Il direttore dell'OMS Tedros Adhanom Ghebreyesus è un terrorista?


Il destino dell'intero pianeta sembra essere stato messo sotto il comando dell'Organizzazione Mondiale della Sanità e del suo leader, Tedros Gherbreyesus. Ma la sua gestione della crisi del coronavirus e le sue relazioni con la Cina hanno messo il presidente dell'organizzazione sotto pesante fuoco, con molti che chiedono le sue dimissioni.[1] Chi è dunque quest'uomo che presumibilmente ha il nostro destino nelle sue mani?

Molto distinto


Il direttore dell'OMS Tedros con il direttore del NIAID Dr. Anthony Fauci nel 2018 firma un memorandum d'intesa tra NIAID e OMS per migliorare le future collaborazioni sulle attività di ricerca condotte in risposta a focolai di malattie infettive emergenti ed emergenze di salute pubblica. Fonte.

Durante una delle tante conferenze stampa del Covid-19 alla Casa Bianca, il dottor Fauci ha mostrato tutto il suo apprezzamento per Tedros Ghebreyesus, il nuovo eroe:

"Tedros è davvero una persona eccezionale. Lo conosco da quando era ministro della Sanità in Etiopia. L'OMS ha fatto molto bene sotto la sua guida".[2]

Ma dopo quelli che sembrano essere stati molti "errori" negli annunci e nelle raccomandazioni dell'OMS dall'inizio della pandemia, molti ora lo vedono camminare sulla strada della vergogna, piuttosto che su quella della fama.

Nato il 3 marzo 1965 ad Asmara (Etiopia), Tedros Adhanom Ghebreyesus è stato eletto direttore generale dell'OMS nel 2017.

È il primo africano a dirigere l'agenzia sanitaria e il primo a non essere un medico. Ha conseguito una laurea in biologia presso l'Università di Asmara in Eritrea e un dottorato in salute comunitaria presso l'Università di Nottingham nel Regno Unito nel 2000 e ha servito come ministro della salute dell'Etiopia dal 2005 al 2012.

Dal 2009 al 2011, Tedros Ghebreyesus è stato anche il direttore del Fondo Globale, un programma di lotta contro l'AIDS, la tubercolosi e la malaria, avviato dalla Fondazione Bill & Melinda Gates, nonché il capo del Consiglio di coordinamento del programma UNAIDS.

Membro del consiglio di amministrazione della GAVI Alliance for Immunization, Tedros Ghebreyesus è stato inoltre strettamente associato alla Fondazione Clinton e alla Clinton AIDS Initiative (CHAI). Sorridente ed equilibrato, è ritratto come una figura umile e compassionevole, un benefattore dell'umanità, dedito alle sue pesanti responsabilità.

Il Fronte di Liberazione del Popolo del Tigrai (TPLF)

È quindi piuttosto sorprendente scoprire che la carriera politica di Ghebreyesus è iniziata nel politburo del Tigray People's Liberation Front (TPFL), un'organizzazione terroristica dell'etnia minoritaria Tigray (6% della popolazione etiope), elencata nel Global Terrorism Database della Homeland Security degli Stati Uniti per una serie di rapimenti, attentati e rapine a mano armata.[3]

Gli Stati Uniti hanno classificato il TPFL come un'organizzazione terroristica di livello III.[4] 

Banca dati del terrorismo globale -. Schermata parziale dei dati TPFL

Nel suo manifesto del 1975, il TPFL aveva dichiarato una "guerra eterna" contro le popolazioni vicine, principalmente le etnie Amhara e Oromo, che rappresentano 30% e 34% della popolazione.

Dopo diversi anni di guerriglia, il TPFL rovesciò il regime di Mengistu con l'aiuto di un altro movimento di liberazione eritreo, e prese il potere nel 1991 come ramo di un unico partito di ispirazione marxista, il Fronte rivoluzionario democratico del popolo etiope (EPDRF), che è democratico solo di nome.

