Si tratta solo di soldi?


Pharma Big Addiction Capsules Currency Drugs Healthcare e1630418868340

Le grandi aziende farmaceutiche e mediche stanno attivamente censurando le informazioni che vanno contro le narrazioni approvate da Big Pharma, ha detto l'analista di politica sanitaria Dr. Dave Janda.

Janda, un chirurgo ortopedico in pensione che gestisce anche il podcast e lo show radiofonico Operation Freedom, ha fatto la dichiarazione durante un'intervista con Health Ranger Mike Adams.

Censura di lunga data

Secondo Janda, la censura di lunga data è parte di un'operazione gestita da conglomerati medici in collaborazione con diverse figure di spicco sia nella politica che nella Big Tech - una partnership che Janda ha poi definito "il complesso medico-industriale".

Questa partnership, ha detto, ripulirebbe regolarmente Internet da qualsiasi informazione che potrebbe costare alle grandi corporazioni mediche.

"È tutta una questione di soldi - ecco a cosa si riduce tutto. Si riduce al loro odio per Trump, come hai detto tu, si riduce alle loro radici totalitarie, si riduce al loro dollaro sempre prezioso e a quanto può andare nelle loro tasche", ha spiegato Janda, che è stato vittima di una caccia alle streghe ordinata dall'ex presidente Barack Obama nel 2009 a causa della sua opposizione vocale alla legge sulla protezione del paziente e la cura accessibile o "ObamaCare".

"Idrossiclorochina, Zithromax, zinco - sono spiccioli, ma quando cominci a cercare tra gli antivirali, se cominci a cercare tra i vaccini, stai guardando a cento dollari, duecento dollari e trecento - stai guardando a grosse cifre ed è questo che guida questo ed è questo che è così malato. Questo è il motivo per cui vieni de-piattato, per cui vieni censurato, per cui io vengo censurato", ha detto.

Nella sua intervista, Janda ha notato che l'ultimo a cadere vittima di questa censura è il gruppo America's Frontline Doctors.

"Questa settimana, avete avuto alcuni medici di fronte alla Corte Suprema, come avete menzionato, parlando dei benefici dell'idrossiclorochina, e cosa è successo? Le loro presentazioni sui social media sono state profondamente cancellate", ha detto Janda, notando che ogni informazione relativa ai fatti menzionati dal gruppo durante la loro conferenza stampa è stata completamente rimossa da internet.

 

Inoltre, Janda ha detto, le persone che hanno fatto solo la condivisione di video clip o informazioni dalla conferenza del gruppo sono state censurate.

"Sidney Powell, l'avvocato del generale [Michael] Flynn, ha ritwittato quel video insieme a Donald Trump JR, e sono stati de-plattati da Twitter", ha aggiunto Janda.

 

Big Pharma ora incita i democratici a mettersi l'uno contro l'altro?

Questo complesso medico-industriale ha preso di mira anche persone non affiliate a figure e istituzioni conservatrici, ha detto Janda, riferendosi alla censura subita dalla rappresentante di Detroit Karen Whitsett, che in precedenza aveva fatto saltare le autorità statali per la loro risposta lenta alla pandemia.

Whitsett, secondo Janda, è stato diagnosticato con COVID-19 indietro nel marzo - un'infezione che è stata ulteriormente complicata dalla malattia di Lyme.

Secondo Janda, quando la sua condizione ha preso una svolta per il peggio, Whitsett - un convinto democratico che, durante il corso della pandemia, è riuscito a raccogliere $ 450.000 in quattro giorni per i bisognosi nel suo distretto - ha chiesto se poteva essere prescritto con il farmaco antimalarico idrossiclorochina, che in quel momento, è stato propagandato dal presidente Donald Trump come una potenziale opzione di trattamento per quelli con COVID-19.

"Quando Karen Whitsett ha sviluppato il coronavirus, aveva condizioni mediche sottostanti, la malattia di Lyme e simili. È diventata molto malata e ha voluto l'idrossiclorochina", ha detto Janda.

La richiesta di Whitsett, tuttavia, è arrivata nello stesso momento in cui il governatore del Michigan Gretchen Whitmer ha imposto un ordine che vieta la prescrizione e la dispensazione di idrossiclorochina nello stato. Vedi pdf alla fine del post.

"Ora, nel momento in cui ne aveva bisogno, il nostro governatore nello stato del Michigan, un delinquente totalitario, Gretchen Whitmer, ha fatto inviare lettere al suo Dipartimento di Applicazione, dicendo che se un medico ha prescritto o se un farmacista ha dispensato idrossiclorochina a una persona con diagnosi di coronavirus, ci sono azioni amministrative che sarebbero messe in atto che potrebbero interrompere le loro licenze", ha dichiarato Janda nella sua intervista.

