Come può la Fondazione Gates guadagnare miliardi sviluppando vaccini pericolosi?


Coronavirus Covid-19 Protezione e vaccino. Medico che preleva la soluzione dal flacone del vaccino e riempie la siringa di iniezione per la vaccinazione del paziente in clinica medica, Coronavirus sullo sfondo

Di tutti gli investimenti redditizi che Gates ha fatto nell'industria tecnologica nel corso della sua carriera, i suoi investimenti nella salute globale sono stati tra i suoi più grandi successi commerciali, in particolare nel settore dello sviluppo e della consegna dei vaccini.

Fornitura di vaccini

Il miliardario di Microsoft Bill Gates, che notoriamente si è dimesso dal consiglio del suo impero tecnologico lo scorso marzo per diventare un "filantropo" a tempo pieno, sta concentrando i suoi sforzi sul "miglior investimento" che abbia mai fatto: finanziare e fornire "vaccini". Anche se Gates sostiene che questo è solo un boom economico locale, i rapporti suggeriscono che la sua carità ha effettivamente generato più in rendimenti di investimento nel settore sanitario di quanto abbia speso negli ultimi 5 anni.

Di tutti gli investimenti lucrativi che Gates ha fatto nell'industria tecnologica nel corso della sua carriera, i suoi investimenti nel settore della salute globale, in particolare nello sviluppo e nella consegna di vaccini, soprattutto alle popolazioni remote e impoverite, sono stati tra i suoi più forti successi economici.

Fondazione Gates

L'ente benefico di Gates, la Bill and Melinda Gates Foundation, è dietro i programmi di vaccinazione in tutto il mondo, compresa l'attuale spinta globale per le vaccinazioni di massa COVID-19 utilizzando formule sperimentali derivate dall'mRNA che Gates ammette "nessuno aveva mai fatto prima". La fondazione trae enormi benefici dall'introduzione di vaccini su larga scala, nonostante gli enormi problemi di salute che ne sono derivati.

Ha affermato nell'op-ed del Wall Street Journal nel 2019 che i suoi investimenti nei programmi di lancio dei vaccini hanno un ritorno finanziario di 20 a 1, trasformando $10 miliardi di investimenti in $200 miliardi di "benefici economici" per le economie locali negli oltre venti anni da quando è entrato nel settore sanitario.

Di questi $10 miliardi, più di $10 % sono andati a programmi per sradicare la polio, un virus che può causare una paralisi temporanea o permanente, pericolosa per la vita. I beneficiari della fondazione includevano la Global Polio Eradication Initiative (GPEI) e Gavi, l'alleanza per i vaccini che porta il vaccino orale contro la polio (OPV) ai paesi di tutto il mondo. Con la dote miliardaria, Gates ha potuto ottenere il controllo del National Advisory Board dell'India, un organo consultivo del governo che influenza le decisioni politiche del parlamento indiano.

Dal 2000 al 2017, la fondazione Gates è stata responsabile dell'introduzione e della distribuzione di centinaia di migliaia di dosi di OPV ai bambini sotto i 5 anni in India. Durante questo periodo, nel 2014, l'Organizzazione Mondiale della Sanità ha annunciato che il ceppo naturale della polio era stato eradicato in India, tre anni dopo che l'ultimo caso era stato riportato nel 2011. Ma uno studio del 2018 ha scoperto che con l'aumento dei tassi OPV e delle dosi cumulative di 5 anni, è aumentato anche il tasso di paralisi flaccida acuta (AFP) nei bambini sotto i 15 anni.

Robert F. Kennedy Jr, presidente e consigliere generale di Children's Health Defense (CHD), un'organizzazione no-profit dedicata a combattere le epidemie sanitarie infantili, ha scritto che tra il 2000 e il 2017, più di 496.000 bambini sono rimasti paralizzati dopo aver ricevuto l'OPV. Kennedy ha sottolineato che l'aumento delle paralisi è stato causato dalla variante vaccinale del virus risultante dall'OPV finanziato da Gates, non dal virus naturale. Questo fenomeno si è verificato in numerosi paesi.

Programma di vaccinazione

Lo studio del 2018 nell'International Journal of Environmental Research and Public Health mostra che intorno al 2012, la dose cumulativa di OPV e il tasso di AFP raggiungono dei picchi in due province indiane prima che il programma di vaccinazione si esaurisca e il tasso di AFP diminuisca con la riduzione della somministrazione di OPV.

Il medico indiano Jacob Puliyel, capo di pediatria al St. Stephen's Hospital di Delhi e autore corrispondente dello studio sull'AFP con la frequenza di somministrazione del vaccino antipolio (OPV), ha notato che "la frequenza di somministrazione del vaccino antipolio è direttamente o indirettamente correlata all'insorgenza di paralisi flaccida acuta senza polio".