Le organizzazioni per i diritti umani hanno ripetuto gli allarmi

Amnesty International ha denunciato la sua violenza politica per decenni.[5]

Un rapporto pubblicato in una rivista di diritto internazionale sosteneva che nonostante gli sforzi per mascherare la sua dittatura, il TPFL stava in realtà "abusando delle nozioni di autodeterminazione e democrazia per saccheggiare l'Etiopia".[6]

Questo è stato anche l'allarme lanciato da un documento dell'Oakland Institute che ha stimato che i $3,5 miliardi di fondi di aiuto ricevuti dall'Etiopia, (60% del bilancio nazionale), sono stati utilizzati principalmente per la repressione politica.[7]

Questo è stato nuovamente confermato da Human Rights Watch (HWR), che nel 2016 ha accusato il Parlamento europeo di trascurare le numerose violazioni commesse dal regime etiope che finanziava.[8]

L'HWR sosteneva che sotto la guida dell'EPRDF, il governo aveva deviato i fondi dei programmi di aiuto internazionale, usandoli come armi politiche per controllare la popolazione, punire il dissenso e reprimere i suoi oppositori. I programmi per gli aiuti alimentari, l'agricoltura, il microcredito o la sanità beneficiavano esclusivamente alcuni gruppi etnici, mentre altri ne erano stati sistematicamente privati.

Accuse di genocidio

Forse si potrebbe dare a Tedros Ghebreyesus il beneficio del dubbio, immaginandolo come un nobile riformatore che, essendosi allontanato all'inizio, si sarebbe trasformato in un devoto umanitario che porta la sua luce nell'oscurità di un cattivo regime.

Quell'illusione svanisce rapidamente quando si scopre il dossier dannoso presentato dall'Unione Professionale Amhara (APU), che lo accusa di aver condotto una vera e propria politica genocida come ministro della salute dell'Etiopia.[9]

Infatti, il gruppo etnico Amhara ha perso più di 2,5 milioni di persone tra i censimenti del 1997 e del 2007. Mentre gli altri gruppi etnici principali sono cresciuti di una media annuale di 2,6%, gli Amhara hanno avuto un aumento di popolazione più lento, con solo 1,9%.

Non hanno beneficiato degli stessi servizi sanitari e non hanno ricevuto le stesse risorse della popolazione dominante del Tigray, tranne che per un programma, una campagna contraccettiva per la quale gli Amhara sembravano essere in cima alla lista. La popolazione del Tigray aveva una copertura sanitaria 5 volte migliore in termini di infrastrutture e numero di operatori sanitari.

Al contrario, la popolazione Amhara aveva un uso molto più alto di contraccettivi iniettabili, come il Dep-Provera (19% Tigray, 29% Amhara), mentre in generale riceveva meno informazioni sulla pianificazione familiare e sui metodi contraccettivi (il Tigray ha ricevuto da 2 a 3 volte più informazioni su TV, Radio e Stampa).

Il Depo-Provera è un prodotto molto controverso che ha ricevuto un avvertimento con scatola nera negli Stati Uniti per una maggiore incidenza di osteoporosi e un rischio più elevato di cancro al seno.[10, 11] 

Ma è stata anche associata ad un aumento dei casi di AIDS e alla difficoltà di recuperare la fertilità dopo un uso prolungato, due condizioni che sembravano prevalere anche tra la popolazione Amhara. L'APU ha accusato il governo etiope di discriminazione razziale spingendo l'uso della Depo sulle loro donne senza il loro consenso informato.[12] 

Secondo un altro rapporto "Depo-Provera Deadly Reproductive Violence Against Woman", la pianificazione familiare che promuove questo farmaco in Africa si impegna in politiche di discriminazione de facto, facendo false dichiarazioni sugli effetti del prodotto e non informando le donne sui suoi danni ed effetti collaterali. [13]

Tali prodotti sono stati limitati o addirittura vietati in Europa e negli Stati Uniti, ma sono ancora inclusi nella pianificazione familiare dell'OMS e in programmi come FP2020, sostenuto e guidato dalla Fondazione Bill e Melinda Gates.

