È tempo di ribellarsi contro le leggi sulle maschere, le chiusure e le vaccinazioni forzate?


Folla di persone con cartelli e poster su dimostrazione pubblica, nessun concetto di vaccino covidico.

Con i media mainstream che ipnotizzano i numeri di infezione in aumento, il pubblico si trova ora di fronte a domande importanti riguardanti il futuro della risposta alla pandemia. Alcuni luoghi hanno deciso di introdurre unilateralmente degli "ordini esecutivi" per limitare i movimenti dei cittadini, le aperture delle imprese e le attività pubbliche.

Teoria delle onde

Anthony Fauci è costantemente al telegiornale, invitando le famiglie a cancellare il Ringraziamento e il Natale e dicendo alla gente di "fare solo quello che ci viene detto". I media stanno generalmente cercando di suscitare paura nella mente della popolazione e dipingere immagini di peste e morte ovunque. Leggi qui.

Lo scorso aprile, ho pubblicato un articolo intitolato 'Waves Of Mutilation: Medical Tyranny And The Cashless Society', che delineava un modello di ingegneria sociale proposto dai globalisti del MIT e dell'Imperial College di Londra (vedi pdf alla fine dell'articolo) che ho chiamato "teoria delle onde". Il modello funziona essenzialmente così:

I governi devono usare la pandemia come giustificazione per "ondate" di chiusure restrittive, seguite da riaperture controllate dell'economia e delle normali attività umane. I globalisti sostengono che questo "rallenterà" la diffusione del coronavirus e salverà delle vite. Tuttavia, ammettono anche apertamente che questi cicli di chiusure e aperture hanno altri usi.

Col tempo, i cittadini si abituano all'intrusione governativa nella loro vita quotidiana, e si abituano all'idea che la burocrazia dica loro cosa non possono fare quando si tratta delle attività più semplici. Il sistema imbottiglia così tutte le interazioni umane al punto che chiediamo costantemente il permesso. Diventiamo schiavi della risposta Covid-19.

Non torneremo alla normalità

Come il globalista Gideon Lichfield del MIT ha dichiarato nel suo articolo "Non stiamo tornando alla normalità". (Leggi qui):

"Alla fine, tuttavia, prevedo che ripristineremo la capacità di socializzare in modo sicuro sviluppando modi più sofisticati per identificare chi è a rischio di malattia e chi no, e discriminando - legalmente - quelli che lo sono.

...si può immaginare un mondo in cui, per salire su un volo, forse dovrai essere iscritto a un servizio che traccia i tuoi movimenti tramite il tuo telefono. La compagnia aerea non sarebbe in grado di vedere dove sei andato, ma riceverebbe un avviso se sei stato vicino a persone infette conosciute o a punti caldi della malattia. Ci sarebbero requisiti simili all'ingresso di grandi luoghi, edifici governativi o snodi del trasporto pubblico. Ci sarebbero scanner per la temperatura ovunque, e il tuo posto di lavoro potrebbe richiedere di indossare un monitor che tiene traccia della tua temperatura o di altri segni vitali. Dove i locali notturni chiedono una prova dell'età, in futuro potrebbero chiedere una prova dell'immunità - una carta d'identità o un qualche tipo di verifica digitale tramite il tuo telefono, dimostrando che sei già guarito o sei stato vaccinato contro gli ultimi ceppi di virus".

Si noti che Lichfield ha suggerito che per partecipare all'economia normale potrebbe essere necessario mostrare la verifica di essere stati "vaccinati contro gli ultimi ceppi di virus". In altre parole, le élite si aspettano che ci saranno molti altri eventi o mutazioni virali DOPO che Covid19 avrà fatto il suo corso, e le restrizioni e i controlli che vediamo oggi sono destinati a continuare, forse PER SEMPRE.

La realtà è che il modello a onde non è un piano molto pratico per fermare la diffusione virale, ma è un metodo perfetto per condizionare le persone a sottomettersi a un alto livello di controllo sulle loro vite personali che non avrebbero mai accettato altrimenti. La "risposta di Covid" è stata anche annunciata dalle élite del World Economic Forum come una perfetta "opportunità" per iniziare quello che chiamano il "Grande Reset". Leggi qui.

Il "Grande Reset

Il reset è un piano per decostruire ciò che è rimasto del sistema capitalista del libero mercato, introdurre controlli sul carbonio in nome della frode del riscaldamento globale, istituire un sistema monetario globale senza contanti e, infine, spostare l'umanità in quella che chiamano una "economia condivisa" in cui la persona media non è più autorizzata a possedere proprietà privata di qualsiasi tipo ed è completamente dipendente dal sistema per le sue necessità di base.

La mappa di trasformazione del Grande Reset

Naturalmente, un sistema così complesso di "soluzioni" (dominio) su ogni individuo avrebbe bisogno di essere gestito in modo altamente centralizzato. Cioè, il governo globale da parte dell'establishment elitista sarebbe il risultato finale. Naturalmente.... i globalisti prenderebbero con riluttanza le redini del potere per "il bene maggiore".

