Assassinio JFK - Omicidio di un 'Lone Gunmen' o complotto dello Stato profondo?


L'assassinio di JFK è LA teoria del complotto. Per essere precisi, il termine 'teorico della cospirazione' esiste solo da questo evento. Ma cosa è successo veramente, è stato il 'pistolero solitario' comunista che aveva un odio per gli Stati Uniti? O c'erano diversi tiratori e l'intera faccenda era un complotto di una cospirazione governativa? C'erano motivi per uccidere JFK?

Cosa è successo quel giorno?

On 22 November 1963, the 35th President of the USA, John F. Kennedy, was fatally shot by two rifle shots as he drove through Dallas in an open convertible during a parade. The images of the bursting head and his wife still desperately grasping the brain matter shocked Americans and permanently changed the proud nation. Lee Harvey Oswald was arrested as a suspect, but was killed by Jack Ruby after only two days in police custody. Oswald, 24, allegedly fired a sniper rifle from the 5th floor of a nearby school book warehouse where he worked. When apprehended a few hours later, he fled and killed a police officer when he was confronted in a movie theatre. Kennedy had a gaping bullet wound to the head and a wound to the neck and was pronounced dead while still in Dallas. When his body was flown to Washington D.C. on Air Force One shortly afterwards, his successor Lyndon B. Johnson was sworn into office during the flight. The Warren Commission appointed by Lyndon B. Johnson concluded that Oswald was the sole perpetrator. A later convened House of Representatives Committee of Inquiry (HSCA), on the other hand, found that there had probably been several perpetrators.

And indeed, there are several indications that the Warren Commission’s ‘lone-gunmen’ thesis cannot be true. Even today, more than 55 years after the assassination, the exact circumstances are still controversial. Today, only 19% of Americans believe that Kennedy was killed by a lone gunman, 37% believe it was the Mafia and 34% speculate that the CIA was behind it. 19% even believe Lyndon B. Johnson had something to do with it. On 27 October 2017, the statute of limitations on secrecy expired and many documents relating to the case were declassified. But the 1800 critical documents that could really explain everything remained under lock and key due to massive pressure from the CIA because of alleged national security concerns. Security concerns for whom, who is being protected here? Well, it remains a mystery (even if some MSM pretend that now everything is off the table, on the contrary). The unbelievably important clarification of the event could give us great insight into what has happened in the USA and the world in the time since, because the perpetrators could still be with us. But what happened on that sunny November day, let’s get to it.

Chi era John F. Kennedy?

Forse non lo sapete, ma abbiamo perso l'uomo che ha salvato il mondo il 17 ottobre 1962. Gli aerei spia statunitensi hanno scoperto delle postazioni missilistiche sovietiche a Cuba che avevano la capacità di radere al suolo Washington e tutta la costa orientale degli Stati Uniti con dei missili. I consiglieri militari di Kennedy lo hanno convinto che lui e lei dovevano ritirarsi in un bunker (anche se le postazioni missilistiche non erano ancora pronte a sparare) e poi attaccare Cuba. Il resto della popolazione dovrebbe morire in silenzio. Kennedy ha pensato per un po' e ha detto solo che se qualcuno deve morire, allora lui, che è il bersaglio di questi missili, e che rimarrà alla Casa Bianca. Più tardi si scoprì che i missili erano dotati di testate nucleari e che le persone lì avevano l'ordine di lanciarli in un attacco. Così Kennedy salvò quel giorno gli Stati Uniti da un olocausto nucleare che avrebbe ucciso la maggior parte della popolazione dell'emisfero nord.

Il suo predecessore Dwight D. Eisenhower mise in guardia il mondo dal complesso militare-industriale nel suo discorso d'addio del 17 gennaio 1961. Eisenhower, egli stesso un militare, mise esplicitamente in guardia gli Stati Uniti contro l'interdipendenza del complesso militare-industriale. Per decenni, i critici sociali hanno avvertito che in una società privata, gli interessi della politica, dei militari e dell'industria degli armamenti potrebbero facilmente unirsi. (Qui tutto il discorso)


Eisenhower avvertì e Kennedy lo ascoltò. E poi chiese alla comunità mondiale di rafforzare le Nazioni Unite e di aiutarle non solo a strozzare il complesso militare-industriale, ma ad eliminarlo completamente. Prima di morire Kennedy disse in un discorso il 25 settembre 1961 all'ONU:

“Because the only real alternative to war lies in the development of this organization – and calls for war are no longer to be seen as a rational alternative. An unconditional war can no longer lead to an unconditional victory. It can no longer be used to resolve disputes. It can no longer be a question of the great powers alone. Because a nuclear catastrophe that spreads through wind and water and fear could equally affect the large and small, the rich and the poor, the committed and the unbound. Humanity must put an end to war – or war will put an end to humanity.

È quindi nostra intenzione sfidare l'Unione Sovietica, non ad una corsa agli armamenti, ma ad una corsa alla pace - passo dopo passo, passo dopo passo, fino a raggiungere il disarmo generale e completo.

Sotto gli occhi di un'organizzazione internazionale per il disarmo, raggiungerebbe una costante riduzione delle forze nucleari e convenzionali fino ad abolire tutti gli eserciti e tutte le armi tranne quelle necessarie per l'ordine interno e una nuova forza di pace delle Nazioni Unite. E questo processo inizia ora, oggi, mentre iniziano le conversazioni. "

Che crimine aver perso quest'uomo sincero che ha lavorato per la pace globale come nessuno dopo di lui.

kennedy 2

Kennedy ha anche perso alcune cose. Ha perso l'opportunità di dire addio a sua moglie e ai suoi figli. E ha perso la capacità di determinare ciò che i libri di storia dicono di lui. Napoleone una volta disse che la storia è scritta dai vincitori. Ma non credo che comprendiamo appieno cosa significhi: Se io sono ricco e potente, e i miei assassini ti uccidono, e spazzano via tutta la tua famiglia, tutti i tuoi amici e tutti i tuoi testimoni, allora io sarò in grado di fare molto di più della storia scritta rispetto a te. Gli assassini faranno la storia, le vittime sono quelle di cui si scriverà. Kennedy è diventato una di quelle vittime di cui si scrive. Mi chiedo cosa avrebbe detto dei suoi assassini se avesse potuto parlare?

La cosa peggiore di questo attacco non è la sua brutalità (anche se è stato molto brutale), è il fatto che i media fino ad oggi fanno finta che si ponga la questione che sia stata una cospirazione.

La teoria della pallottola magica - Molti punti a diversi tiratori

Secondo la Commissione Warren, che indagò ufficialmente sull'assassinio, solo 3 colpi avrebbero dovuto essere sparati. Il primo colpo di Oswald sarebbe stato mancato, il secondo colpì Kennedy e il governatore John Bowden Conally, che era seduto nella decappottabile una fila davanti al presidente. Il proiettile causò sette ferite: proveniva da dietro e dall'alto, penetrò prima nel collo di Kennedy, poi penetrò nella parte superiore del corpo di Connally, poi nel suo polso e infine si conficcò nella sua coscia. Si critica il fatto che con questa traiettoria la palla avrebbe dovuto fare diversi giri. Inoltre non sarebbe stato possibile che la palla fosse stata deviata esattamente nello stesso modo da singole parti del corpo o da altri oggetti nel veicolo e che fosse anche sopravvissuta indenne. Il terzo proiettile ha colpito Kennedy alla testa, uccidendolo.

Sette ferite

Traiettoria sinuosa

Insieme a quelle di Kennedy, fanno sette ferite da arma da fuoco (entrata e uscita) che non possono essere state causate dai primi due colpi - come sostenuto dalla Commissione Warren. Anche Govoner Conally trova questo molto discutibile, ha detto alla Commissione Warren:

" C'erano due o tre persone coinvolte, o di più - o qualcuno stava usando una mitragliatrice automatica".

Conally non poté mai accettare la teoria del perpetratore solitario della Commissione. In pubblico era d'accordo che Oswald avesse agito da solo, ma in una conversazione privata con il giornalista Doug Thomson nel 1982 rispose alla domanda se Oswald fosse il perpetratore solitario:

" Assolutamente no. Non credo neanche per un secondo alle conclusioni della Commissione Warren. "

A meno che, ovviamente, una delle palle non faccia un percorso fisicamente impossibile. Tuttavia, se si dice che è stato un esecutore solitario, non può più aver sparato 3 colpi con un cecchino, e anche 3 colpi precisi sono quasi impossibili nel breve tempo in cui sono stati sparati. Soprattutto se si considera che il commilitone militare Oswalds lo ha descritto come un tiratore "appena mediocre". La teoria del proiettile magico è contestata da alcuni, perché Connaly e Kennedy si sono mossi leggermente e anche Conally si è girato, e quindi il proiettile in linea retta potrebbe aver causato le sette ferite (teoria del proiettile Singel). Allora l'angolo è corretto Nessun altro foro di proiettile nel collo di Kennedy. E per di più non si vede nei video.

Ma questo non spiega la "sfera di Stratcher". Questo era il proiettile che ha causato le sette ferite ed è improvvisamente 'apparso' sul letto di Connally in ospedale. Questo proiettile, chiamato CE 399, era in condizioni impeccabili, cosa che non è mai successa nella forense dei proiettili (e da allora, vedi 'Test Bullet'), specialmente non quando ha sparato attraverso così tanto tessuto corporeo.

Sopra il proiettile CE 399, intatto

Sopra il proiettile CE 399, intatto

Anche le circostanze in cui il proiettile è apparso improvvisamente è molto strano, sembra più una prova piazzata. Prove che dovevano essere collocate per distrarre i molteplici colpevoli. La sfera è anche passata attraverso molte mani di superiori, e potrebbe essere stata sostituita. Una cosa è certa: non può volare attraverso 2 corpi, causando così 7 ferite, pur avendo l'angolo nell'impatto che si può vedere nelle ferite di Kennedy, volando diverse curve e sopravvivendo illeso al tutto e solo poi trovato nel gratta e vinci dell'ospedale. Ci sono anche decine di testimoni che riferiscono di colpi multipli (fino a 6) da più direzioni. Non sembra che si tratti di un esecutore individuale impulsivo, ma piuttosto di un gruppo di professionisti che non voleva lasciare nulla al caso. Non c'era modo che Kennedy potesse lasciare la strada vivo. Con questo in mente, guardate il video: (scusate se è stato cancellato).

