Il virus esiste? Il SARS-CoV-2 non è stato isolato? "La più grande frode della storia della medicina".


C'è una sequenza di vere e proprie bugie e invenzioni usate per giustificare decisioni politiche di vasta portata che nel corso degli ultimi 18 mesi stanno letteralmente distruggendo la vita delle persone nel mondo.

Scienza falsa

La "falsa scienza" è usata per giustificare il confinamento, l'allontanamento sociale, la maschera facciale, il divieto di incontri sociali, di eventi culturali e sportivi, la chiusura di attività economiche, tutto ciò è sostenuto come mezzo per abrogare il "virus killer".

Chi è questo "Virus assassino" che è stato personificato sia dai media che dai nostri governi, ritenuto responsabile di aver scatenato il caos economico e sociale nel mondo?

Potreste ricordare che al culmine del crollo finanziario del febbraio 2020, "V il virus" è stato ritenuto responsabile del più grande crollo del mercato azionario dal 1929.

È stato identificato il "virus killer"? Il SARS-CoV-2 è stato isolato?

Questo articolo esaminerà questa questione controversa a partire dall'inizio della crisi nel gennaio 2020. Parte di questa analisi si basa su una ricerca condotta all'inizio del 2020.

La questione centrale sollevata in questa revisione è la seguente: ci sono prove affidabili fornite dall'OMS e dalle autorità sanitarie nazionali che il presunto virus SARS-CoV-2 è stato isolato/purificato da un "campione non contaminato prelevato da un paziente malato"?

Mentre il presunto virus è stato inizialmente definito come il 2019 novel coronavirus (2019-nCoV) nel gennaio 2020, l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) non aveva in suo possesso dettagli riguardanti l'isolamento/purificazione e l'identità del 2019-nCoV.

E poiché i dettagli riguardanti l'isolamento/purificazione non erano disponibili, l'OMS ha deciso di "personalizzare" il test di reazione a catena della polimerasi con trascrizione inversa in tempo reale (rRT-PCR) usando il presunto virus "simile" della SARS del 2003 (successivamente ribattezzato SARS-1) come "punto di riferimento" per rilevare i frammenti genetici del nuovo 2019-nCoV.

Ciò che questa decisione comporta è che il nuovo 2019-CoV-2 NON è un nuovo virus. È stato classificato dalle autorità cinesi e dall'OMS come "simile" al SARS-CoV del 2003 e al MERS.

2003 SARS-CoV è stato successivamente rinominato SARS-CoV-1.


Storia: Isolamento del virus

Autorità sanitarie cinesi

Le autorità cinesi hanno annunciato il 7 gennaio 2020 che "un nuovo tipo di virus" era stato identificato "simile a quello associato alla SARS e alla MERS" (rapporto correlato, non fonte originale del governo cinese). Leggi qui.

Il metodo sottostante è descritto di seguito:

Abbiamo raccolto e analizzato prospetticamente i dati sui pazienti con infezione 2019-nCoV confermata in laboratorio tramite RT-PCR in tempo reale e sequenziamento di prossima generazione.

I dati sono stati ottenuti con moduli di raccolta dati standardizzati condivisi dall'OMS e dall'International Severe Acute Respiratory and Emerging Infection Consortium da cartelle cliniche elettroniche.

Il seguente articolo intitolato "Un nuovo coronavirus associato alla malattia respiratoria umana in Cina, (Nature, 3 febbraio 2021) è stato tra i primi a segnalare il nuovo coronavirus cinese:

... Abbiamo raccolto il liquido di lavaggio broncoalveolare (BALF) ed eseguito il sequenziamento metatranscriptomico profondo. Il campione clinico è stato trattato in un laboratorio di livello di biosicurezza 3 presso il Shanghai Public Health Clinical Center. RNA totale è stato estratto da 200 microlitri di BALF e una libreria meta-trascrittomica è stato costruito per pair-end (150-bp legge) sequenziamento utilizzando un MiniSeq Illumina come precedentemente descritto 4,6,7,8.
In totale, abbiamo generato 56.565.928 letture di sequenza che sono state de novo-assemblate e vagliate per potenziali agenti eziologici.

La sequenza del genoma di questo virus, così come i suoi termini, sono stati determinati e confermati dalla PCR a trascrizione inversa (RT-PCR)10 e dall'amplificazione rapida 5′/3′ delle estremità del cDNA (RACE), rispettivamente. Questo ceppo di virus è stato designato come WH-Human 1 coronavirus (WHCV) (ed è stato anche indicato come '2019-nCoV') e la sua intera sequenza del genoma (29.903 nt) è stata assegnata al numero di accesso GenBank MN908947.

