studio demografico indica che una parte delle morti di Covid 19 sarebbe stata "sicuramente" dovuta a malattie "come il diabete, le malattie cardiovascolari e l'insufficienza respiratoria cronica".

Altre cause pubblicate Studio demografico

La notizia non cambierà il dolore delle famiglie, ma è rivelatrice dal punto di vista demografico. Nel 2020, circa 68.000 persone sono morte di covid-19 in Francia, ma il numero totale di morti è aumentato di "solo" 55.000.

Infatti, alcuni dei morti di Covid sarebbero morti "comunque" per un'altra causa, analizza uno studio demografico pubblicato mercoledì.

Dei 55.000 decessi supplementari (tutte le cause combinate) registrati dai registri civili nel 2020 (rispetto al 2019), 13.000 sono statisticamente dovuti all'invecchiamento della popolazione che si osserva ogni anno quando la speranza di vita non aumenta".

 

Questo porta meccanicamente ad un aumento annuale del numero di morti, indipendentemente da un contesto epidemico.

"Questo significa 42.000 morti in più nel 2020 legate alla pandemia del Covid 19", hanno detto gli autori dello studio, Gilles Pison e France Meslé, dell'Istituto nazionale di studi demografici (INED). Santé Publique France, tuttavia, proietta circa 65.000 vittime del virus nel 2020, ma gli autori dello studio preferiscono ri-stimare quel numero a "poco più di 68.000", contando le morti interne, o "circa 5% di morti se andiamo dai tassi osservati all'estero".

Meno influenza e incidenti stradali

I due demografi hanno diverse spiegazioni per la differenza tra i 68.000 morti causati dal virus e i 42.000 morti supplementari osservati quando si sottraggono i 13.000 morti dovuti all'invecchiamento della popolazione.

Da un lato, l'influenza stagionale è stata molto meno mortale all'inizio del 2020 che all'inizio del 2019, e anche gli incidenti stradali hanno fatto molte meno vittime a causa delle restrizioni al traffico durante i periodi di chiusura.

D'altra parte, "altre cause di morte, come il diabete, le malattie cardiovascolari e le malattie respiratorie croniche, sono anche probabilmente diminuite", hanno detto gli autori. "Alcune delle persone fragili che soffrono di queste malattie sono effettivamente morte per Covid-19", mentre senza la pandemia sarebbero morte per una di queste malattie "nel 2020 comunque".