Il vaccino Covid per i giovani è "inutile"? ~ Donald Trump


Ritratto di ragazza carina con maschera rosa e guardando la macchina fotografica in attesa di vaccinazione in clinica, spazio di copia

Il presidente Donald Trump mercoledì ha detto che si oppone al fatto che il vaccino Covid-19 sviluppato dalla sua amministrazione sia distribuito ai giovani a basso rischio.

Parlando a Sean Hannity di Fox News mercoledì, Trump ha evidenziato il fatto che il vaccino Covid-19 è praticamente inutile per bambini, ragazzi e adolescenti data la bassa incidenza dell'infezione tra la fascia d'età.

 

"Siamo fortunati ad avere il vaccino, ma il vaccino su persone molto giovani è qualcosa che bisogna davvero fermare", ha dichiarato Trump.

"Voglio dire, non vedo ragioni, e io sono un grande credente in quello che abbiamo fatto con i vaccini", ha ammesso Trump, aggiungendo, "ma per avere ogni bambino della scuola, dove è 99,99%, non sono solo influenzati male".

"Dover ricevere un vaccino, penso che sia qualcosa a cui si dovrebbe iniziare a pensare perché penso che non sia necessario", ha detto Trump.

Le parole del presidente arrivano mentre il CDC ha convocato una riunione d'emergenza che avrà luogo venerdì per quanto riguarda un alto numero di segnalazioni di problemi cardiaci, tra cui miocardite e pericardite, in giovani che hanno ricevuto i vaccini Pfizer o Moderna.

I rapporti seguono la recente autorizzazione all'uso d'emergenza per gli adolescenti concessa dalla FDA per entrambi i vaccini Pfizer e Moderna.

 

Nonostante l'affrettata Operazione Velocità di curvatura della sua amministrazione che aiuta a produrre i vaccini Covid difettosi, Trump una volta era molto scettico su di loro, e a un certo punto durante un dibattito presidenziale del GOP nel 2015 ha toccato le precedenti affermazioni che ha fatto collegando i vaccini all'autismo. Leggi qui.

 

 

"Sono totalmente a favore dei vaccini. Ma voglio dosi più piccole per un periodo di tempo più lungo", ha detto Trump rispondendo al contendente Ben Carson, aggiungendo che i suoi figli hanno ricevuto i vaccini "per un periodo di due o tre anni".

Ha continuato a descrivere come il figlio di un dipendente si è ammalato subito dopo aver ricevuto un vaccino.

"Abbiamo avuto così tanti casi, persone che lavorano per me. Proprio l'altro giorno, a due anni, due anni e mezzo, un bambino, un bellissimo bambino è andato a fare il vaccino, ed è tornato, e una settimana dopo ha avuto una febbre tremenda, è stato molto, molto male, ora è autistico".

Mentre il vero pedaggio dei vaccini sperimentali mRNA prodotti in fretta rimane da vedere, è rinfrescante vedere che Trump continua a rimanere scettico sulla somministrazione di vaccini ai giovani.