Abraham Zapruda, a civilian with an 8mm camera, was on a slightly elevated lawn by the side of the road and filmed the convertible with Kennedy driving through Dealey Plaza in Dallas. He unexpectedly captured the assassination on film. It was not the only shot of the assassination, but it was the closest and most detailed. On this world-famous video (Zapruda Footage), it can be seen that the third fatal shot sent Kennedy’s head spinning sharply to the back left. Ergo, according to common sense, the shot must have come from the front right (kinetic force of the bullet). In fact, all the witnesses also thought the shot came from the direction of a grassy knoll, and instinctively ducked in the area because they heard a shot above their heads (seen on other footage). According to the Warren Commission, however, the head was thrown forward by the third shot, as the shot allegedly came from behind. This simply and completely contradicts what can be seen on the film. This lie was also repeated by Dan Rather on television, who was the only person to see the above footage for 12 years. The version that came to the public afterwards was also manipulated, around the 200 frames mark 5-10 frames were cut out (there are some videos about this on Youtube). What also strikes me is that after the first hit the driver brakes heavily instead of giving full throttle, as if he wanted to make it extra easy for the shooters.

Ferita da arma da fuoco

Se Kennedy è stato colpito da dietro, dovrebbe avere un piccolo foro d'entrata sul retro della testa. Il medico che ha esaminato il corpo di Kennedy ha anche detto che aveva un piccolo foro di entrata (le ferite di entrata sono sempre piccoli fori rotondi) sulla parte posteriore della testa, ma ci sono alcune cose che dovreste sapere su questo medico:

- In un controllo standard, avrebbe dovuto controllare che i vestiti di Kennedy non avessero fori d'arma da fuoco - cosa che non fece.

- In un'autopsia standard avrebbe dovuto esporre tutte le ferite di Kennedy per poter risalire al percorso del proiettile - non ha scoperto nessuna delle ferite di Kennedy, non ha nemmeno notato che Kennedy aveva una ferita alla gola. In seguito ammise che i suoi disegni erano sbagliati e che la ferita alla testa era in realtà molto più alta.

-Ha perso il cervello di Kennedy (che manca ancora), e poi ha bruciato i suoi appunti. Ha bruciato i suoi appunti!

Ma forse non dovremmo essere così duri con lui perché questo medico, James Humes, non ha mai fatto un'autopsia con ferite d'arma da fuoco in vita sua. Per questo, ovviamente, è stato la prima scelta del governo per eseguire l'autopsia più importante della storia americana. Ma che...?

La storia del dottor Hume di una piccola ferita da proiettile nella nuca di Kennedy è il comunicato ufficiale del governo di oggi. Ma questa non è la storia raccontata dal NYT il giorno dell'assassinio. Un giornalista del NYT ha parlato con uno dei medici d'urgenza che hanno curato Kennedy al Parkland Hospital di Dallas poco dopo che gli avevano sparato. Nel suo articolo scrive:

” Later that afternoon, Dr. Malcom Perry, an attending surgeon, and Dr. Kemp Clark, chief of neurosurgery at Parkland Hospital, disclosed further details. Mr. Kennedy was hit in the throat just below the Adam’s apple, they said. This wound had the appearance of a bullet entry. [Entry wound on the front] Mr. Kennedy also had a massive, gaping wound in the back and on the right side of the head. “

La ferita sulla destra era l'entrata del colpo proveniente dalla direzione del cumulo d'erba. La ferita dietro la testa era l'uscita del proiettile che ha fatto volare il cervello di Kennedy.

Malcom Killdoff, l'addetto stampa di Kennedy che era con lui a Dallas, ha anche parlato con i medici che hanno curato Kennedy subito dopo l'assassinio. Poi ha tenuto una conferenza stampa:

"... Il Dr. Berkley disse che era un caso chiaro, un proiettile proprio attraverso la testa. "Mentre diceva questo, mise il dito sulla parte anteriore destra della testa per simboleggiare il foro d'entrata. Il dottor Robert McCelland, l'ultimo medico di Kennedy, ha anche detto che c'era un grande foro d'uscita sulla parte posteriore della testa (il foro aperto è più probabile che colpisca).

In realtà non c'è alcun dibattito qui: Kennedy aveva un grande foro d'uscita sulla parte posteriore della testa. Il colpo che lo ha ucciso deve essere venuto da davanti, il che significa che non poteva essere sparato da Oswald che era dietro Kennedy.

Questa informazione non è un segreto, è stata resa tale dalla costante incapacità di percepire la verità (chiaramente visibile).

Chi è stato?

Le persone che hanno ucciso il presidente e l'hanno fatta franca dovevano ovviamente essere molto potenti già allora. Ma i libri di storia e le notizie continuano a mentire su questo evento. Alcuni di questi assassini sono ancora vivi? Sono ancora abbastanza potenti da far sì che i capi dei giornali e gli storici mentano per proteggersi? Apparentemente quelli che sono ancora vivi sono ancora persone molto potenti.

Possiamo dare voce a Kennedy? Merita di più delle favole governative e dei libri di storia secondo cui Kennedy è stato ucciso da un povero nessuno a salario minimo. La verità è l'esatto opposto di quello che ci è stato raccontato, è più che altro il primo esempio di come appare quando il potere uccide.

Lee Harvey Oswals - un patito delle pecore?

Lee Harvey Oswald. La verità su ciò che è successo a JFK inizia dove finisce il mito di Lee Harvey Oswald. Non andare in giro a parlarne. Non raccogliere $ 200. Vai dritto in prigione.... e muori.

Quindi chi era Lee Harvey Oswald? Beh, dipende a chi si vuole credere. Si può prendere per buono:

Oswald: "Non so di cosa si tratti".

La stampa: "Era nell'edificio in quel momento?"

Oswald: "Certo, quando lavoravo nell'edificio".

La stampa: "Hai ucciso il presidente?"

Oswald: "No, mi arrestano e basta, sono solo un capro espiatorio!"

Oppure potete ascoltare le stesse persone che vi hanno venduto il Golfo di Tonkin, i bambini in incubatrice e le armi di distruzione di massa in Iraq, Jessica Lynch e un milione di altre bugie.


"... Oswald ha servito nei Marines e poi è passato ai russi, e poi ha cambiato di nuovo idea. Con del denaro preso in prestito dall'ambasciata americana, tornò negli Stati Uniti 34 mesi dopo con una moglie russa, Maria. Lottò per trovare un lavoro e fu coinvolto in un movimento pro-Castro a New Orleans. A novembre, Oswald stava lavorando in un edificio scolastico a Dallas quando l'automobile del presidente stava per passare. Qual era il background di Oswald? Poche persone lo sanno veramente. "

Yes, this is Dan Rather. Yes, the same Dan Rather who became known for his on-site coverage in Dallas during the hectic days surrounding the Kennedy assassination: the capture of Oswald, Oswald’s own death. The same Dan Rather, who was one of the first and only people in the world to see the now-famous Zapruder movie before being told by Skull & Bones / CIA employee Henry Luce’s (founder of TIME magazine & LIFE magazine) for 12 years was locked up and hidden from the public. He took this opportunity to rush back to the studio so he potrebbe mentire al riguardo sul aria:

" Un terzo colpo ha colpito la testa del presidente, si poteva vedere che veniva colpito duramente in avanti".
E questa è stata la percezione del pubblico americano dell'assassinio del loro presidente per più di un decennio prima di avere la possibilità di vedere con i propri occhi, presentato da niente meno che Geraldo Rivera, nel suo show 'Good Night America':


"Sconvolgente". La parola "sconvolgente" è davvero appropriata, Geraldo? Forse orribile. Lì, in diretta TV, il pubblico ha assistito non solo alla macabra morte del Presidente, ma con i propri occhi a come tutta una rete di bugie sulla morte di JFK sia stata tessuta da un ragno più insidioso di qualsiasi tarantola. Non "con notevole forza in avanti", ma indietro e a sinistra.

Ma perché? Perché questa bugia? Perché la fretta di catturare, uccidere e condannare postumo quest'uomo? Lee Harvey Oswald? E se non era colui per cui hanno parlato, chi era veramente?

Per perquisire ogni mucchio di merda, figuriamoci uno che è stato ammucchiato per 50 anni, bisogna sporcarsi le mani. Quindi guardiamo il letame che dovremmo ingoiare intorno al mito ufficiale di Oswald, il mago di Dealey con le sue palle magiche.

"Lee Harvey Oswald è nato il 18 ottobre 1939 a New Orleans, Louisianna. Suo padre è morto 2 mesi prima. Lee ha scritto di sé che è il figlio di un agente assicurativo la cui morte prematura ha lasciato una forte vena di indipendenza precoce dovuta all'abbandono.

Fratello: Nostra madre continua a dirci che siamo un peso per lei. Molto presto ha imparato che non era desiderato.

Lee e sua madre continuavano a spostarsi. All'età di 17 anni ha frequentato sette scuole diverse. Da adolescente viveva a New York City dove non aveva amici. A volte passava giornate intere a guidare tutti nella metropolitana. Il suo interesse per il comunismo iniziò quando ricevette un volantino sul caso Julius & Ethel Rosenberg, simpatizzanti del comunismo che furono giustiziati negli USA come spie dell'Unione Sovietica. A 16 anni fu cacciato da scuola e da allora si definì marxista.

Fratello: voleva l'attenzione di essere unico. Se il mondo occidentale fosse stato marxista, sarebbe stato americano.

Il suo pronunciato impegno per il marxismo non gli impedì di entrare nel corpo dei marines a 17 anni, lo fece per allontanarsi da sua madre. Non nascondeva il suo affetto per il comunismo, anche se questo gli metteva contro gli altri marines. Cominciò a imparare il russo da solo, lodò il nuovo leader comunista dei cubani, Fidel Castro.