Questo ha portato a pesanti critiche da parte di gruppi di salute e sostenitori dei diritti umani.[14] 

Forse l'amministrazione Trump ha tenuto conto anche di alcuni di questi argomenti quando ha annunciato che avrebbe smesso di finanziare il Fondo delle Nazioni Unite per la Popolazione e le politiche che eseguono o forniscono informazioni sull'aborto.

Bill Gates si è detto "profondamente turbato" dai tagli annunciati dagli Stati Uniti, ma al vertice internazionale sulla pianificazione familiare che si è tenuto a Londra più tardi nel 2017, il Regno Unito, il FMI, la Banca Mondiale e le ONG internazionali si sono impegnati a un nuovo finanziamento per un totale di $2,5 miliardi.

Tedros Ghebreyesus, che ha partecipato alla riunione come nuovo leader dell'OMS, ha promesso di "sostenere personalmente la questione dei diritti sessuali e riproduttivi come una priorità assoluta", riaffermando così il suo personale interesse e coinvolgimento nelle politiche di controllo delle nascite... e le loro dubbie conseguenze.[15] 

Tutto tranne il colera

Ma Tedros Ghebreyesus è anche noto per aver coperto diverse epidemie di colera in Etiopia (2006, 2009, 2011), rietichettandole come "diarrea acquosa acuta" (AWD).[16]

Il rapporto di un esperto sul campo dell'OMS sull'epidemia del 2006, tuttavia, ha certificato che Vibrio cholerae era stato effettivamente identificato come l'agente causale.[17]

Tedros ha preferito non danneggiare l'immagine del suo partito e del suo paese. Rifiutando di dichiarare l'epidemia, ha privato queste popolazioni dell'aiuto di base di cui avevano bisogno, come le misure di reidratazione e il risanamento dell'acqua.

Lo stesso scenario si è ripetuto nel 2009 e nel 2011, anche sotto la sua guida dell'OMS, quando ha ignorato una massiccia epidemia in Sudan, il vicino conflittuale dell'Etiopia, secondo una lettera aperta firmata da un team di medici statunitensi e Genocide Watch.[18]

Presidente del Fondo Globale, fare soldi

Il Fondo Globale è una partnership guidata dalla Fondazione Bill e Melinda Gates per combattere l'AIDS, la tubercolosi e la malaria. Nel luglio 2009, Tedros è stato eletto presidente del Fondo per un mandato di due anni. In un profilo pubblicato nell'aprile 2010, The Lancet ha riferito che era "un nome familiare al Segretariato del Fondo Globale" e che i suoi risultati hanno portato a nominare l'Etiopia come un paese esemplare ad alto rendimento.

Una conclusione sorprendente, quando si scopre che durante la sua leadership, l'uso dei fondi di aiuto internazionale da lui supervisionati era molto discutibile.

Nel 2012, un audit del Fondo Globale ha esaminato le spese del programma aids, tubercolosi e malaria in diversi paesi africani, tra cui l'Etiopia che aveva ricevuto $1,3 miliardi di sovvenzioni.[19] 

L'ispettore generale John Parson, incaricato dell'audit, ha rivelato una flagrante mancanza di trasparenza, numerose carenze nella contabilità e nella gestione dei fondi, al punto da suggerire una restituzione minima di $7 milioni all'organizzazione.

Soprattutto, l'indagine ha anche mostrato un'enorme discrepanza tra i risultati presentati e la realtà osservata in Etiopia durante le visite sul campo.

Per esempio, 77% dei centri medici costruiti non avevano acqua potabile e 32% non avevano strutture sanitarie. Solo 14% avevano un microscopio o un tavolo da parto, e solo 12% avevano una farmacia.

Il rapporto avrebbe dovuto portare ad una serie di misure che garantissero più trasparenza ed efficacia nella gestione del programma, ma invece l'ispettore generale e le sue scoperte sono state respinte.

Ovviamente, le buone relazioni con i leader dei governi africani avevano un'importanza molto maggiore.

Maledetto ministro degli affari esteri

Poi nel 2012, alla fine del suo mandato al Dipartimento della Salute, Tedros Ghebreyesus è stato nominato capo degli Affari Esteri (dal 2012 al 2016), un'ulteriore conferma che è sempre rimasto al centro delle decisioni del partito, e continua a servire i suoi obiettivi con metodi dubbi.

