Merck sta vendendo la pillola Covid 'Molnupiravir' a 40 volte il prezzo di costo?


MerckSellsDoDFinancedCovidPillMolnupiravirAt40TimesTheCostPrice e1633624891552

Secondo un rapporto, la pillola Molnupiravir COVID finanziata dal Dipartimento della Difesa statunitense viene venduta dalla Merck a 40 volte il prezzo di costo effettivo.

40 volte il prezzo

Un corso di 5 giorni di molnupiravir, costa $17.74 per produrre, secondo un rapporto pubblicato da The Intercept rilasciato la scorsa settimana da esperti di prezzi dei farmaci presso la Harvard School of Public Health e il King's College Hospital di Londra.

Tuttavia, Merck sta facendo pagare al governo degli Stati Uniti $712 per la stessa quantità di medicina, o 40 volte il prezzo.

Una piccola azienda con sede a Miami, Ridgeback ha ottenuto la licenza del farmaco dalla Emory University nel 2020 e due mesi dopo ha venduto i diritti mondiali del farmaco a Merck per una somma non rivelata.

Anche se Ridgeback rimane coinvolto nello sviluppo del farmaco, alcuni hanno descritto l'accordo come "flipping".

La pillola potrebbe portare profitti sbalorditivi sia a Merck che a Ridgeback Biotherapeutics.

La Defense Threat Reduction Agency, una divisione del Dipartimento della Difesa, ha fornito più di $10 milioni di finanziamenti nel 2013 e 2015 alla Emory University, come ha rivelato una ricerca fatta dall'organizzazione non-profit Knowledge Ecology International.

00 8

Molnupiravir ha proprietà mutagene e può alterare il DNA

Il National Institute of Allergy and Infectious Diseases, parte del National Institutes of Health, ha anche fornito a Emory più di $19 milioni in sovvenzioni aggiuntive.

Eppure solo Merck e Ridgeback raccoglierà i profitti dal nuovo antivirale, che secondo Quartz potrebbe portare fino a $7 miliardi entro la fine di quest'anno.

A giugno, il governo ha firmato un contratto da $1,2 miliardi con Merck per fornire 1,7 milioni di portate del farmaco al prezzo $712.

La transazione dovrebbe avvenire non appena il molnupiravir riceverà l'autorizzazione per l'uso di emergenza dalla Food and Drug Administration.

 

Una denuncia presentata da Rick Bright, l'ex direttore della Biomedical Advanced Research and Development Authority, o BARDA, nel maggio 2020, ha descritto gli sforzi infruttuosi di Ridgeback "per garantire circa $100 milioni" da BARDA per sviluppare il farmaco come un trattamento Covid-19.

Molnupiravir è stato sviluppato per il trattamento dell'influenza. Secondo la denuncia degli informatori, il Molnupiravir ha proprietà mutagene e può cambiare il tuo DNA.

Ora, Molnupiravir è stato riproposto per COVID-19. Merck ha stipulato accordi con produttori indiani e ha anche annunciato $5 milioni di donazioni per entrare nel mercato indiano. Ecco tutto quello che c'è da sapere sulla pillola Covid di Merck, Molnupiravir.