Fratello: Quando era in Marina, andava esattamente nella direzione opposta al resto dell'esercito. Voleva distinguersi dalla massa ed era pronto a fare qualsiasi cosa per questo.

Oswald ha imparato a sparare nei marines. Raggiunse il grado di cecchino. Era in grado di sparare a bersagli a 100 metri di distanza con precisione e velocità. Rimase nei Marines per poco meno di 2 anni. E nove giorni dopo la sua partenza, era in viaggio verso l'Unione Sovietica, dove voleva disertare. Arrivò a Mosca il 16 ottobre 1959 con un visto turistico.

Priscilla McMillian: Ho saputo da un amico dell'ambasciata americana che c'è un giovane disertore che alloggia nel mio hotel. Tutto in lui sembrava solitudine.

Priscilla McMIllan, che più tardi divenne la biogarfina di Oswald, lo incontrò mentre lavorava come giornalista.

P McMillian: Mi disse che stava per rompere perché c'erano molte cose negli Stati Uniti che non gli piacevano, specialmente il capitalismo e la discriminazione razziale. Disse che era un marxista e basta, il paradiso comunista.

Era estremamente raro che un americano pensasse che il comunismo fosse un paradiso. Il New Times riportò il piano di Oswald di rimanere in Unione Sovietica, ma i russi erano scettici nei confronti di qualsiasi aspirante disertore, specialmente di qualcuno che aveva solo 20 anni.

Soviet man: The first reaction to a foreigner in the USSR was seeing him as a CIA or other intelligence agent, but after doing some research we found that he wasn’t good enough for a CIA man, so we thought we’d turn him into a Soviet man. Make agents but he wasn’t good enough for that either, haha.

Sei giorni dopo il suo arrivo in Russia, i sovietici decisero che non lo volevano e gli dissero di andarsene.

Oswald ci sembrava infelice, un uomo sfortunato che cercava qualcosa e non sapeva cosa fosse lui stesso.

Ma i sovietici non sottovalutano la sua volontà e il suo desiderio di dramma. Dopo averlo respinto, tornò all'hotel e si tagliò il petto".

Come possiamo quindi decifrare questo mito? Le chiavi di questa storia sono proprio davanti ai nostri occhi, se solo possiamo riconoscerle.

Un eroe? Certamente no. Ma l'unico assassino del presidente? Decisamente no.

Il termine per questo negli ambienti dei servizi segreti è 'sheep-dipping'. È quando un militare o un lavoratore dell'intelligence riceve una copertura civile per continuare il suo lavoro per il governo in un modo che non può essere rintracciato. È lo stesso modo di agire che spiega perché Timothy McVeigh scrisse lettere a sua sorella affermando di essere stato selezionato per un'unità di forze speciali d'elite a Fort Bragg che partecipava a uccisioni e consegne di droga autorizzate dallo stato, poco prima che lasciasse il servizio "Left" e iniziasse la sua trasformazione da eroe di grande successo della 'Bronze Star Army' a mostro dell'attentato di Oklahoma City (Perception Gates ha riportato). Spiega anche come Lee Harvey Oswald, uno sporco nano del Corpo dei Marines della Louisiana, sia riuscito a imparare il russo fluentemente, a farsi licenziare dai Marines, a volare in Europa con soldi che non aveva, a soggiornare negli hotel più lussuosi durante il tragitto, e a rotolare nell'Unione Sovietica al culmine della guerra fredda. Spiega anche perché l'ambasciata americana gli ha prestato i soldi per tornare negli Stati Uniti dopo aver incontrato e sposato la moglie russa, e lo ha persino portato a casa in un "taxi militare".

Oswald era un agente che probabilmente lavorava per la CIA nel programma di falsi disertori che usavano per portare spie nell'Unione Sovietica negli anni '50. Questo programma è stato documentato fin dai tempi della House Select Committee on Assassinations negli anni '70, che ha esposto i documenti interni della CIA che convalidavano il programma. La ricercatrice di JFK Lisa Pease spiega:

La leggenda di Oswald è stata accuratamente compilata, una scia di briciole di biscotti che portava all'Unione Sovietica e alle attività di alcuni gruppi procastro-cubani molto dubbi. Così, dopo che il presidente è stato attirato nella zona di uccisione e il tiro al tacchino era finito, non restava che radunare il marito.

Poi si è trattato di lasciare il lavoro, per gentile concessione di un altro uomo che ha affermato di essere un capro espiatorio.

... Ma quando si parla di Lee Harvey Oswald bisogna chiedersi: sappiamo di chi stiamo parlando? Stiamo almeno parlando di un uomo?

Forse è troppo tardi. Forse non troveremo mai il vero Lee Harvey Oswald tra i decenni di merda che sono stati accumulati sulla sua storia. Ma di una cosa possiamo essere sicuri: la fretta di calunniare, catturare, uccidere e condannare questo presunto solitario scontento prima del giudizio pubblico ha senso solo come manovra diversiva. Per mantenere il pubblico concentrato sul come, non sulla vera questione. La questione trasgressiva. La domanda che conta davvero: Perché?

50 anni fa ci fu un colpo di stato in America. Un colpo di stato che controllava il governo ombra dello stato di sicurezza nazionale, nato nel 1947, e che controllava sempre più l'apparato di governo - saldamente nella sede del potere in America.

Poi c'è la testimonianza di George de Mohrenschildt, un petroliere di origine russa che fu buon amico di Oswald fino alla sua morte. Era anche nella CIA e diede a Oswald il lavoro nell'edificio scolastico. Sembra che non facesse parte della cospirazione, ma che seguisse solo gli ordini. Descrive Oswald in questo modo: "Non era sicuramente un nemico, ma un ammiratore del presidente Kennedy ..." Non credeva che Oswald odiasse Kennedy, il che sottolinea la teoria che Oswald fosse un agente. Mohrenschildt aveva intenzione di dire agli investigatori ciò che sapeva su Oswald e sull'attentato. La mattina dopo fu trovato morto, con la testa mozzata da un fucile da caccia.
Servizio segreto

I regolamenti dei servizi segreti stabiliscono che ogni volta che l'auto del presidente rallenta al di sotto delle 44 miglia orarie, la sicurezza deve essere aumentata immediatamente. Il colonnello Fletscher Prouty (liason del Pentagono per la CIA e i servizi segreti) una volta disse:

" Se guardate le foto della strada, potete vedere che le finestre sono aperte ovunque. Se i servizi segreti fossero stati lì e avessero fatto il loro solito lavoro, nessuna di queste finestre sarebbe stata aperta. E se qualcuno avesse aperto una delle finestre in questo punto, l'avrebbe segnalato al walkie talkie e immediatamente uno degli uomini sarebbe salito in questa stanza e la finestra sarebbe stata chiusa. Vedete, questa è protezione. Ma non ha avuto luogo, infatti non c'erano servizi segreti al piano di Dealey Plaza quel pomeriggio. Fu detto loro che non erano necessari. "

In genere, i membri dei Servizi Segreti devono correre a fianco dell'auto non appena questa rallenta. Quel giorno è stato ordinato loro di lasciare la loro posizione. Non erano d'accordo e non gli piaceva, ma un ordine è un ordine e l'hanno eseguito. Chi ha dato l'ordine?


Come appare quando il vero potere uccide?

Per legge, l'autopsia del corpo dovrebbe avvenire a Dallas, il luogo della morte. Invece, quell'autopsia ufficiale è stata eseguita al Bethesda Navy Hospital di Washington DC. E questo da un dilettante che non ha esposto tutte le ferite, che non ha visto l'enorme foro di uscita come i medici di Dallas e che in qualche modo è riuscito a bruciare i suoi appunti quando ha finito. (vedi sopra)

I servizi segreti rubarono il corpo di Kennedy dall'ospedale di Dallas e lo misero sull'Air Force One. E quello che è successo dopo è difficile da credere. David Lifton ha creato un'estesa linea temporale dal momento in cui il corpo fu caricato sull'Air Force One e il momento in cui atterrò a Washington per un'autopsia. Ha trovato un rapporto di due agenti dell'FBI che afferma che il corpo era stato operato alla testa prima dell'inizio dell'autopsia.

Quindi da qualche parte tra il Parkland Hospital di Dallas e il Bethesda Navy Hospital di Washington, qualcuno deve aver camminato comodamente verso la bara del presidente, l'ha aperta, ha scartato un coltello e poi ha tagliato intorno alla testa di Kennedy?

Ma i servizi segreti non erano intorno alla bara del presidente per tutto il tempo? Come può essere successo?

Lifton ha passato la sua vita a rispondere a questa domanda e ha trovato la risposta. Lifton intervistò Aubrey Rike alla O'Neal Funeral Home. Il giorno dell'assassinio, il lavoro di Rike includeva mettere il corpo del presidente nella bara. Secondo lui, era una bara marrone da cerimonia. Questa fu poi spostata illegalmente dai Servizi Segreti all'Air Force One, ma quando il corpo arrivò a Washington, il tecnico di autopsia della Marina Paul O'Conner lo rimosse da una bara completamente diversa. Secondo lui, Kennedy era in una bara grigia, semplice, sempre avvolta in un sacco per cadaveri. Ma Aubrey Rike non ha mai messo Kennedy in un sacco per cadaveri a Dallas, ne è sicuro, perché si è imbrattato di sangue quando ha caricato il corpo, cosa che non sarebbe stata possibile se il corpo era in un sacco per cadaveri.

Le dichiarazioni di Audrey Reik e Paul O'Conners devono essere prese sul serio, sono gli unici che possono dire cosa potrebbe essere successo al corpo di Kennedy in quel periodo. Inoltre, non c'erano testimoni seri che avrebbero confutato le loro dichiarazioni.

Le prove mostrano, tristemente, che la vedova di Kennedy piangeva una bara vuota mentre qualcuno, in qualche modo, da qualche parte, operava sulle ferite sulla parte anteriore del corpo di Kennedy per distruggere le prove che hanno colpito Kennedy da davanti e da dietro. Impossibile vero? Come poteva il cadavere spostarsi da una bara all'altra con tutta la sicurezza? Ok, una nota di due agenti dell'FBI è una prova forte, ma devono aver commesso un errore.