"In assenza di trasmissione della polio selvaggia, ci si aspettava che i casi di paralisi diminuissero a un tasso accettabile di circa due su 100.000, ma questo non si è verificato", ha aggiunto.

Poiché i suoi risultati hanno indicato una forte relazione tra il tasso di AFP e l'uso di OPV, Puliyel ha detto nel rapporto che "la risposta alla riduzione del round di OPV (de-challenging) rafforza l'ipotesi che l'OPV era responsabile del cambiamento nel tasso di NPAFP".

"Ora che l'India è libera dalla polio da oltre sei anni, potremmo essere in grado di ridurre la NPAFP riducendo ulteriormente i giri di OPV", ha concluso lo studio del 2018.

Nel 2017, il governo indiano ha tagliato drasticamente il programma di vaccinazione contro la polio e ha rimosso Gates dal comitato consultivo nazionale, dopo di che i casi di AFP sono calati significativamente. La mossa ha coinciso con l'ammissione dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) che il ceppo di polio indotto dal vaccino stava rapidamente diventando il ceppo predominante, portando l'organizzazione a chiedere di "eliminare" quelli che ha chiamato i "rari rischi" della "polio paralitica e del poliovirus indotto dal vaccino" rallentando ed eventualmente fermando il suo uso.

Vaccino COVID 19

Ora la Fondazione Gates sta investendo pesantemente nello sviluppo e nella distribuzione del vaccino COVID 19, guidando la campagna globale per un vaccino COVID. Il non-profit ha annunciato un investimento di $40 milioni in CureVac, una società biotecnologica tedesca, l'anno scorso. Questo fa parte di un portafoglio di investimenti di $250 milioni di aziende che sviluppano, producono e testano vaccini COVID.

The Nation ha riferito che l'investimento di Gates in CureVac da solo può aver già fatto guadagnare alla fondazione decine di milioni di dollari, poiché il valore delle azioni della società è aumentato di 431% entro due giorni dalla sua IPO di agosto. Oggi, si trova a quasi 500% del suo valore originale.

Un esempio dell'influenza che Gates ha acquisito attraverso la sua fondazione è la partnership sui vaccini tra Oxford e AstraZeneca. La Fondazione Gates è uno dei principali investitori nei progetti di vaccino dell'Università di Oxford e ha investito $384 milioni. Inoltre, la fondazione ha dato milioni di dollari in sovvenzioni all'Istituto Jenner dell'università, che sta sviluppando il vaccino COVID-19 di Oxford.

vaccino mRNA-COVID

Kaiser Health News ha riferito che Oxford aveva originariamente accettato di rendere il suo vaccino mRNA-COVID open source, rilasciando la tecnologia ai produttori senza costosi costi di licenza; tuttavia, dopo l'intervento della Fondazione Gates, Oxford ha firmato una licenza esclusiva con AstraZeneca. Da allora, sia Oxford che AstraZeneca hanno dichiarato che non trarranno profitto dalla produzione e distribuzione del loro vaccino "per la durata della pandemia di coronavirus". Dopo di che, non sono più legati a questa promessa.

Kaiser ha sottolineato che l'industria dei vaccini ha un deficit finanziario, poiché i vaccini di solito non portano molti soldi. Dopo tutto, si suppone che proteggano dai virus per tutta la vita. Invece, le aziende farmaceutiche hanno tradizionalmente fatto affidamento su farmaci costosi che devono essere presi ripetutamente per rimanere un business redditizio.

Tuttavia, Gates ha recentemente annunciato che invece dei due colpi di vaccino mRNA COVID-19 tipicamente dati alle persone oggi, raccomanda tre colpi per prevenire la diffusione di nuove varianti del virus.

La sua raccomandazione di aumentare la dose segue l'annuncio dell'OMS che non c'è "nessuna prova che nessuno dei vaccini" sia in grado di "impedire alle persone di prendere effettivamente l'infezione [COVID] e quindi di trasmetterla".

Gates ha spiegato che "AstraZeneca in particolare ha una sfida con la variante".

"E gli altri due, Johnson & Johnson e Novavax, sono un po' meno efficaci, ma ancora abbastanza efficaci che dovremmo assolutamente farli uscire il prima possibile mentre esploriamo questa idea di mettere a punto il vaccino".

Pfizer

Come Gates, il CEO di Pfizer Albert Bourla ha annunciato giovedì che il produttore di vaccini sta testando una terza dose del suo vaccino in previsione dei richiami annuali, citando ceppi divergenti di COVID-19 e la continua necessità di adattare i vaccini al virus in evoluzione.