Per esempio, nel 2013, quando l'Arabia Saudita ha scelto di rimandare indietro gli immigrati di diverse nazioni, l'unico paese che non ha preso provvedimenti per rimpatriare i suoi cittadini è stata l'Etiopia.

Questa inazione, di cui era responsabile, ha portato alla violenza contro gli etiopi da parte dei sauditi.[20]

Nel 2014, Tedros, l'ex terrorista del TPLF, ha anche organizzato il rapimento, l'estradizione e la condanna di diversi leader dissidenti e centinaia di richiedenti asilo nello Yemen, con la complicità del governo yemenita.[21] 

L'elezione dell'OMS sostenuta da Gates e dalla Cina

Ci si chiede come un uomo del genere possa essere diventato direttore generale dell'OMS. Senza dubbio il lavoro svolto dall'agenzia di comunicazione americana Mercury Public Affairs (specializzata in campagne politiche) nel preparare la presentazione della sua candidatura è stato efficace, sia per annacquare la sua immagine sulfurea sia per spingerlo come "la voce dei paesi in via di sviluppo".

Tuttavia, alcuni rappresentanti degli stati membri dell'OMS non l'hanno bevuta.

Quando i candidati sono stati intervistati prima delle votazioni, l'ambasciatore brasiliano ha chiesto a Tedros come intendeva "rappresentare la voce dei paesi in via di sviluppo proponendo un programma molto più allineato con le priorità dei paesi del Nord", facendo riferimento al suo approccio di salute attraverso la sicurezza (preparazione alle pandemie), e di trattare l'"uguaglianza" in termini di "copertura" (vaccini), piuttosto che nello sviluppo di sistemi sanitari universali (per esempio infrastrutture mediche e formazione o accesso all'acqua).

Ha anche osservato che Tedros non ha proposto nulla di concreto in termini di sviluppo sostenibile per i paesi vulnerabili.[22]

In effetti, questa "agenda del nord" era molto allineata con le priorità dell'Agenda Globale della Sicurezza Sanitaria, promossa dai quattro principali finanziatori e influenzatori dell'OMS: la Fondazione Bill e Melinda Gates (14%), gli Stati Uniti (24%), il Regno Unito (11%) e GAVI, l'Alleanza Globale per i Vaccini e l'Immunizzazione che era di nuovo finanziata principalmente da Gates (17%), gli Stati Uniti (11%) e il Regno Unito (31%).


Clearly, the influence Bill Gates exerts on the WHO cannot be understated, as we are reminded by an article in the mainstream journal Politico published a few weeks before the vote “Meet the World’s Most Powerful Doctor: Bill Gates“ stating.[23]

"Alcuni miliardari si accontentano di comprarsi un'isola. Bill Gates ha ottenuto un'agenzia delle Nazioni Unite a Ginevra".

Gli addetti ai lavori hanno detto che è trattato come un capo di stato, non solo all'OMS, ma anche al vertice del G20, e ha un'influenza fuori misura sull'agenda dell'organizzazione.

Mentre l'Assemblea Mondiale della Sanità era in sessione, l'amministrazione Trump ha svelato la sua proposta di bilancio che taglierebbe il bilancio annuale della salute globale di 26%, defundando i programmi sanitari favoriti da Gates e dall'amministrazione Obama, come l'HIV/malaria/tubercolosi del Fondo Globale e la pianificazione familiare.

Inutile dire che Tedros era il candidato preferito di Bill Gates, dati i loro forti legami nel Fondo Globale e nelle politiche di pianificazione familiare.

Ma l'elezione di Tedros all'OMS nel maggio 2017, è stata sostenuta anche dalla Cina. Come parte del governo etiope, aveva già costruito una lunga collaborazione con Pechino.

Per cominciare, il TPLF è un movimento di ispirazione marxista che si impegna nello stesso tipo di politica autoritaria.