Diamo un'occhiata alla foto del corpo prima dell'autopsia (scattata da O'Conner):

kennedy 3
Il cadavere di Kenney a Washington prima dell'autopsia, ma già con la chirurgia

Cosa pensa di vedere quello che hanno visto gli agenti dell'FBI? Per un dilettante non sembra una ferita di proiettile, ma sulla parte anteriore destra della fronte come una V incisa in cui la pelle viene poi tirata indietro. In questa foto si vede anche qualcosa nella parte anteriore destra che sembra un foro d'entrata:

kennedy 4
Il cadavere di Kennedy nell'ospedale di Dallas senza un grande foro di proiettile

Questo foro d'entrata è esattamente dove è stata fatta l'operazione.

Questa manipolazione è stata effettuata a Dallas o in qualche modo in viaggio verso Washington? Una domanda importante. 25 anni dopo l'attacco, i Chirougen che curarono Kennedy a Dallas furono invitati a guardare la foto qui sopra e a valutare se assomigliava al cadavere mentre lasciava Dallas.

"Devo ammettere che sembra come me lo ricordavo da allora, tranne la piccola incisione [indica la sua testa in alto a destra] che scende dall'alto"

"Sembra che sia stata fatta un'incisione per rivelare l'osso sottostante"

Se la verità è importante per noi, dobbiamo seguire le prove ovunque ci portino. Abbiamo una nota di due agenti dell'FBI. Abbiamo la testimonianza di testimoni oculari esperti. E abbiamo una foto. E tutto indica un taglio e una lacerazione in questo punto critico dello sparo fatale. Tutto indica che qualcuno ha voluto modificare chirurgicamente il foro d'entrata come un foro d'uscita.

Ma come? Come hanno avuto accesso al corpo di Kennedy e quando e chi l'ha fatto?

Forse nei 5 minuti in cui tutti sull'aereo sono andati avanti per vedere il vicepresidente Lyndon B. Johnson che veniva chiamato presidente, le bare sono state scambiate e poi portate via in segreto. Ma non è così importante quando e come, ma chi è stato. Chi può aver fatto una cosa del genere?

Alcune persone veramente intelligenti vorrebbero credere che sia stata la mafia, o i cubani o persino i russi. Ma il corpo del presidente getta tutte queste teorie fuori dalla finestra, vero? Voglio dire, dopo che il presidente è stato ucciso, i servizi segreti e l'FBI erano in super allerta e hanno cercato, se non potevano salvare la sua vita, almeno di proteggere il suo corpo. Chi potrebbe aggirare questo alto livello di sicurezza? Certamente non la mafia, nemmeno i cubani e nemmeno i russi. Impossibile!

Queste sono tutte prove dell'insabbiamento del governo da parte di persone nelle posizioni più alte. E allora? L'insabbiamento non è sempre un omicidio.

È così? Beh, dipende. Lee Harvey Oswald è stato arrestato alle 13:30. Come faceva a sapere quando ha rubato il corpo per la prima volta alle 14:00, come faceva a sapere quando ha rubato la seconda volta alle 16:00? L'autopsia è iniziata alle 18 ora di Dallas, come potevate sapere 5 ore dopo l'arresto di Oswald, prima che fosse accusato, che dovevate coprire le prove che Kennedy era stato colpito da davanti?

A poche ore dall'assassinio, come potrebbero avere una vera indagine su come è andata esattamente per catturare il vero assassino? Come potevano saperlo?

Neanche loro potevano sapere come. Le persone che hanno lavorato sul cadavere di Kennedy avevano accesso a conoscenze precedenti. Dovevano averle per poter procedere così rapidamente, precisamente e brutalmente. Doveva essere parte di un piano di omicidio pianificato, parte di una cospirazione, parte dell'operazione fin dall'inizio. E per farlo, dovevano essere uomini potenti per poterlo fare e farla franca. Chi aveva un tale potere?

Chi era veramente

Ora abbiamo un po' di background per dire chi potrebbe aver sparato al presidente Kennedy. La domanda potrebbe essere più facile da rispondere di quanto si possa pensare. Spotlight Magazine ha scritto un articolo riferendosi a un memo scritto dall'ex direttore della CIA Richard Helms, che includeva, tra le altre cose:

"Howard Hunt era a Dallas il giorno in cui il presidente fu ucciso, coinvolto nella cospirazione per uccidere Kennedy".

caccia
E. Howard Hunt

E. Howard Hunt, che lui stesso ammette essere un assassino della CIA, ha fatto causa alla rivista Spotlight per diffamazione. La sua testimonianza su dove si trovava il giorno in cui Kennedy fu ucciso è un disastro di bugie impossibili. Nel corso degli anni ha fornito diverse scuse contraddittorie:

"Sono stato al lavoro alla CIA tutto il giorno".

"Ho guardato la TV con i miei figli tutto il giorno".

"I registri della CIA dimostreranno dove sono stato".

"Sono andato a lavorare quella mattina".

"Sono andato a lavorare quel pomeriggio".

Cinque dichiarazioni diverse. Come può essere? Tutti all'epoca sapevano esattamente cosa hanno fatto il giorno in cui Kennedy è stato ucciso, così come la generazione successiva sapeva esattamente cosa ha fatto l'11 settembre. Ora la corte ha stabilito che la rivista di diffamazione è innocente. Pensate a cosa significa questo! La corte in pratica dice che ciò che si scrive su Hunt è vero. Infatti, hanno scritto che Hunt è colpevole dell'omicidio di Kennedy. Per qualche ragione questa storia non è finita in prima pagina (che meraviglia). Ma c'è almeno una storia di questo processo che dovrebbe essere raccontata.

Durante il processo, Richard Helms (il direttore della CIA) disse che Martina Lorez era un agente della CIA che conosceva e che lavorava per lui. Il suo ruolo nel piano della CIA per uccidere Castro è stato la storia di un film (Little Assassin). Ha testimoniato in tribunale che faceva parte del programma della CIA Operazione 40, che ha effettuato incursioni terroristiche contro Cuba tra il 1960 e il 1963. Durante il novembre del 1963, Lorez lavorò con il dipendente della CIA Frank Sturgis. Ha testimoniato che un giorno Sturgis venne da lei, le disse di fare i bagagli e che stava andando in missione. Poco tempo dopo accompagnò Sturgis in un hotel di Dallas, due auto piene di armi e uomini.

Poi qualcuno bussò alla porta dell'hotel: Howard Hunt. Ha distribuito carte e soldi alla squadra. Era chiaramente una missione non contro Cuba ma contro gli americani sul suolo americano. A Lorenz non piacque che disse a Sturgis: "Io me ne vado da qui!".

Fece le valigie e tornò a Miami. Il giorno dopo, il presidente Kennedy fu ucciso. Sturgis più tardi andò da lei e le disse:

"Avresti dovuto rimanere, abbiamo fatto la storia. Ti sei perso il colpo grosso: Abbiamo ucciso il presidente. "

Dopo aver ascoltato tutte le testimonianze, la corte ha concluso che Spotlight Magazine non era colpevole di diffamazione.

Ecco un altro gioiello interessante che ho trovato, apparentemente poco dopo l'assassinio tre barboni furono arrestati vicino alla scena del crimine, le foto scattate a loro erano probabilmente molto simili a Howard Hunt e Frank Surgis. Non sono stati arrestati, però, perché i nostri vecchi amici, i Rockerfeller, li hanno fatti fuori di nuovo. Non so voi, ma questo puzza molto.

Il Dallas Morning News, il Dallas Times Herald e il Fort Worth Star Telegram fotografarono tre vagabondi scortati dalla polizia vicino al Texas School Book Depository poco dopo l'assassinio di Kennedy. Gli uomini divennero in seguito noti come i "tre vagabondi". Secondo Vincent Bugliosi, le accuse che questi uomini fossero coinvolti in una cospirazione vennero dal teorico Richard E. Sprague, che compilò le foto nel 1966 e 1967 e poi le diede a Jim Garrison durante la sua indagine su Clay Shaw, Garrison tenne una foto dei tre e sostenne che erano coinvolti nell'omicidio. Più tardi, nel 1974, gli investigatori della omicidi Alan J. Weberman e Michael Canfield confrontarono le foto degli uomini con persone che ritenevano sospettate di una cospirazione e dissero

caccia 2

La Commissione Rockefeller (di nuovo ciao, cazzo!) ha riferito nel 1975 che stava indagando sulle affermazioni che Hunt e Sturgis erano coinvolti nell'assassinio di Kennedy per conto della CIA. Il rapporto finale di questa commissione trovò che i testimoni che testimoniarono che i "sospetti" avevano una somiglianza con Hunt o Sturgis "non potevano dimostrare alcuna qualifica in foto-tagging oltre a quella del profano medio." Shaneyfelt, "un esperto riconosciuto a livello nazionale nell'identificazione e nell'analisi delle foto" del laboratorio fotografico dell'FBI, aveva concluso dal confronto delle foto che nessuno degli uomini era Hunt o Sturgis. Nel 1979, la United States House Select Committee on Assassinations riferì che gli antropologi forensi erano le foto dei "barboni" analizzate di nuovo e con quelle di Hunt e Sturgis così come con le foto di Thomas Vallee, Daniel Carswell e Fred Lee Chrisman sarebbero state confrontate. Secondo la commissione, solo Chrisman assomigliava a uno dei vagabondi, ma decise che non doveva trovarsi in Dealey Plaza il giorno dell'assassinio.
Nel 1992, la giornalista Mary La Fontaine scoprì i fascicoli di arresto del 22 novembre 1963 pubblicati dalla polizia di Dallas nel 1989, in cui i tre uomini si chiamavano Gus W. Abrams, Harold Doyle e John F. Gedney. Secondo i rapporti d'arresto, i tre uomini furono "presi da un vagone merci della ferrovia subito dopo che il presidente Kennedy fu colpito", tenuti come "detenuti", descritti come disoccupati e portati in giro per Dallas, rilasciati quattro giorni dopo.