 

Secondo Janda, è stato solo quando lui e un giornalista del Detroit News hanno sottolineato che Whitmer, imponendo tale ordinanza, stava effettivamente praticando la medicina senza licenza, che il governatore ha annullato le sue lettere e ha aperto l'idrossiclorochina allo stato.

 

"Il punto è che quando sono diventato medico, nel 1984, ho alzato la mano e ho fatto un giuramento. Parte di quel giuramento, il giuramento di Ippocrate, è di non fare danni. Il danno che Gretchen Whitmer ha inflitto al popolo del Michigan, non è stato nemmeno contato. Quante persone sono morte perché non avevano i mezzi per un trattamento efficace, cioè l'idrossiclorochina con azitromicina e zinco? ha osservato Janda.

Whitsett, ha detto Janda, alla fine ha messo le mani sull'idrossiclorochina ed entro poche ore dall'assunzione del farmaco insieme all'azitromicina e allo zinco, è migliorata al punto che non ha avuto bisogno di andare su un ventilatore.

Non molto tempo dopo la sua guarigione, Whitsett, in quella che da allora è stata considerata una mossa audace da parte di un democratico, ha detto al commentatore politico conservatore e conduttore Laura Ingraham su Fox News' The Ingraham Angle che se non fosse stato per l'introduzione dell'idrossiclorochina da parte del presidente Trump e la sua costante spinta per la sua approvazione per uso off-label, non avrebbe potuto superare l'infezione.

 

"Voglio davvero dire che bisogna dare a questa [idrossiclorochina] un'opportunità", ha detto Whitsett - una posizione nettamente diversa rispetto alle dichiarazioni della maggior parte dei democratici sul farmaco antimalarico".

"Se il presidente Trump non ne avesse parlato, non sarebbe stato qualcosa che sarebbe stato accessibile a chiunque per essere in grado di ottenere ora", ha aggiunto Whitsett.

La rappresentante di Detroit avrebbe poi ribadito il suo messaggio al presidente Trump in persona, dopo che quest'ultimo l'ha invitata a un incontro alla Casa Bianca.

Questo fu solo l'inizio dei problemi di Whitsett, tuttavia.

Come riportato dal Detroit News, i democratici di Detroit hanno approvato all'unanimità una risoluzione che censura la Whitsett, sostenendo che ha "rotto il protocollo" incontrando il presidente Trump e il vicepresidente Mike Pence.

Secondo la risoluzione approvata dall'organizzazione del partito democratico del 13° distretto del Congresso, Whitsett "ha travisato le esigenze e le priorità" della leadership democratica al presidente e al pubblico.

"Karen Whitsett ha avuto l'audacia di ringraziare il presidente degli Stati Uniti per aver richiamato l'attenzione sull'idrossiclorochina con azitromicina e zinco... Lo ha ringraziato pubblicamente e quando è tornata dalla Casa Bianca, da Washington, è stata censurata dal partito democratico, che sta facendo correre persone contro di lei, in modo che sia messa fuori ufficio", ha notato Janda.

Un altro democratico, il consigliere comunale di New York Paul Vallone, che rappresenta il nord-est del Queens, ha detto che l'idrossiclorochina gli ha salvato la vita dopo aver contratto un'infezione quasi fatale COVID-19 a marzo.

Vallone, in un'intervista, ha notato che ha preso il farmaco insieme all'azitromicina ed è tornato dal baratro quasi immediatamente.

"Non riuscivo a respirare, ero molto debole, non potevo alzarmi dal letto. Il mio medico me l'ha prescritto. La mia farmacia lo aveva. L'ho preso quel giorno e in due o tre giorni ero in grado di respirare", ha detto Vallone in un'intervista al New York Post, aggiungendo che in una settimana era di nuovo in piedi.

Simile a Whitsett, Vallone dice di essere grato al presidente Trump per aver introdotto l'esistenza della droga al grande pubblico.

 

"In quel momento, c'era solo paura e panico, lui ha offerto la speranza in un possibile trattamento quando non ce n'era nessuno. Con la mia sarcoidosi e poi i miei sintomi COVID, mi ha praticamente salvato. Per questo la mia famiglia sarà sempre grata", ha detto Vallone.

Al momento della stampa, Whitsett, che ha precedentemente presentato e poi ritrattato una causa contro il governatore Whitmer e altri democratici di Detroit, ha prevalso contro un nuovo candidato sostenuto dal partito nei risultati di voto non ufficiali della scorsa settimana.

 

GUARDA:

Allegato

Promemoria della prescrizione e dell'erogazione appropriata