Ma anche la Cina ha fatto enormi investimenti in Etiopia. I cinesi hanno sviluppato quasi 70% dell'infrastruttura etiope e stanno finanziando la costruzione della sede del futuro Centro africano per la prevenzione e il controllo delle malattie.

Da parte sua, l'Etiopia occupa una posizione strategica, in quanto è la porta d'accesso al continente africano, quando si arriva da est.

Non c'è da stupirsi che nel marzo 2017, due mesi prima delle elezioni dell'OMS, Ghebreyesus sia stato invitato a tenere un discorso all'Università di Pechino.

Tedros Ghebreyesus al Beijing University Public Policy Forum International, marzo 2017

È interessante notare che Bill Gates ha partecipato allo stesso evento, con un discorso su "Looking to the Future: Innovation, Philanthropy and Global Leadership" in cui ha riassunto le sue partnership con il governo cinese in quattro aree essenziali: salute, agricoltura, tecnologie informatiche e anche energia nucleare. Qui ci sono alcune citazioni che aprono gli occhi, mostrando che Gates investe chiaramente nella Cina come nuovo leader mondiale: [24] 

"La Cina è pronta a diventare un leader globale.

È bello vedere la Cina che si fa avanti per riempire il vuoto di leadership. E' equipaggiata in modo unico per farlo. Nessun altro paese ha realizzato ciò che la Cina ha raggiunto negli ultimi decenni (...) su una scala e una velocità senza precedenti nella storia dell'umanità.

E incoraggiando gli investimenti attraverso meccanismi di finanziamento innovativi come il China-Africa Development Fund, la Cina sta rafforzando non solo la capacità economica dell'Africa, ma anche, nel tempo, i mercati per le merci cinesi.

La Cina ha una grande opportunità di essere un leader globale nell'innovazione sanitaria. Con il suo ricco pool di scienziati di talento e la sua capacità di sviluppare nuovi farmaci e vaccini, la Cina era una scelta chiara per noi per collocare un nuovo Global Health Drug Discovery Institute. Questo istituto - una collaborazione tra la nostra fondazione, il governo municipale di Pechino e l'Università Tsinghua - aiuterà ad accelerare la scoperta e lo sviluppo di nuovi farmaci salvavita.

Molti degli imprenditori di maggior successo, come Jack Ma, Pony Ma, Charles Chen Yidan e Niu Gensheng, hanno contribuito a creare il secondo più grande pool di ricchezza individuale del mondo. E ora stanno facendo dei passi per essere coinvolti e restituire...".

Ma Gates non è ovviamente l'unico alleato della Cina. I suoi legami con gran parte dell'élite globalista occidentale meritano un'indagine più approfondita.

Guardando i membri del consiglio[25] della Tsinghua University School of Economics and Management, ospitata da Wang Qishan il vicepresidente della Repubblica cinese, troviamo individui come Henry Paulson, CEO di Goldman Sachs, Jamie Dimon di JP Morgan Chase, Corbat di Citigroup, Mark Zuckerberg, Elon Musk, Tim Cook, Laurence Fink, e i CEO di Dell, McKinsey, IBM, Walmart, General Motors, BlackRock, Tata e molti altri.

Cosa fanno veramente nel consiglio di amministrazione di un'università cinese? Non sembra piuttosto un consiglio strategico globale?

Il ruolo di Tedros nella pandemia di Coronavirus

Queste connessioni spiegano perché la gestione dell'OMS della crisi Covid-19 è stata ampiamente influenzata da Pechino e perché Tedros ha apertamente lodato il governo cinese dopo il suo incontro con Xi Jinping.

"Apprezziamo la serietà della risposta cinese a questa epidemia, specialmente la forza della sua leadership e la trasparenza che hanno dimostrato".[26,27]

o

"La Cina esemplifica nuovi standard nella preparazione e nella risposta alle epidemie".[28]

Ha inoltre definito "eroiche" le misure draconiane di quarantena prese dal governo di Pechino,[29] pur insistendo paradossalmente sul mantenimento del traffico aereo con la Cina.

Il 3 febbraio, Tedros ha rimproverato gli Stati Uniti e altri paesi che hanno chiuso le loro frontiere quando è diventato chiaro che la nazione comunista non stava contenendo la diffusione del virus. Leggi qui.