Ma Hunt non aveva modo di rubare il corpo. E poi rubarlo di nuovo ai servizi segreti, toglierlo dalla bara e operarlo senza attirare l'attenzione. E certamente non aveva il potere di far mentire i media su questo per i successivi 40 anni. Il furto del cadavere, per esempio, potrebbe essere stato effettuato solo dai diavoli più potenti del mondo. Diavoli così potenti che riconosceremmo i loro nomi se li sentissimo. Possiamo collegare Hunt ai poteri dell'élite? La Commissione Rockerfeller ha già coperto con successo le tracce dopo, ma chi altro c'è?

Richard Nixon - un piccolo diavolo che nasconde la verità

nixon

L'ex presidente Richard Nixon può essere un buon punto di partenza. Anche se non era pratico di armi, è ritratto nella cultura pop americana come uno "schiavo del diavolo". Nixon scelse E. Howard Hunt per dirigere il suo 'Goon Squat' privato della Casa Bianca, noto anche come 'Plumber Unit'. Il cui compito era quello di prevenire la fuga di informazioni classificate, come i Pentagon Papers, ai media. I suoi membri si impegnarono in attività illegali mentre lavoravano per il Comitato per la Rielezione del Presidente, compresa l'irruzione nel Watergate e il conseguente scandalo Watergate (senza dubbio Nixon aveva del marcio su di lui, ma ne riparleremo un'altra volta). Hunt divenne famoso in tutto il mondo come il capo degli scassinatori del Watergate. Fu anche arrestato per aver fatto irruzione nel Watergate Hotel. E mentre era in prigione, improvvisamente iniziò a scrivere messaggi a Nixon, dicendo che aveva bisogno di $2 milioni immediatamente per tenere la bocca chiusa. Allo stesso tempo, Hunt iniziò a parlare con i giornalisti, dicendo loro che era un assassino della CIA. Per le migliaia di persone che credevano che la CIA avesse ucciso Kennedy, questa era, naturalmente, una notizia incredibile. Hunt minacciò di dire ai giornalisti dell'assassinio di Kennedy a meno che Nixon "lo tirasse fuori di prigione" e gli desse due milioni di dollari. Nixon allora scrisse al massimo direttore dell'FBI che avrebbero dovuto smettere di indagare sulle attività di Hunt in Messico. Nixon disse che l'indagine dell'FBI minacciava di scoprire qualcosa:

"Scoprirai tutta la storia della Baia dei Porci!"

La storia della Baia dei Porci? Che cosa significa?

Bob Haldermon, che era il capo dello staff di Nixon e il suo consigliere più vicino, ha scritto:

"Sembra che con la dichiarazione sulla Baia dei Porci, in realtà intenda l'assassinio di Kennedy".

Nixon ha dovuto dimettersi dopo aver cercato di convincere l'FBI a chiudere l'indagine contro Hunt e, secondo Haldermon, Nixon ha sollecitato l'FBI a chiudere l'indagine per non "esporre l'intera faccenda dell'assassinio di Kennedy".

How did Nixon know that Hunt was involved, and if he did, why was he keeping it a secret? And what should Nixon care what Hunt says or what he has to say about the Kennedy assassination if he wasn’t involved himself? Was Nixon involved? One of the most incredible new discoveries about Nixon to come to light is this little gem:

Sembra che Jack Ruby, il gangster mafioso che sparò a Oswald, sia stato visto da un reporter di Dallas nel Parkland Hospital, nella zona in cui il "Magic Bullet" è stato trovato sullo Skretcher sbagliato. Quest'uomo lavora per il deputato Richard Nixon nel 1947. Nixon ha ammesso che era a Dallas quando Kennedy fu ucciso e, come Hunt, non ricorda cosa fece quando seppe della sua morte. Nel 1964 disse al Reader Digest:

"Un uomo è accorso dall'angolo della strada e ha detto che il presidente è stato ucciso a Dallas".

Bene, nel 1973 disse alla rivista Esquire:

"Una donna uscì da casa sua urlando e piangendo e mi disse che avevano appena sparato a Kennedy a Dallas".

Perché Nixon ricorda due versioni diverse di come ha saputo della morte di Kennedy? Probabilmente, come Hunt, non riesce a dire la verità su dove si trovava e cosa ha fatto.

Ma Nixon non era un 'diavolo potente' nel 63, infatti lasciò per il momento la politica dopo aver perso le elezioni contro Kennedy nel 1960 e aver perso quelle del 1962 contro il governatore della California. Quindi nel 1963, il giorno dell'assassinio, prese ordini da diavoli molto più grandi. Possiamo fare questo nome?

I diavoli davvero grandi

Durante la seconda guerra mondiale, J. Edgar Hoover, il capo dell'FBI, ebbe il compito di indagare sulle attività dei nazisti americani. Nel corso di questo lavoro indagò sulle connessioni naziste della Union Bank di New York. Nel 1942, l'anno in cui gli Stati Uniti entrarono in guerra, la banca fu vista come un finanziatore dei nazisti. Prescott Bush, il nonno di George W. Bush (che d'ora in poi chiamerò Boy Bush), era il direttore e l'ufficiale esecutivo della banca. Quando il governo prese questa banca, lui protestò. Disse: "Aspetta un attimo, questa è la mia banca". E Hoover disse: "Esatto, tu sei un nazista e gestisci una banca nazista". Ora non sottovalutiamo, tu gestisci una banca per i nazisti, loro ti dicono cosa devi fare e tu lo fai. Questo fa di te un nazista solo perché obbedisci ai suoi ordini?

Beh, in qualche modo sì, oppure no. E inoltre: Prescott Bush non viveva in Germania, viveva in America. Aveva una scelta, c'erano molti altri lavori e persone per cui avrebbe potuto lavorare. Ha scelto di lavorare per questi nazisti di sua spontanea volontà. Ma forse i tedeschi per cui lavorava erano solo uomini d'affari opportunisti che volevano solo fare soldi.

But of course they wanted that: The main business partner of Union Bank was the notorious Nazi financier Fritz Thyssen. Thyssen was an early, enthusiastic, and extremely important supporter of Hitler. He provided him with crucial amounts of money since the earliest days of the NSDAP. He is probably the most important financial supporter of Hitler that we know.

Quindi Hoover sapeva di cosa stava parlando. Prescott era un nazista.

Questa storia sarà di nuovo importante più tardi.

prescott
Prescott Bush, padre di George HW Bush

Cosa ha a che fare questo con l'uccisione di Kennedy? Beh Prescott Bush era co-direttore di quella banca nazista con il nazista Avarell Harriman, il suo capo. Prescott Bush era anche socio a tutti gli effetti e socio della banca Brown Brothers & Harriman, quindi erano soci in affari anche lì. Ricordate il processo in cui Howard Hunt fu dichiarato colpevole dell'assassinio? Durante quel processo Hunt testimoniò di aver lavorato per Avarell Harriman a Parigi subito dopo la seconda guerra mondiale e di aver riferito direttamente a lui ogni giorno. Ora chiedetevi: Quanto è probabile che due dei più stretti soci d'affari di Harriman non si siano mai incontrati e non abbiano mai avuto niente a che fare tra loro? È possibile, ma non probabile. Quindi c'è una connessione qui. Una connessione di 2 gradi da George W. Bushes nonno Prescott a uno degli assassini di Kennedy.

Ora abbiamo visto che nel 1942 Hoover costrinse Prescott Bush a porre fine al sostegno attivo al suo politico preferito, Adolf Hitler. Bene, Prescott trovò qualche anno dopo qualcun altro in politica da sostenere - Nixon; è anche documentato che assunse Jack Ruby un anno dopo (vedi foto). Nixon che assunse Hunt. Questo Nixon fu sponsorizzato e appoggiato da Prescott Bush fin dall'inizio. Guardate questa foto, chi sembra il capo e chi lo scagnozzo🙂

prescott bush 2
A sinistra Nixon, al centro Ruby, a destra Prescott Bush

Nonostante il suo arresto come nazista pochi anni prima, Prescott è ora un senatore. E con il suo aiuto, Richard Nixon, il povero figlio di un negoziante, diventa vicepresidente. Ma non per sempre, ha perso contro Kennedy.

Ora ricordate, mentre forti prove suggeriscono che Nixon era in qualche modo collegato all'assassinio di Kennedy, le prove non indicano che Nixon era un "potente diavolo" nel 1963. Era solo una delle tante bambole.

Gli uomini dei servizi segreti, l'FBI, gli agenti della CIA che hanno tutti partecipato all'assassinio sono tutte figure relativamente deboli i cui fili sono tirati dai più potenti. E ricordiamoci, chi tira i fili di Nixon?

Quindi forse ora lo sappiamo più o meno. Allora, cosa ne pensate del caso finora?

-Abbiamo capito che Hunt è un assassino con supervisione diretta.

-È legato a Prescott Bush attraverso Harriman

-Ed è anche legato a Prescott Bush attraverso Nixon

Probabilmente vi sorprenderà, ma molto presto, molte persone importanti sapevano che la CIA, attraverso i suoi operativi anti-Castro Cuba, aveva ucciso il presidente. Questo non era un segreto ben nascosto. Per esempio, il vincitore del premio Pulizer Haynes Johnson ha detto che il pomeriggio dell'assassinio era nella stanza in cui il fratello Robert Kennedy ha dato la colpa dell'assassinio alla CIA e ai loro 'cubani anti-Castro' ("Lo hanno ucciso"), probabilmente è per questo che è stato ucciso dalla CIA nel 1968, sapeva troppo (apparentemente qualcuno stava prendendo di mira i Kennedy in generale). E si può supporre che anche Hoover conoscesse la maggior parte dei dettagli dell'assassinio, anche prima che accadesse. Già nel 1960, tre anni prima dell'assassinio, Hoover scrisse personalmente una nota sul coinvolgimento di Lee Harvey Oswald con la CIA. Tre anni prima dell'assassinio, Oswald era sul radar personale di Hoover come "coinvolto nella CIA". Semplicemente incredibile. Anche se Hoover aveva un sacco di fango su di lui - era uno dei migliori investigatori mai vissuti. E apparentemente questo fu solo l'inizio di una lunga e bella relazione tra Hoover e Oswald.