Questo è il quadro generale, la minaccia sottostante al cuore delle chiusure e delle leggi Covid. Detto questo, ci sono anche numerosi argomenti basati sulla logica e sull'evidenza per cui non c'è motivo che la gente si sottoponga a tali restrizioni. Vediamo di delinearli in un semplice elenco:

Il Coronavirus uccide meno dell'1% delle persone che infetta

Gli studi medici negli Stati Uniti indicano che il tasso di mortalità da coronavirus per i cittadini che NON vivono in case di cura si è mantenuto in media ben al di sotto dell'1%. Leggi qui.

La più grande percentuale di morti di gran lunga negli Stati Uniti è stata nelle case di cura tra gli anziani con condizioni preesistenti. Le persone in strutture di assistenza a lungo termine costituiscono l'8% dei casi di infezione da Covid, ma sono 45% di tutte le morti da Covid. Leggi qui.

La polmonite da sola uccide circa 50.000 americani ogni anno secondo il CDC, e questo con le vaccinazioni. Eppure, dovremmo farci prendere dal panico e rinunciare a tutte le nostre libertà in nome dell'arresto di una malattia che colpisce una piccola percentuale della popolazione? Questo è il motivo per cui i media e i governi hanno deciso di iperconcentrarsi sui numeri delle infezioni piuttosto che sui decessi. I numeri dei morti non giustificano la quantità di panico che l'establishment sta cercando di fomentare.

Le chiusure distruggono l'economia

È matematica e finanza di base: il settore delle piccole imprese dell'economia statunitense sta morendo. Le piccole imprese costituiscono circa 50% dell'occupazione statunitense. Il denaro del salvataggio Covid, gestito da banche internazionali come JP Morgan, non è arrivato alla stragrande maggioranza delle piccole imprese che avrebbero dovuto riceverlo. Quelle imprese che hanno ricevuto i salvataggi sono ancora sull'orlo della chiusura o del fallimento. Qualsiasi ulteriore chiusura sarà l'ultimo chiodo nella bara per l'economia degli Stati Uniti, eccetto per le grandi aziende che stanno godendo la parte del leone del denaro di stimolo.

Quante vite saranno danneggiate o perse a causa della povertà e del collasso economico se l'attuale tendenza continua? Ho il sospetto che siano molte di più di quelle perse a causa di Covid.

Perché nessuno nel mainstream parla della soluzione più pratica alla pandemia? La piccola percentuale di persone che sono più a rischio può RIMANERE A CASA e prendere le precauzioni necessarie, mentre il resto di noi va avanti con le proprie vite. Perché ci viene ordinato di fare l'esatto contrario solo per far sentire più al sicuro meno dell'1% della popolazione? Come può essere logico, ragionevole o scientifico? L'unica risposta che ha senso è che la risposta all'isolamento riguarda il controllo, non il salvare vite.

Il governo non ha l'autorità di toglierci le libertà civili

Le restrizioni basate su ordini esecutivi non hanno alcuna autorità legale secondo la Costituzione. Hanno il colore della legge, non una vera legge. Le leggi sono discusse e approvate dalle legislature statali, non dai governatori statali. Gli ordini esecutivi si applicano solo agli impiegati statali e non hanno alcuna influenza sulla cittadinanza.

Le sinistre e gli statalisti sostengono che durante una crisi nazionale il governatore ha poteri di emergenza e gli stati possono fare quello che vogliono. Questo è falso. Secondo la costituzione e la Carta dei Diritti, i governatori statali non possono proclamare un'emergenza nazionale sulla base della loro opinione personale e poi dichiararsi dittatori in risposta. Qualsiasi "legge" esercitata a causa di un tale processo è quindi nulla e senza senso.

Se gli stati hanno la capacità di fare quello che vogliono senza supervisione, allora sarebbero in grado di riportare le leggi Jim Crow (tra le altre cose). La sinistra sostiene anche questa idea? Se il governo federale e il presidente hanno il potere di violare la Carta dei Diritti durante un'emergenza nazionale, allora Donald Trump ha l'autorità di portare la legge marziale in tutto il paese a causa delle rivolte di sinistra. Gli uomini di sinistra sono d'accordo con questo risultato?

È interessante per me che la sinistra politica in particolare sia così ansiosa di difendere l'idea che gli stati e i governatori abbiano il potere di applicare unilateralmente le restrizioni sulla pandemia senza supervisione o controlli ed equilibri. Eppure, si sono opposti aggressivamente ai poteri statali in passato, quando avevano un presidente democratico come Obama in carica. La sinistra è stata anche fermamente contraria agli ordini esecutivi applicati da Donald Trump, ma applaudono l'idea di ordini esecutivi sui blocchi istituiti da Biden.

Quindi, gli uomini di sinistra sostengono il potere statale unilaterale solo quando funziona a favore della loro agenda, e sostengono il potere federale e presidenziale unilaterale solo quando funziona a favore della loro agenda. Che sorpresa...

La linea di fondo è questa: I poteri del governo statale non sostituiscono la Carta dei diritti. I poteri del governo federale non sostituiscono la Carta dei Diritti. NESSUNO ha il potere legale di portarvi via le vostre libertà intrinseche. Quelli che affermano il contrario hanno qualcosa da guadagnare dalla vostra schiavitù.