"Non c'è ragione per misure che interferiscono inutilmente con i viaggi e il commercio internazionale. Chiediamo a tutti i paesi di attuare decisioni che siano basate su prove e coerenti", ha detto.

Anche se la maggior parte delle compagnie aeree ha rapidamente sospeso i loro voli, Ethiopian Airlines è una delle poche che ha mantenuto i collegamenti con la Cina durante la crisi.[30]

Il Forum sulla cooperazione Cina-Africa ha riportato una telefonata tra il primo ministro etiope Abiy Ahmed Ali e Xi Jinping confermando ancora una volta gli stretti legami tra i due paesi.[31]

"Questa telefonata così come le due lettere di simpatia del primo ministro attestano la profonda amicizia e il sostegno reciproco tra la Cina e l'Etiopia come partner cooperativi strategici completi. L'Etiopia ha seguito le raccomandazioni dell'OMS e ha mantenuto i suoi normali legami e scambi con la Cina. La Cina apprezza tale espressione di fiducia".

Il controllo della salute e dell'economia dell'Africa è ovviamente una posta in gioco importante nella gestione dell'epidemia di coronavirus. Solo pochi giorni fa, l'amministrazione Trump ha messo in guardia contro lo spionaggio cinese nella futura struttura africana del Center for Disease Control, dicendo che fermerà i finanziamenti se Pechino continuerà a costruire la sua sede in Etiopia.

Il Financial Times ha citato un funzionario dell'amministrazione statunitense:[32] 

"È una minaccia per l'Africa. L'Africa ha grandi quantità di dati genomici e i cinesi vogliono costruire il CDC per rubare alla fine i dati da tutti gli altri centri", riferendosi a cinque hub regionali CDC dell'Africa, "gestiscono virus ad alto rischio, crisi sanitarie, ricerca e raccolta di dati".

Washington ha detto che gli Stati Uniti hanno investito $900m per sostenere la salute in Africa negli ultimi 15 anni, e hanno dato il CDC africano $14m nel suo primo anno di funzionamento, nel 2017.

Ma i cinesi sono già andati avanti e hanno messo $200m nella costruzione del Centro Conferenze dell'Unione Africana "cimiciato" che attualmente ospita la segreteria del CDC africano. Sembra che la Cina e gli Stati Uniti avessero trovato un accordo di cooperazione sulla questione sotto l'amministrazione Obama, ma non poteva durare a lungo sotto la presidenza Trump.

Potremmo anche chiederci che ruolo stanno realmente giocando l'OMS e la Cina nella crisi italiana

All'inizio dell'epidemia, Ghebreyesus ha invitato gli italiani "a non stigmatizzare i cinesi" insistendo sul fatto che il momento non era "per il giudizio, ma per la solidarietà".

Le preziose raccomandazioni del direttore dell'OMS hanno quindi impedito al governo italiano di confinare le persone di ritorno dalla Cina.

Peggio ancora, il sindaco della città di Firenze, che ha un numero importante di immigrati cinesi, è stato incoraggiato a lanciare una campagna nazionale invitando i suoi concittadini ad "abbracciare un cinese per strada!"[33]

Ma tale compiacenza verso la Cina è dovuta anche al fatto che l'anno scorso il governo Salvini è stato il primo paese del G7 a firmare una partnership economica con la Cina nel progetto Belt and Road, che gli darebbe accesso diretto al Mediterraneo.

Ora che il partito di Salvini ha lasciato il governo lo scorso autunno, lo scoppio della crisi del coronavirus ha probabilmente spinto la nuova maggioranza a rivalutare i suoi legami con Pechino.

L'Italia è diventata improvvisamente il primo governo occidentale a fermare i suoi voli dalla Cina. Ma il paese potrebbe pagare il prezzo della sua infedeltà, essendo attualmente molto isolato.

I partner europei hanno rifiutato di venire in soccorso e la Cina sta cercando di mantenere la sua presa inviando aiuti medici ed esperti per risolvere la crisi, progettando di aiutare la ricostruzione dopo il crollo del paese.