Alla sessione di apertura della Commissione Warren, il procuratore generale del Texas Whiner era Karl, chiamò la commissione e disse: "Penso che tutti sappiate che il vostro ragazzo Lee Harvey Oswald lavorava per l'FBI, riceveva uno stipendio di $ 200 al mese, con il numero ID 'S179'. Il selezionatore decise di non chiedere nemmeno a Hoover di parlarne". Perché? Immagino che fossero spaventati a morte che potesse ammettere il suo legame con Oswald. E ci sono forti prove che Oswald lavorava per l'FBI e spiava la CIA. Nel 1963, Kennedy Hoover ordinò il campo di addestramento segreto usato dalla CIA per addestrare i loro 'cubani anti-Castro' (per raid terroristici contro Cuba). Kennedy non voleva un'altra 'crisi dei missili'. I campi erano così segreti che nemmeno il presidente ne conosceva l'ubicazione. Ma Kennedy ordinò a Hoover di trovarla e ucciderla.

E Delfin Roberts, una segretaria che aiutava la CIA a gestire i campi, disse alla Commissione Warren che vide Lee Harvey Oswald al campo pochi giorni prima che l'FBI vi facesse irruzione, confiscasse tutte le armi e lo chiudesse, il più stretto confidente di Oswald a New Orleans, lavorava lì in un garage dove Oswald spesso lo frequentava. Questo testimone ha detto alla Commissione Warren di aver visto Oswald scambiare buste con uomini che sembravano agenti dell'FBI fuori dal garage, e poi abbiamo di nuovo Sofia Lorenz. Lei dice che Oswald era alla riunione il giorno prima dell'attacco dove Hunt distribuì le carte e il denaro. William Walters, un ufficiale dell'FBI, produsse un promemoria per Hoover avvertendolo di un tentativo di assassinio il 22 novembre a Dallas.

Oswald il giorno del suo arresto alla stampa:

"...queste persone mi hanno dato un'udienza senza rappresentanza legale, niente di niente".

"Hai sparato al presidente?"

"Non ho sparato a nessuno, nossignore!"

Vi sembra un "nessuno che volesse farsi grande con le sue azioni", come ha insistito rigidamente il MSM? Non si sarebbe vantato di quello che ha fatto?

E se Oswald era il suo informatore, sapeva molto. Anche Hoover sapeva molto. Sapeva che i Bush erano nazisti. I più grandi nazisti americani che assunsero Prescott Bush non erano esattamente amici di Hoover. Alla fine li ha beccati tutti nel 1942 e ora hanno tirato fuori il suo principale informatore sotto copertura come l'assassino del presidente.

Bene, con questo background, guardate questa bomba che Hoover ha lanciato 5 anni dopo l'attentato a Bushes. Questo documento è stato rilasciato dall'FBI nel 1977, nascosto in una pila di 100.000 documenti. Vedere qui. Ci sono voluti 15 anni perché ricercatori indipendenti lo trovassero, non è mai stato classificato e sarebbe stato così diffuso che Hoover non sta ovviamente scrivendo qui, dobbiamo leggere tra le righe qui.

È stato firmato da J. Edgar Hoover personalmente e il titolo è "Assassinio del presidente John F. Kennedy il 22 novembre 1963". Questa è una grande indicazione di ciò che riguarda questo memo. Racconta di una riunione che ha avuto luogo tra l'FBI e la CIA il giorno dopo l'attacco. Il memorandum dice che l'FBI sta indagando su una potenziale minaccia, secondo Hoover, di un "gruppo anti-Castro fuorviato". Gruppo anticastrista fuorviato?

Il memorandum non dice che un gruppo anticastrista fuorviante ha ucciso Kennedy, ma Hoover senza dubbio sapeva che era così. Quello che il memorandum chiama per nome è il signor George Bush della Central Intelligence Agency, un dipendente della CIA che è associato al "gruppo fuorviante anti-Castro". Hoover sospetta che George HW Bush fosse l'uomo della CIA responsabile di questo gruppo. E il documento dice nero su bianco che il giorno dopo l'assassinio di George HW Bush, l'FBI ha chiamato a Washington per rispondere proprio a queste domande su "un gruppo anticastrista fuorviato".

Il memorandum fu uno scandalo all'epoca perché dimostrava che George Bush era nella CIA già nel 1963. Cioè, Bush ha mentito ed è stato colpevole di frode quando ha detto al Senato sotto giuramento che "non aveva esperienza nella CIA" prima di diventare direttore della CIA nel 1974. Ciò significa che era già nella CIA nel 1964 quando si alzò contro il senatore e perse e quando si alzò contro il senatore e perse nel 1970 e significa che Bush era nella CIA quando Nixon lo portò alla Casa Bianca.

Bush fu confrontato con questo promemoria nel 1992. Rispose che il memorandum deve parlare di un altro George Bush che lavora per la CIA, perché non può riguardare lui perché non è mai stato nella CIA. Oh, tranne quando era direttore della CIA nel 1974. Dovremmo credergli?

Il George Bush di questo memorandum, interrogato dall'FBI sui "gruppi anti-Castro mal indirizzati", era un ufficiale della CIA e chiaramente un superiore dei "gruppi anti-Castro mal indirizzati" della CIA (Operazione 40). Non solo abbiamo visto che la CIA e un gruppo anti-Castro erano implicati nell'assassinio di Kennedy, ma abbiamo visto che Hoover lo sapeva quando ha scritto il memo. Il George Bush di questo promemoria è direttamente collegato da Hoover all'attentato a Kennedy. Quindi fa un'enorme differenza se quello era l'ex presidente George HW Bush o qualsiasi altro George Bush.

Ma come facciamo a saperlo? Ci sono altre indicazioni sul fatto che Bush fosse nella CIA all'epoca? O se Bush era al comando dei cubani anti-Castro?

Diamo prima un'occhiata ad alcuni collegamenti.

Allan Dulles lavorò a stretto contatto con i banchieri nazisti durante la seconda guerra mondiale, il che lo qualificò per qualche motivo a diventare il direttore della neonata CIA. Fu l'architetto dell'invasione della Baia dei Porci a Cuba. Dopo aver iniziato l'invasione senza superare Kennedys Ok, il Dulles naturalmente licenziato.

Di conseguenza, la gente rimase scioccata dal fatto che fu messo a capo della Commissione Warren che indagava sull'assassinio di Kennedy (probabilmente coperto). Perché molti credevano che fosse il capo degli assassini. Ma fu licenziato, non era più il capo della CIA, come poteva guidare qualcosa?

Beh, perché il principio di base del lavoro segreto è che ti fidi solo delle persone che conosci personalmente e che sono personalmente collegate a te. La CIA è più una comunità che un'organizzazione. Quindi non ha fatto alcuna differenza che Kennedy lo abbia licenziato, gli uomini che erano fedeli a Dulles, che lo conoscevano, si fidavano e lo seguivano hanno continuato a farlo. Infatti, Dulles era al centro di persone che non solo avevano un motivo per uccidere il presidente, ma anche gli unici che avevano la capacità di rubare il corpo a Dallas dai servizi segreti, rovinarlo e riportarlo indietro. E di ordinare ai media di mentire su questo per i successivi 40 anni (con la classica scusa: "sicurezza nazionale"). Se George Bush era un membro di quella comunità nel 1963,

Non troveremo mai un documento della CIA con il nome della persona che ha comandato l'assassino. Un tale memorandum certamente non esisterà. Questa persona probabilmente non è nemmeno sul libro paga della CIA perché è un segreto. Ma quello che stiamo cercando è la prova della presenza di George Bushe in questa comunità. Se aveva legami stretti con queste persone, questa è la domanda. Il legame principale è certamente quello tra suo padre (Prescott) e Allan Dulles, negli anni '30 e '40 Dulles era uno stretto socio in affari sia con Prescott Bush che con Averill Harimann. Alla fine della prima guerra mondiale, Prescott lavorava con l'Army Intellicene, un predecessore della CIA. Prescott non aveva un background di intelligence di Dulles. Ma sulla carta, Dulles era il capo della CIA. Prescott è anche collegato attraverso il suo più stretto collaboratore, Averill Harimann, a Richard Bissell, direttore delle operazioni della CIA per l'invasione della Baia dei Porci, che fu anche licenziato da Kennedy. Bissell e Hunt hanno anche lavorato entrambi per Harimann per 10 anni prima di entrare nella CIA. Nel 1962, l'anno prima che Kennedy fosse assassinato, Prescott divenne anche socio di William Casey, che divenne il direttore della CIA sotto Reagan. In quel periodo Kennedy stava cercando di smantellare la CIA, motivo per cui Prescott e Casey fondarono insieme il National Strategy Information Center per combattere direttamente i piani di Kennedy. Quindi fate una breve pausa. Bissell e Hunt hanno anche lavorato entrambi per Harimann per 10 anni prima di entrare nella CIA. Nel 1962, l'anno prima che Kennedy fosse assassinato, Prescott divenne anche socio di William Casey, che divenne il direttore della CIA sotto Reagan. In quel periodo Kennedy stava cercando di smantellare la CIA, motivo per cui Prescott e Casey fondarono insieme il National Strategy Information Center per combattere direttamente i piani di Kennedy. Quindi fate una breve pausa. Bissell e Hunt hanno anche lavorato entrambi per Harimann per 10 anni prima di entrare nella CIA. Nel 1962, l'anno prima che Kennedy fosse assassinato, Prescott divenne anche socio di William Casey, che divenne il direttore della CIA sotto Reagan. In quel periodo Kennedy stava cercando di smantellare la CIA, motivo per cui Prescott e Casey fondarono insieme il National Strategy Information Center per combattere direttamente i piani di Kennedy. Quindi fate una breve pausa.

Qui vediamo Prescott Bush che fa squadra con un uomo che diventa il direttore della CIA notoriamente violatore della legge nella storia. Sotto Reagan, Casey era all'epicentro dello scandalo October surprise / Iran-Contra / Crack-Cocaina e un anno prima dell'attacco, questi due uomini hanno fondato questo 'National Strategy Information Center', che è un'opposizione organizzata al potere della CIA contro gli sforzi di Kennedy per limitare. Organizzare un'opposizione, pensate a cosa significa. Significa che ti raggruppi con altre persone potenti che, come te, vogliono fermare Kennedy. E cerchi di pensare a dei piani per raggiungere questo obiettivo. Questo significa un'opposizione organizzata, no? Quindi gli assassini sono probabilmente nell'organizzazione di Prescott.

