Il PCR-Test COVID è una dose di nanoparticelle per il tuo cervello?


Il tempo stringe: Ogni giorno i nostri figli e i nostri concittadini sono iniettati di nanoparticelle nel medio termine veleno mortale: Maschere, test Covid, e i "vaccini" COVID contengono nanoparticelle di grafene.

Nanoparticelle iniettate nel cervello

Sulla base di suggerimenti di informatori e di varie indicazioni, l'autore sta indagando con un gruppo di medici e politici se i tamponi PCR iniettano anche nanoparticelle nel cervello delle persone testate quando vengono prelevati i campioni per il test PCR Covid-19.


Un'indicazione importante è la perdita dell'olfatto. Le nanoparticelle sono note per danneggiare l'olfatto: "Le nanoparticelle danneggiano i vasi sanguigni, tra le altre cose. Queste molecole ultra-piccole compromettono la capacità di sentire gli odori. Possono anche incasinare l'apprendimento e la memoria. I cervelli esposti alle nanoparticelle sviluppano caratteristiche anormali simili a quelle trovate nelle persone con l'Alzheimer e il Parkinson. E questo preoccupa gli scienziati. Nuovi dati hanno iniziato a mostrare come le nanoparticelle possono inquinare il nostro cervello. Particolarmente allarmante, alcune possono fare una linea diretta attraverso il naso e nei nostri centri del pensiero". La perdita del senso olfattivo di solito si verifica dopo il test PCR COVID-19. I test di laboratorio in attesa forniranno chiarezza.


Vi invitiamo a collaborare con noi: procuratevi il materiale per i test PCR da vari centri di test nel vostro paese e all'estero. I medici che eseguono test PCR sono le persone di contatto appropriate. Portate i tamponi a laboratori indipendenti e fateli esaminare per vedere se le punte dei tamponi sono rivestite di nanoparticelle. Documentate la procedura di esame e i risultati del vostro esame di laboratorio con prove ammissibili in tribunale: documenti di laboratorio, foto, video e testimoni credibili (tecnici di laboratorio, medici, agenti di polizia che agiscono come privati, ecc.)


Tutti i laboratori da noi contattati finora hanno risposto alle nostre richieste con un silenzio di ferro. I dipendenti dei laboratori sembrano preoccuparsi più della loro carriera che della salute e della vita dei loro concittadini. Sembra che noi, il popolo, dovremo indagare noi stessi sulla questione.

Prove scientifiche

Iniezioni di Covid, tamponi per test PCR e maschere per il viso sono contaminati da nanoparticelle tossiche di ossido di grafene

I nostri amici spagnoli stanno rischiando la vita per portare queste informazioni al pubblico. I ricercatori di LaQuintaColumna.net hanno pubblicato i risultati della loro analisi di fluorescenza UV del "vaccino" Pfizer BioNanoTech che è pesantemente contaminato da nanoparticelle di ossido di grafene.


Il grafico nel video è stato fornito dal Prof. Dr. Pablo Campra. Ha guidato l'analisi del contenuto tossico della fiala del "vaccino", che i ricercatori hanno studiato utilizzando la microscopia ottica ed elettronica, la spettroscopia e altri metodi analitici. Il "vaccino" (agente di guerra) consiste in nanoparticelle di ossido di grafene 99,103%. Nel video, a partire da 1m 56s, una madre vaccinata visualizza l'ossido di grafene magnetico iniettato nel suo braccio nel punto di iniezione utilizzando una luce UV fluorescente:


Scopri come il team di ricercatori in collaborazione con il microbiologo spagnolo Ricardo Delgado Martin di LaQuintaColumna.net ha scoperto il legame tra nanoparticelle di ossido di grafene e campi elettromagnetici, cioè lo spettro delle microonde 5G in particolare. Gli effetti collaterali mortali delle nanoparticelle di ossido di grafene (coagulazione del sangue, ecc.) sono esattamente quelli falsamente attribuiti a "Covid-19":



Qui alcuni link di Corona Nanotech:

Il professore di medicina Peter McCullough: "CORONA è BIOTERRORISMO"


20 aprile 2021 - Gli scienziati italiani confermano: I tamponi del test PCR sono contaminati da microfibre e nanoparticelle

La fisica sperimentale e ricercatrice di biomateriali Prof. Antonietta Gatti ha esaminato i tamponi del test PCR al microscopio elettronico e ne ha analizzato la composizione. Il risultato: I tamponi sono fatti di materiali duri e contengono un gran numero di micro- e nano-particelle non dichiarate di argento, alluminio, titanio, fibre di vetro, ecc, che agiscono come l'amianto nel corpo delle vittime del test.