"Ogni anno si dovrebbe essere vaccinati contro l'influenza", ha detto Bourla a NBC News. "Sarà lo stesso con COVID. Ogni anno bisogna vaccinarsi per essere protetti contro il Covid".

"Nel frattempo, le politiche che lui e altri hanno promosso stanno distruggendo l'economia globale e demolendo la classe media, rendendo loro e altri ancora più ricchi, e censurando i sostenitori della sicurezza dei vaccini come me".

Oltre a finanziare il vaccino di AstraZeneca, la Fondazione Gates ha dato circa $20 milioni in sovvenzioni a Moderna, che fa anche un vaccino COVID che è già approvato per "uso di emergenza" negli Stati Uniti.

Giovedì, Moderna ha riferito che le entrate del 2020 sono 13 volte quelle del 2019.

"Le entrate totali sono state di $803 milioni per l'anno terminato il 31 dicembre 2020 rispetto a $60 milioni per l'anno terminato il 31 dicembre 2019", ha detto il rapporto, aggiungendo che gran parte dell'aumento è stato associato al vaccino coronavirus della società, mRNA-1273.

"I ricavi elevati nel quarto trimestre del 2020 e l'intero anno sono stati guidati da un aumento delle entrate delle sovvenzioni e delle vendite di prodotti", la maggior parte dei quali proveniva da un premio federale dalla Biomedical Advanced Research and Development Authority (BARDA), ha aggiunto il rapporto.

"Investimenti "pandemici

Molti degli altri investimenti "pandemici" di Gates rimangono un mistero.

James Love, direttore di Knowledge Ecology International, una no-profit specializzata in proprietà intellettuale e salute pubblica, ha criticato Gates per aver tenuto segreto gran parte del coinvolgimento della sua associazione, ha riferito The Nation.

Non chiediamo cose irragionevoli... Chiediamo, per esempio, "Può spiegare cosa sta facendo? Potete mostrarci come sono fatti questi contratti"? Soprattutto perché usano i loro soldi per influenzare la politica che riguarda le nostre tasse".

Ecco perché, in una serie di interviste, tra cui con Wired, Gates ha nascosto il suo interesse finanziario nel produttore di farmaci Gilead, che sviluppa e produce un farmaco per combattere il virus, Remdesivir. Infatti, ha detto a Wired che gli sarebbe stato prescritto il farmaco se un giorno avesse dovuto andare in ospedale con COVID-19.

Gli istituti nazionali di salute

Il National Institutes of Health (NIH) si è schierato dietro remdesivir dopo aver assemblato un gruppo di linee guida COVID-19 che includeva 16 membri (su 55) che hanno o avevano legami finanziari con Gilead. Oltre ad approvare il remdesivir, il gruppo ha anche emesso un verdetto negativo sull'idrossiclorochina, un farmaco profilattico concorrente. L'idrossiclorochina ha dimostrato di essere più efficace contro la mortalità dopo l'infezione da COVID-19 rispetto al remdesivir e potrebbe prevenire l'ospedalizzazione. Il remdesivir viene prescritto solo dopo l'ospedalizzazione.

Un ciclo di trattamento di 5 giorni di Remdesivir costa circa $3.000, mentre un trattamento di 5 giorni di idrossiclorochina costa solo $10. Gates ha consigliato alle persone di evitare di prendere il farmaco economico e facilmente disponibile idrossiclorochina e invece scegliere la sua alternativa costosa, che è un'opzione di investimento.

Nelle interviste televisive in cui viene interrogato come esperto di COVID-19, Gates non rivela mai questi conflitti di interesse, né gli viene mai chiesto.

Mentre la Fondazione Gates guadagna centinaia di milioni di dollari dalle sue partnership sui vaccini, si dice che la fortuna personale di Gates sia aumentata di oltre $10 miliardi dal marzo 2020, mentre molti cittadini comuni stanno già soffrendo i pericolosi effetti collaterali dei vaccini derivati dall'mRNA, in gran parte non testati.

Il vaccino Oxford/AstraZeneca e quelli dei suoi concorrenti Pfizer/BioNTech e Moderna sono stati sviluppati utilizzando la tecnologia mRNA e sono attualmente classificati come sperimentali dalla Food and Drug Administration (FDA), anche se gli ultimi due hanno FDA "autorizzazione di uso di emergenza".

Dal lancio del vaccino COVID-19 di Pfizer-BioNTech, un totale di 1.095 decessi sono stati registrati negli ultimi dati del Centers for Disease Control and Prevention (CDC) Vaccine Adverse Event Reporting System (VAERS) dal 15 dicembre 2020 al 18 febbraio 2021, che rappresentano il 5,5 % dei 19.907 eventi avversi nel rapporto del sistema. Altre 2.297 persone sono state ricoverate in ospedale, 755 delle quali hanno subito una reazione pericolosa per la vita.