Sì, sono tutti indizi, ma indizi molto forti.

E abbiamo visto Prescott circondarsi di queste persone, compreso suo figlio che molto probabilmente è direttamente collegato agli assassini. Ed era strettamente associato con Harriman, che a sua volta è strettamente associato con Hunt. Inoltre, Prescott era strettamente associato a Nixon, che a sua volta è strettamente associato a Hunt. Un'altra connessione di secondo grado.

Hunt era nella CIA, il che significa che ha anche lavorato sotto Dulles. Un'altra connessione di secondo grado da Prescott a Hunt. E Hunt era supervisionato da Richard Bissels nell'invasione della Baia dei Porci, che è una connessione di terzo grado con Prescott.

E poi, naturalmente, abbiamo il memorandum di Hoover che dice nero su bianco che c'è un legame diretto di primo grado tra il figlio di Prescott, George Bush, e i 'fuorviati anti-Castro-Cubani' che erano direttamente subordinati a E. Howard Hunt. Vi ricordate che chiese a Nixon due milioni di dollari per tenere la bocca chiusa? Era pagato da Bill Likey, il più vecchio e stretto socio d'affari di George Bush, che aiutò Bush a fondare la Zapata Offshore. Un altro collegamento con Hunt.

Skull & Bones - Gli uomini del Cowl si attaccano tra loro

Ma il cuore del legame di Bush con il mondo dell'omicidio segreto e della feccia è la sua appartenenza alla società segreta Skull & Bones, una comunità segreta dell'Università di Yale nota per celebrare il razzismo, le rapine e la morte. In una cripta del campus, si incontrano due volte alla settimana per tenere rituali occulti e messe nere, complete di teschi, candele e giuramenti segreti. Si suppone che questo unisca i membri in modo inquietante. Fratelli sotto la pelle - è così che i membri descrivono il loro rapporto reciproco. Un gruppo di potenti diavoli.

cranio e ossa

Averill Hariman e Prescott Bush erano membri di questa società segreta. Proprio come suo figlio George HW Bush e suo nonno, l'arci-razzista George Herbert Walker (padre della moglie di Prescott). Robert A. Lovett, architetto della CIA era un uomo d'ossa, selezionato come membro da Prescott personalmente. Anche F. Trubee Davidson fu selezionato come membro nel 1918; Davidson era nel 1942 nella CIA responsabile di assumere persone (direttore del personale). Quindi l'anno in cui George HW Bush lasciò l'Università di Yale e stava cercando un lavoro. Davidson aveva un figlio, anche lui membro di Skull & Bones, che divenne l'avvocato della famiglia Bush. OK.

Quali siano le pratiche oscure e le credenze religiose di questa comunità, non gioca alcun ruolo qui per il momento, ad un altro momento più. Il punto è che Skull & Bones ha prodotto molti uomini potenti, che anche anni dopo l'università mantengono ancora stretti contatti e si aiutano a vicenda dove possono. Alcuni di loro lavorano insieme per il resto della loro vita e sono molto leali tra loro. Le connessioni della CIA con Skull & Bones e le connessioni della famiglia Bush con Skull & Bones rendono non solo possibile, ma estremamente probabile che il George Bush della CIA, di cui Hoover scrive nel suo memo, sia davvero IL George Herbert Walker Bush che una volta era presidente degli USA (e che è morto di recente; riposi in pace). In un mondo in cui le connessioni sono tutto, nessuno aveva una migliore possibilità di iniziare nella CIA di George H. W. Bush.

Come si è fatto dei nemici?

Ma di Skull & Bones parleremo un'altra volta. Kennedy sapeva di una cospirazione molto più grande? Non voleva solo distruggere il complesso militare-industriale ma anche le società segrete che lo controllano? Un famoso discorso che tenne alla American Newspaper Publishers Association il 27 aprile 1961, due anni prima della sua morte e tre mesi dopo il discorso di avvertimento di Eisenhower, suggerisce questo. Ecco alcune citazioni importanti:

"La parola 'segretezza' è ripugnante in una società libera e aperta; e noi come popolo siamo per natura e storicamente contrari a società segrete, giuramenti segreti e processi segreti".

"Nessuna guerra è stata dichiarata oggi - e per quanto feroce possa essere la lotta, non deve mai essere dichiarata in modo tradizionale. Il nostro modo di vivere è sotto attacco".

"Ci troviamo di fronte al mondo intero a una cospirazione monolitica e spietata che si basa principalmente su mezzi occulti per espandere la sua sfera di influenza - sull'infiltrazione invece dell'invasione, sulla sovversione invece delle elezioni, sull'intimidazione invece della libera scelta, sulla guerriglia di notte invece degli eserciti di giorno".

"È un sistema che ha dedicato enormi risorse umane e materiali per costruire una macchina molto efficiente che combina operazioni militari, diplomatiche, di intelligence, economiche, scientifiche e politiche".

Ecco l'intero discorso:


Alcuni sostengono ingenuamente che si trattava solo di comunismo, ma Kennedy era ben consapevole delle attività dei membri di Skull & Bones che gli sputavano addosso, alcuni dei quali licenziati. No, Kennedy voleva sicuramente fermare i loro sforzi di potere! Penso che qui sia scoppiata una piccola guerra dietro le quinte già da più tempo, che Kennedy ha perso purtroppo. Una guerra che era già iniziata con Eisenhower. E con la cui vittoria una élite spietata, unita da società segrete, è arrivata al vertice degli USA, non solo politicamente, ma anche militarmente, economicamente e mediaticamente. Questa cima ha questo gruppo (s) da allora non lasciare più, solo al suo stesso passato e fino ad oggi molto successo la sua posizione di potere tenere ed espandere. Da allora, dietro le quinte, un'alleanza di americani patriottici (soprattutto alti ufficiali militari, ma anche politici) ha cercato per alcuni decenni di riprendere il controllo e di buttare di nuovo fuori da Washington questa cabala/élite/culto segreto e di chiamarli a rispondere dei loro crimini contro la popolazione e l'umanità degli Stati Uniti (dove l'assassinio di JFK è stato solo il colpo di partenza), che hanno commesso per decenni. Questa cabala si è infiltrata in gran parte dell'esercito (soprattutto nell'aeronautica) e sono stati anche quelli che volevano convincere Kennedy ad attaccare durante la crisi dei missili di Cuba, anche se erano già a conoscenza del fatto che c'erano bombe nucleari nelle testate missilistiche. Volevano anche convincerlo ad un attacco sotto falsa bandiera, che poi poteva essere incolpato dei cubani per attaccarli (Operazione Northwoods) Questo è ben documentato, l'unica firma che mancava per questo progetto era quella di Kennedy, che rifiutò. Questo gli fece ancora più nemici nello stato profondo militare/intelligence.

Questa lotta dietro le quinte è in una fase calda da circa 2 anni (con l'elezione di Trump) e ora sembra che questa "alleanza dei buoni" avrà presto successo. I veri responsabili dell'assassinio di JFK (e di migliaia di altri crimini), che sono ancora vivi, saranno presto chiamati finalmente a rispondere dopo più di 55 anni. George HW Bush si è ormai tirato fuori dal giro, ed è appena arrivato al suo amico cornuto nell'infinito infuocato. Sull'alleanza, il ruolo di Trump nel gioco delle grandi potenze e Q-Anon ma un'altra volta.

Kennedy firmò anche l'ordine esecutivo 11110 in legge. L'autore Jim Marrs sostiene che il passaggio dell'Ordine Esecutivo 11110 fu un tentativo di Kennedy di trasferire il potere dalla Federal Reserve Bank (dirottata da quella cabala nel 1913) al Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti (Treasury) sostituendo le Federal Reserve Notes con certificati d'argento. Questo ripristinò il valore reale del dollaro e fermò la vendita di argento. La mafia finanziaria, naturalmente, era molto incazzata per questo, e così le banconote divennero 'treasury notes' che non erano più sotto il controllo della FED e del mercato finanziario internazionale. Già 4 mesi dopo la sua morte iniziarono a fermare la redenzione in parte dell'argento, finché nel 1968 tutto fu fermato. Nel 1982 l'ordine esecutivo fu sostituito sotto Reagan. Che peccato, avremmo potuto risparmiarci l'una o l'altra bolla.

Libyan leader Muammar Gadaffi, who was assassinated in 2011, gave a speech at the UN in 2009 in which he claimed that Kennedy was killed by Israel because he wanted to check the Dimona nuclear facility in Israel to see if uranium for nuclear bombs was being produced there. The Israeli government refused, but he persisted. That’s why he was killed, according to Gadaffi. It is hard to say if there is any truth in this story, there is very little to it. Today, however, it is a very open secret that uranium is indeed being enriched there for Israel’s nuclear bomb program (and to this day Israel does not allow any real controls).

Non c'è dubbio, Kennedy era sicuramente un uomo per la pace, stufo della guerra, delle compagnie di armamenti e delle attività antidemocratiche.

Nel farlo, però, si è fatto molti nemici potenti e senza scrupoli.

Purtroppo è stato l'ultimo presidente di questo tipo, perché dopo di lui solo quelli che lo hanno ucciso (Bush) o bambole dello stesso sono venuti allo Studio Ovale.

John F. Kennedy sapeva dell'MJ-12, degli UFO e voleva disfare i bagagli?