All'inizio di aprile 2021, la professoressa Gatti ha informato il Parlamento italiano dei risultati inquietanti della sua indagine scientifica sulle maschere e sui test PCR:


In questa intervista con Shimon Yanowitz da Israele, il Prof. Gatti parla delle micro e nano particelle che ha trovato nelle maschere per il viso, nei tamponi per i test PCR e nei "vaccini":


28 marzo 2021 - Maschere per il viso e tamponi per test PCR sono contaminati da microfibre di Morgellons

Le microfibre di Morgellons sono incorporate nelle punte di molti tamponi di test PCR (cinesi). Per quale motivo? L'autore ha esaminato i tamponi di test PCR al microscopio con un ingrandimento di soli 20x. Queste fibre di Morgellons sulle punte dei tamponi sembrano tutte esattamente uguali. Ciò significa che non possono essere "parassiti" come la televisione di stato svizzera (SRF) insinua in modo fuorviante in questo rapporto mal studiato (svizzero tedesco). Leggi qui.

SRF, sebbene finanziata con tasse obbligatorie, non si è nemmeno preoccupata di far analizzare la composizione chimica delle microfibre. Ciò che SRF presenta non è altro che speculazione - per non dire propaganda.

Gli organismi che crescono naturalmente (parassiti) non sono esattamente identici. I movimenti intrinseci delle microfibre non sono in alcun modo dovuti all'elettrostatica (che SRF sostiene falsamente). Le fibre tessili caricate elettrostaticamente non si muovono così. L'autore ha esaminato i bastoncini di cotone da diversi grandi distributori. Risultato: Tutti i bastoncini di cotone erano completamente puliti e privi di microfibre. I requisiti di qualità molto più elevati per i tamponi di test PCR suggeriscono una contaminazione intenzionale.

Inoltre, l'autore ha nel frattempo anche scoperto le fibre di Morgellons nelle maschere per il viso e anche in alcuni alimenti trasformati (pizza, pane, ecc) da vari distributori principali ...


25 marzo 2021 - Le punte di molti tamponi PCR sono preparate con ossido di etilene (EO) estremamente cancerogeno. 

Studi come lo studio di coorte sulla mortalità e l'incidenza del cancro nei lavoratori della produzione di ossido di etilene forniscono prove della tossicità e pericolosità dell'OE:


Conclusione: "Corona" nasconde una campagna militare ampiamente diversificata su scala internazionale

L'autore di questa analisi ha prestato servizio presso il Comando d'Addestramento dei Dirigenti Tattici dell'Esercito Svizzero. Specialità CBRNE: difesa contro le minacce chimiche, biologiche, radiologiche, nucleari e gli esplosivi.

I produttori di "vaccini" e i loro complici nella politica, nelle autorità, nella scienza e nei media affermeranno falsamente che un virus SARS-CoV-2 "malignamente mutato" è responsabile delle masse di malati e morti per coaguli di sangue, cancro, tumori, tempeste di citochine con insufficienza di organi multipli. Nel processo, la direzione della campagna avversaria sta facendo trasformare i malati e i morti in "malati Covid-19" e "morti Covid-19" utilizzando test PCR falsamente positivi. Il nemico progetta di usare le vittime delle sue armi biologiche per creare un panico di massa estremo e per giustificare test e iniezioni di massa obbligatori, nonché la deportazione di "sospetti di malattia" e "sospetti di tormento", cioè patrioti non vaccinati che si oppongono alla presa di potere ostile.

La direzione della campagna avversaria cerca di creare il massimo effetto shock con il maggior numero possibile di bambini gravemente malati e morti. Affinché i genitori accettino la propaganda del "virus killer mutato" (la variante Andromeda) come causa di morte, non devono sapere che i loro figli sono stati "testati" e "vaccinati" con armi biologiche. Ecco perché l'aggressore fa dichiarare i bambini a partire dai 10 anni di età "idonei al giudizio" e segretamente "testati" e "vaccinati" nelle scuole, ecc, anche contro la volontà dei loro genitori. Il nemico vuole usare i genitori scioccati in modo mediatico per dare enfasi alla sua propaganda Corona e alle sue richieste di misure bipartisan.