Nel frattempo, l'OMS, che ha la sua sede europea a Venezia, una delle principali zone colpite, ha delegato uno dei suoi principali esperti a prendere il controllo della risposta alla pandemia.

Ma il numero di casi di morte in Italia continua a salire e sta superando di gran lunga gli altri paesi, mentre nessuna spiegazione scientifica convincente è stata offerta, anche se fattori come una popolazione più anziana e una mancanza di unità di terapia intensiva hanno aggravato la situazione e se la segnalazione dei casi è distorta.

Il mese scorso, la Russia ha inviato un'intera squadra di esperti e medici militari per aiutare l'Italia settentrionale a gestire la crisi, ma la squadra si impegnerà sicuramente a indagare su ciò che sta realmente accadendo.

In ogni caso, è ormai ovvio che l'OMS e i suoi leader hanno un'agenda di risposta alla pandemia che ha più a che fare con il governo globale e la leadership mondiale che con la salute.

Bill Gates sembra guidare l'iniziativa con il fondo CEPI per accelerare la produzione di vaccini.

Sta spingendo la sua agenda di governance globale con il suo esercito di esperti sanitari devoti, come i membri della Coronavirus Response Task Force, Fauci e Birx, che sono da tempo partner stretti della campagna AIDS del Global Fund.

E con i loro legami a Pechino, non c'è da meravigliarsi che Fauci abbia rifiutato di rispondere alla stampa che chiedeva la sua opinione su Tedros che elogiava la Cina.[34]

Il presidente dell'Organizzazione Mondiale della Sanità sta servendo l'Africa su un piatto d'argento ai nuovi leader di un governo globale corporativo - di ispirazione comunista.

Tedros, sei smascherato.

L'autore

Senta Depuydt è una giornalista freelance belga laureata in comunicazione. Nel 2016, ha organizzato il primo Congresso europeo sui trattamenti biomedici a Parigi e ha ospitato dibattiti sulla biologia dell'autismo e sulla sicurezza dei vaccini in molti paesi francofoni. Ha organizzato le prime di "Vaxxed" a Bruxelles, Parigi e Cannes e un evento all'UNESCO. È membro del consiglio della Lega francese per la libera scelta delle vaccinazioni e del Forum europeo per la vigilanza sui vaccini. Collabora con organizzazioni per la libertà sanitaria in tutta Europa.

Riferimenti

[1] https://www.foxnews.com/politics/who-director-faces-growing-calls-to-resign-over-handling-of-coronavirus-china?fbclid=IwAR3wchPIHXzJ6Xj-yl6zMbDUwvi6fgZS1AJK-sNUxgzdljb0Pu9IwTxIcRE

[2] https://www.youtube.com/watch?v=pMjyTioY8Rg

[3]https://www.start.umd.edu/gtd/search/Results.aspx?page=1&search=Tigray&charttype=line&chart=country&ob=GTDID&od=desc&expanded=yes#results-table

[4]https://www.uscis.gov/sites/default/files/USCIS/Laws/TRIG/2014_Implementation_of_New_Discretionary_Exemption_for_Activities_or_Associations_Relating_to_TPLF.pdf

[5] Etiopia Diritti Umani, https://www.amnestyusa.org

[6] McCracken Matthew J., Abusing Self-Determination and Democracy: How the TPLF Is Abusing Self-Determination and Democracy: How the TPLF Is Looting Ethiopia Looting Ethiopia, Case Western Reserve Journal of Case Western Reserve Journal of International Law International, 2004.

[7] Flore Luis, Overlooking Violence, Marginalization and Political Repression, Development Aid to Ethiopia, 2013.

[8] Rawlence Ben, Development without Freedom How Aid Underwrites Repression in Ethiopia, Human Rights Watch, 25 ottobre 2010.

 [9] International Organizations Leadership Recruitment Policies: the Failed Experiment of Dr. Tedros A. Ghebreyesus Candidacy for WHO Director General Position, Amhara Professionals Union Research Department, aprile 2017.