JFK

Some researchers believe that Kennedy was killed by the Deep State / MIK because this TOP SECRET classified project which wanted to go public with some UFO crashes and the findings of the Black Budget programs. Since the Second World War, parts of the military and intelligence apparatus have been in the Owned extraterrestrial technologies and tried to back-engineer some UFOs to understand and make the technologies useful for themselves. (I will write a few more articles on this)

Secondo il Dr. Steven Greer è anche legato alla morte di Marylin Monroe, JFK e le sue rivelazioni pianificate sugli UFO. Si è imbattuto in un documento TOP SECRET attraverso un alto impiegato dell'NSA che è passato attraverso Marylin ed era fondamentalmente una condanna a morte per lei. Il memorandum è datato 3 agosto 1962, lei fu trovata morta due giorni dopo, e ci sono molte indicazioni di omicidio, non di suicidio. Che la Monroe avesse una relazione con Robert Kennedy e anche con John F. Kennedy non è un segreto. E Kennedy le disse durante gli incontri segreti che era stato invitato in una base militare segreta per ispezionare parti di "qualcosa dallo spazio" (certamente non un metrioit). Nel memo vengono menzionati nomi di progetti che hanno a che fare con le montagne di UFO e i cadaveri di ET. John Jesus Angelton III, un agente della CIA specializzato nel tappare le falle, che ha anche firmato questo documento, ha poi ordinato il suo omicidio. Kennedy era così incazzato per essere stato così ingannato dai servizi segreti e che il suo amore Monroe era stato ucciso, che cominciò a parlare un po' più apertamente di questi argomenti (UFO & ETs), nel giugno dell'anno successivo ne parlò con un ufficiale dell'Air Force Poi gli spararono in novembre.


Secondo l'autore e ricercatore UFO Dr. William Lester ha rilasciato i documenti della CIA a lui sotto la legge sulla libertà di informazione dopo aver fatto una richiesta durante la ricerca per il suo nuovo libro al momento , A Celebration of Freedom: JFK and the New Frontier . Il documento e la storia sono stati portati alla luce attraverso il Daily Mail per quanto riguarda una lettera scritta da John F. Kennedy al capo della CIA chiedendo di ottenere documenti altamente riservati sugli UFO solo 10 giorni prima del suo assassinio.
Secondo il Daily Mail, "il memo segreto è una delle due lettere scritte da JFK per chiedere informazioni sul paranormale del 12 novembre 1963, pubblicate per la prima volta dalla CIA".

È comprensibile che un articolo del Daily Mail e un'affermazione di un ricercatore di UFO non sarebbero davvero considerati credibili, ma ciò che è ancora più intrigante della storia è che appare anche in alcuni cavi di Wikileaks. Guarda qui.

Il 27 febbraio 2012 WikiLeaks ha iniziato a pubblicare The Global Intelligence Files; oltre cinque milioni di e-mail dalla società di intelligence globale Stratfor con sede in Texas. Le e-mail risalgono al luglio 2004 fino alla fine di dicembre 2011. Rivelano il funzionamento interno di una società che agisce come un editore di intelligence, ma l'intelligence confidenziale per le grandi aziende come la Dow Chemical Co. di Bhopal, Lockheed Martin, Northrop Grumman, Raytheon, e le agenzie governative come il Dipartimento della Sicurezza Nazionale degli Stati Uniti, i Marines degli Stati Uniti e la Defense Intelligence Agency. Le e-mail mostrano la rete di informatori della Stratfor, la struttura dei processi, le tecniche di riciclaggio di denaro e i metodi psicologici.

Da queste e-mail ne abbiamo una che contiene informazioni documentate da un signore chiamato Timothy S. Cooper, che molti credono abbia fatto trapelare i presunti documenti "Majestic-12" che riguardavano l'insabbiamento dei fenomeni UFO/alieni. Guarda qui.

L'e-mail afferma: "Poco dopo che Kennedy divenne presidente, iniziò ad appuntare la CIA per le informazioni sugli UFO" e che "il presidente Kennedy gli inviò un memorandum top secret in cui aveva una discussione precedente su una revisione della classificazione di tutti i file UFO della CIA che potevano compromettere la sicurezza nazionale. Il 12 novembre 1963, solo dieci giorni prima che gli sparassero per le strade di Dallas, Texas, Kennedy informò Angleton che stava mettendo in moto le cose per condividere effettivamente i dati sensibili dell'intelligence UFO della CIA con i russi dal direttore della NASA per condividere."

Questo è spiegato più dettagliatamente nell'e-mail stessa. La domanda è: perché un'azienda come Stratfor invia e-mail all'interno dell'azienda su questo argomento? Sicuramente è interessante pensarci.

Forse il fatto più interessante è che JFK era presidente quando c'era una massiccia copertura sulla questione. Pochi giorni prima del suo mandato, il presidente Harry Truman andò alla televisione nazionale e dichiarò che questo argomento viene discusso in ogni singola conferenza con i militari. L'argomento dei dischi volanti e "altre cose". Disse che "ci sono sempre cose del genere in corso".

Ci sono anche affermazioni che il presidente Eisenhower ha avuto un incontro con gli alieni. La sua pronipote Laura è una che ha parlato dell'incidente. Potete leggere di più su questa particolare storia e da dove proviene qui. Leggi qui.

So che per alcuni l'idea di forme di vita intelligenti extraterrestri che ci visitano da molto tempo suona ancora come pura fantascienza, e troppo inverosimile e comunque sarebbe sulla stampa. Forse perché si sta risucchiando nelle tecniche di controllo mentale del primo capo della CIA Hillenkoetter, che intende tirare gli UFO e gli ET nel regno del ridicolo attraverso le pubbliche relazioni. Soprattutto negli USA oggi, l'argomento è stato tirato dall'angolo della cospirazione sporca nell'area della scienza da prendere e non è né pazzo né inverosimile, ma quando si considera l'ormai gigantesca montagna di prove (fisiche, chimiche, radar, video , centinaia di migliaia di testimonianze, whistleblower dei servizi segreti ecc) se non ci sono dubbi anche se la 'pillola rossa' entra con violenza. Ma questa è un'altra storia per un'altra volta, credetemi la tana del coniglio è profonda.

Solo questo: Oggi i presidenti non sanno molto. Infatti, in base alle mie ricerche, quando chiedono, non gli viene detto molto e alla stragrande maggioranza non è stato dato né l'accesso né la necessità di sapere su UFO e alieni. Allora chi ce l'ha?
Poi ricordo un episodio di X-Files in cui il personaggio 'The Smoker', che lavora dietro le quinte con un gruppo di persone potenti (The Syndicate) tiene segreti gli UFO e l'esistenza di vita aliena intelligente, ha sparato a Kennedy. E poi Oswald viene accusato. Ancora una volta la verità viene rivelata in questa ingegnosa serie, ma non preoccupatevi, è solo finzione ('Truth in Movies, Fake in News'):

Il candidato della Manciuria

Parlando di film: 'The Manchurian Candidate' è un thriller del 1962 sugli agenti dormienti. Il film parla di un agente americano a cui viene fatto il lavaggio del cervello dai sovietici durante la guerra di Corea e poi rimandato alla vita civile per diventare un innesco per assassinare il presidente degli Stati Uniti. Il film uscì nell'ottobre 1962 e fu accolto molto bene dal pubblico, dato che la paranoia del comunismo era all'apice in quel periodo. Quindi potrebbe adattarsi alla narrazione ufficiale "Oswald era in Russia e poi torna per uccidere" e abbassare la tolleranza a credere a questa storia, poiché l'idea è già nel subconscio attraverso il film.

Ma in realtà si tratta del programma MK-ULTRA allora in corso (e ancora segreto) della CIA, il cui piano originale era quello di creare il perfetto assassino utilizzando le tecniche di controllo mentale degli scienziati nazisti (Operazione:Paperclip). Ed esattamente un anno dopo il presidente è stato ucciso sul serio. L'assassino era sotto controllo mentale? MK ULTRA era in pieno svolgimento all'epoca e lo era da almeno 10 anni. Questo film è una sincronicità comica o un avvertimento al presidente e al popolo americano?

Altamente raccomandato è anche il film di Oliver Stone 'JFK', in cui vengono mostrate moltissime verità su questo assassinio (un estratto l'ho già mostrato sopra). Così tante che è stato reso estremamente difficile per Oliver Stone pubblicare il film come voleva, perché l'intera stampa mainstream attraverso la banca ha fatto a pezzi il film prima dell'uscita in onda ed è arrivata persino a dire che la Warner Brother non doveva continuare a finanziare il film. Non era storicamente accurato, vennero addirittura fatti dei paralleli con i film di propaganda di Adolf Hitler. Questo vomito velenoso fa davvero schifo, mi puzza di operazione stampa controllata da Mockingbird, cercando senza successo di trascinare nel fango un film che rivela troppe verità. Non è servito a molto, ha fatto bene al botteghino ed è stato accolto molto bene dalla critica (soprattutto audio-visiva). Il regista di Hollywood Oliver Stone (lui stesso un veterano del Vietnam) crede ancora che solo gli estremamente illusi possano credere alla Commissione Warren. Ecco un dialogo molto interessante dal film: Guarda qui.

Caso chiuso

Bara scambiata. Medici sul cadavere. Pallottola magica. Prove collocate. Connessioni con la CIA. Capro espiatorio Oswald. Howard Hunt. Rivelazioni UFO pianificate. Teschio e ossa. I Bush. Documenti soppressi. E la stampa è di nuovo in agguato.

Una cosa è certa: è impossibile che il 'Patsy' Lee Harvey abbia ucciso Oswald Kennedy da solo con tre colpi. Fu tradito dai suoi superiori dei servizi segreti e usato come capro espiatorio. Invece, ci sono forti prove che il 'gruppo anticastrista fuorviante' (Operazione 40), guidato da E. Howard Hunt, abbia ucciso Kennedy. Fu pianificato, tuttavia, da un gruppo di potenti della CIA, alcuni dei quali appartengono alla società segreta Skull & Bones, che tenevano in mano i fili. Avevano il movente: Le ambizioni di Kennedy di combattere il "complesso militare-industriale", di far retrocedere la sua riforma finanziaria, e di fermare una volta per tutte i suoi tentativi di rivelazione degli UFO.Sono gli unici che avevano il potere di tirarlo fuori e coprire il colpo. E due nomi continuano a venire fuori: George HW Bush e suo padre Prescott Bush.


Qual è la tua reazione?

confused confused
3
confused
fail fail
2
fail
love love
0
love
lol lol
0
lol
omg omg
3
omg
win win
2
win