Le leggi sulle maschere non sono scientifiche

La maggior parte delle maschere utilizzate dal pubblico oggi sono maschere di tela. Nemmeno il CDC raccomanda l'uso di maschere di stoffa per i propri dipendenti o per gli operatori sanitari. Raccomandano solo maschere N95. Ammettono anche che le maschere di stoffa sono molto meno efficaci nel prevenire il contatto con il virus. Eppure, il CDC sostiene l'applicazione di maschere di tela per il pubblico. Leggi qui.

Inoltre, alcuni stati e paesi con le leggi sulle maschere più severe continuano a vedere enormi picchi di infezioni da coronavirus. Per esempio, New York è stato uno dei più tirannici esecutori di leggi sulle maschere e chiusure negli Stati Uniti, ma a novembre lo stato ha assistito a grandi aumenti di infezioni. Anche la California, il Michigan e l'Illinois hanno visto drammatici picchi di infezione questo mese, nonostante la rigida applicazione delle maschere. Allora, dov'è la scienza?

Sembrerebbe che le maschere siano un placebo; se funzionassero davvero, allora gli stati con l'applicazione più aggressiva dovrebbero vedere una drammatica diminuzione dei casi, non un aumento esponenziale.

Inoltre, perché molti stati e paesi cercano di costringere i cittadini a indossare maschere all'aria aperta e alla luce del sole, quando i virus non possono sopravvivere in tali condizioni? La luce UV del sole è lo sterilizzatore della natura, ma nessuno nel mainstream o nel governo riconosce questo fatto scientifico. Di nuovo, questo dimostra che le leggi sulle maschere riguardano il controllo, non la scienza o il salvare vite. Leggi qui.

La vaccinazione Covid è inutile e potenzialmente pericolosa

Perché la gente dovrebbe vaccinarsi per un virus che più del 99% di loro sopravviverà facilmente comunque? Perché non raggiungere semplicemente una "immunità di gregge" attraverso la diffusione naturale dell'infezione e gli anticorpi? Il mainstream continuerà a ignorare queste domande perché sono scomode per l'agenda più ampia.

Inoltre, perché qualcuno dovrebbe fidarsi di un vaccino che è stato prodotto in fretta e furia in meno di un anno? La Cina e il resto del mondo hanno passato più di un decennio a cercare di sviluppare un vaccino per la SARS senza successo, ma noi dovremmo credere che hanno creato un vaccino per il Covid 19 legato alla SARS in pochi mesi? Leggi qui. E qui.

L'ultima volta che il governo si è affrettato a produrre un vaccino per un'epidemia virale è stato l'allarme dell'influenza suina del 1976, che si è concluso con numerosi individui permanentemente danneggiati o morti a causa di vaccini difettosi.

Come ho notato nel mio articolo 'Perché il pubblico dovrebbe ribellarsi contro le vaccinazioni forzate', pubblicato a maggio, ci sono numerosi esempi di test e implementazione di vaccini che vanno molto male, da Bill Gates e l'Organizzazione Mondiale della Sanità che danno alla gente la polio in vari paesi attraverso i vaccini, alla Novartis e i loro test mortali di un vaccino contro l'influenza aviaria sui senzatetto in Polonia, alla GlaxoSmithCline e la morte di bambini a causa del loro vaccino per la polmonite. Vedi articoli alla fine del post.

Di nuovo, semplicemente non vale la pena rischiare per un virus a cui sopravviverà più del 99% delle persone. L'idea che un tale rischio sia imposto al pubblico è completamente inaccettabile, ma molti funzionari governativi hanno sostenuto l'idea negli ultimi sei mesi. È importante che il pubblico chiarisca ora che NON permetterà ai governi statali o federali di rendere obbligatoria la vaccinazione.

La ribellione è necessaria per mettere fine alla macchina della paura

In conclusione, ci sono infinite ragioni per cui dobbiamo porre fine all'agenda dell'isolamento pandemico una volta per tutte. La cosa più importante è che le chiusure, gli ordini delle maschere e i piani di vaccinazione sono un trampolino di lancio per qualcosa di molto peggio - tirannia medica e centralizzazione su una scala senza precedenti. Personalmente non seguirò tali regole perché non sono scientificamente o moralmente valide. Sono sciocchezze progettate per spaventare il pubblico e indurlo alla compiacenza e al consenso.

Una ribellione contro tali misure sarebbe molto facile da vincere. Tutto quello che dobbiamo fare è rifiutarci di seguire i loro mandati. Che cosa faranno? Rinchiudere milioni di persone? Spararci? Sarebbe come sconfiggere il presunto scopo delle stesse misure che ci chiedono di seguire. E, se si arriva alla violenza, così sia. Non ho problemi a combattere per difendere le mie libertà e quelle delle generazioni future. Forse è ora che i conservatori e i moderati che si oppongono alle chiusure si organizzino per questo possibile futuro.

Vedi anche

Vaccini orali contro la polio

 

Vaccini per la polmonite

Il grande reset, WEF

Rapporto dell'Imperial College di Londra sulle NPI