L'"Unità paramilitare cinese per l'abuso dei diritti umani" è legata ai progetti dell'Istituto di virologia di Wuhan?


Aggiungendo alle recenti accuse che il National Institute of Allergy and Infectious Diseases (NIAID) di Fauci ha sponsorizzato il Wuhan Institute of Virology (WIV) per la ricerca sul gain-of-function che avrebbe potuto riguardare il SARS-CoV-2 che ha causato la pandemia COVID-19, ora National Pulse sostiene che anche un ente di abuso dei diritti umani in Cina ha prestato la sua attenzione all'agenzia Wuhan.


Mentre gli alti funzionari statunitensi premono per avere chiarimenti sull'origine dell'COVID-19, tutta l'attenzione comincia a circolare intorno alla WIV, presumibilmente il luogo in cui il coronavirus è stato incubato in quanto fuggito. I rapporti passati del WIV recuperati da National Pulse indicano anche un coinvolgimento della Corporazione Comunista Cinese con l'agenzia di Wuhan.

National Pulse ha citato il corpo paramilitare Xinjiang Production and Construction Corps (XPCC), che è stato riconosciuto da funzionari internazionali come uno dei luoghi centrali che favoriscono la pratica del Partito comunista cinese di gravi abusi dei diritti umani imposti agli uiguri e ad altre minoranze etniche nel paese.

Secondo diversi documenti del passato che ora sono per lo più cancellati e che l'outlet è stato in grado di estrarre, il personale di punta di WIV e XPCC si è unito a una riunione nello Xinjiang per discutere di più progetti di collaborazione nel 2013.

L'incontro comportava una qualche forma di infausto accordo tra la struttura di ricerca di Wuhan e la corporazione militare del PCC.

In particolare, tra questi c'era "l'integrazione e la dimostrazione di una tecnologia efficiente e sicura per la prevenzione e il controllo del moscerino" che avrebbe coinvolto "congiuntamente l'Istituto di virologia di Wuhan e la decima divisione di XPCC".

L'uscita ha affermato che il contratto richiedeva una "promessa" di lealtà da parte dei ricercatori WIV all'agenda del PCC cinese e la presenza di scienziati con sede nel governo presso la struttura.

Il profilo di integrità dell'XPCC, tuttavia, è lontano da una forza di difesa nazionale decente o addirittura normale sotto gli occhi internazionali.

Insieme ad altri paesi del mondo, sia l'amministrazione Trump che quella di Biden hanno imposto pesanti sanzioni contro il gruppo aziendale basato sul governo per le loro violazioni immorali come la detenzione, lo stupro sistematico, la tortura e il lavoro forzato.

Il cotone della XPCC è stato identificato come il prodotto del lavoro forzato in Cina dal Dipartimento della Sicurezza Interna degli Stati Uniti (DHS) l'anno scorso, che ha annunciato un divieto di importazione della merce della società il 2 dicembre 2020.

Il gruppo paramilitare, come citato da National Pulse, è descritto dai media locali come una forza militare ausiliaria che mira a "mantenere la stabilità socialista" e "diventare un sistema di punta" nella regione.


Collegando i puntini tra le accuse della ricerca gain-of-function che il NIAID di Fauci ha finanziato al WIV (anche se ha negato l'affermazione, ammettendo solo che il WIV effettivamente ha dato soldi al laboratorio Wuhan tra il 2014 e il 2019), questo ultimo scavo aggiungerà più alla teoria "cospirazione" soprannominata che COVID-19 era l'arma biologica ingegnerizzata del governo cinese.