[10] https://www.accessdata.fda.gov/drugsatfda_docs/label/2004/20246s025lbl.pdf

[11] https://www.nwhn.org/depo-provera-and-bone-mineral-density/

[12] Nota: in India, una ONG per i diritti delle donne ha anche messo in guardia contro il malcostume malthusiano con le campagne Depo, dicendo che nelle aree a basso reddito "l'analfabetismo diffuso stava rendendo il consenso informato una farsa", mettendo anche ferocemente in discussione l'uso del denaro offerto come incentivo a prendere il contraccettivo.

[13] http://rebeccaprojectjustice.org/wp-content/uploads/2019/12/depo-provera-deadly-reproductive-violence-rebecca-project-for-human-rights-2013-3.pdf

[14] https://c-fam.org/friday_fax/gates-foundation-suspected-of-forcing-dangerous-contraceptive-on-africans/?fbclid=IwAR3oobNsAfLEO311f4e_HrJ28R31jQ2QM61wp_0N-97uP4X4DCScXzE80jA

[15] https://www.reuters.com/article/us-global-contraception-summit/contraceptives-are-one-of-the-greatest-anti-poverty-innovations-melinda-gates-idUSKBN19W0PC?fbclid=IwAR2eyw0zYXRpuOZ8wUbbsCN7Au_K1e3meaNWb8GTS-EVhaaMJD3iO7tKcYU

[16] Riso Xan, Un'epidemia fatale non è un'epidemia di colera, insiste l'Etiopia, The Guardian, 22 febbraio 2007.

[17] Kouwonou Amey, investigatore sul campo dell'OMS, Investigation of A Cholera Outbreak in Ethiopia's Oromiya Region, Disaster Medicine and Public Health Preparedness, dicembre 2010.

[18] https://www.genocidewatch.com/single-post/2017/07/24/An-Open-Letter-to-Dr-Tedros-Adhanom-Ghebreyesus-Director-General-of-the-UN%E2%80%99s-World-Health-Organization

[19] Jaramillo G.abriel, Parsons J., Rapporti di audit e revisione diagnostica emessi dall'Ufficio dell'ispettore generale del Fondo Globale, Il Fondo Globale, aprile 2012

[20] La crisi dei migranti etiopi in Arabia Saudita: Taking Accountability, Tadias Magazine, 18 novembre 2013.

[21] Gellaw Abebe, Tedros Adhanom ha giocato un ruolo chiave nel rapimento di un dissidente di spicco, ECADF, 5 maggio 2017.

[22] "L'audacia di Tedros Adhanom di diventare capo dell'OMS", 5 novembre 2016. https://www.youtube.com/watch?v=fGme_WD4qk0

[23] https://www.politico.eu/article/bill-gates-who-most-powerful-doctor/

[24] http://www.jubbaland24.com/article/bill-gates-speech-at-peking-university-on-24-march-2017.aspx

[25] https://gmba.sem.tsinghua.edu.cn/content/page/semadvisory.html

[26] https://www.youtube.com/watch?v=6DiiY8a6xMg

[27] https://www.foxnews.com/world/coronavirus-china-who-chief-relationship-trouble

[28] Dichiarazione all'OMS del 30 gennaio 2020, annonce de la pandémie. https://www.youtube.com/watch?v=1sRxfbzI19k

[29] Engdahl F. William, Chi è Tedros Adhanom dell'OMS? Il Wuhan Lockdown è senza precedenti, Global Research, 20 febbraio 2020.

[30] Ethiopian Airlines gioca d'azzardo con la sua Hardwon Brand Equity continuando a volare in Cina, ECADF, 6 febbraio 2020.

[31] https://www.focac.org/eng/gdtp/t1750414.htm

[32] 'K. Manson, D. Pilling "US warns over chinese spying on African disease control centre", Financial Times, 6 febbraio 2020. https://www.ft.com/content/cef96328-475a-11ea-aeb3-955839e06441

[33] https://summit.news/2020/03/12/mayor-of-florence-encouraged-italians-to-hug-a-chinese-before-coronavirus-pandemic-hit/

[34] https://www.youtube.com/watch?v=pMjyTioY8Rg