L'organizzazione del genoma virale di WHCV è stata determinata dall'allineamento della sequenza a due membri rappresentativi del genere Betacoronavirus: un coronavirus associato all'uomo (SARS-CoV Tor2, numero di accesso GenBank AY274119) [2003] e un coronavirus associato ai pipistrelli (bat SL-CoVZC45, numero di accesso GenBank MG772933). (Natura, 3 febbraio 2020). Leggi qui.

Non è chiaro dalle citazioni di cui sopra, così come dai documenti consultati, se le autorità sanitarie cinesi hanno intrapreso un isolamento / purificazione del campione di un paziente.

Centro statunitense per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC)

Dopo l'annuncio cinese del 28 gennaio 2020, il Centro americano per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) ha dichiarato che il virus novela corona è stato isolato. La dichiarazione del CDC del 28 gennaio 2020 (aggiornata a dicembre 2020) è inequivocabile:

SARS-CoV-2, il virus che causa COVID-19, è stato isolato in laboratorio ed è disponibile per la ricerca della comunità scientifica e medica. Leggi qui.

Tempistica:

  • Il 20 gennaio 2020, il CDC ha ricevuto un campione clinico raccolto dal primo paziente statunitense infettato dalla SARS-CoV-2. Il CDC ha immediatamente messo il campione in coltura cellulare per far crescere una quantità sufficiente di virus per lo studio.
  • Il 2 febbraio 2020, il CDC ha generato abbastanza SARS-CoV-2 coltivato in coltura cellulare per distribuirlo ai ricercatori medici e scientifici.
  • Il 4 febbraio 2020, il CDC ha spedito SARS-CoV-2 al BEI Resources Repository.
  • Un articolo che discute l'isolamento e la caratterizzazione di questo campione di virus è disponibile in Emerging Infectious Diseases. Leggi qui.

Un modo importante in cui il CDC ha sostenuto gli sforzi globali per studiare e conoscere la SARS-CoV-2 in laboratorio è stato coltivare il virus in coltura cellulare e assicurarsi che fosse ampiamente disponibile. I ricercatori della comunità scientifica e medica possono usare il virus ottenuto da questo lavoro nei loro studi.

I ceppi di SARS-CoV-2 forniti dal CDC e da altri ricercatori possono essere richiesti, gratuitamente, dal Biodefense and Emerging Infections Research (BEI) Resources Repositoryexternal icon dalle istituzioni stabilite che soddisfano i requisiti BEI. Questi requisiti includono il mantenimento di strutture appropriate e programmi di sicurezza, oltre ad avere le competenze appropriate. La BEI fornisce organismi e reagenti alla più ampia comunità di ricercatori di microbiologia e malattie infettive.  Leggi qui.


Vedi anche lo studio correlato che è stato pubblicato sul sito web del CDC. Vedere qui.

Il CDC riconosce che la SARS-CoV-2 non è stata isolata.


Il documento ufficiale del CDC, (datato 21 luglio 2021) intitolato "CDC 2019-Novel Coronavirus (2019-nCoV) Real-Time RT-PCR Diagnostic Panel recita come segue:

Poiché al momento in cui il test è stato sviluppato [gennaio 2020] e questo studio è stato condotto, non erano disponibili isolati virali quantificati del 2019-nCoV per l'uso da parte del CDC, i test progettati per il rilevamento dell'RNA del 2019-nCoV sono stati testati con stock caratterizzati di RNA completo trascritto in vitro (gene N; adesione GenBank: MN908947.2) di titolo noto (copie di RNA/µL) inseriti in un diluente costituito da una sospensione di cellule umane A549 e un mezzo di trasporto virale (VTM) per imitare il campione clinico. (corsivo aggiunto, pagina 40) 

Confrontate la dichiarazione di cui sopra con l'avviso del CDC del 28 gennaio 2020 che conferma l'isolamento della SARS-CoV-2:

Il 20 gennaio 2020, il CDC ha ricevuto un campione clinico raccolto dal primo paziente statunitense infettato dalla SARS-CoV-2. Il CDC ha immediatamente messo il campione in coltura cellulare per far crescere una quantità sufficiente di virus per lo studio.

Vedi l'analisi delle risposte del CDC nella sezione sottostante sulle richieste di libertà d'informazione. (Vedere l'allegato 1 alla fine).

L'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) non ha intrapreso l'isolamento/purificazione di un campione

Dai documenti citati di seguito, le autorità cinesi non hanno fornito all'OMS un campione di SARS-CoV-2 isolato/purificato.

E poiché i dettagli sull'isolamento non erano disponibili, l'OMS ha deciso di "personalizzare" il suo test di reazione a catena della polimerasi con trascrizione inversa in tempo reale (rRT-PCR) usando un cosiddetto isolato del "simile" virus della SARS corona del 2003 (successivamente rinominato SARS-CoV-1) come "punto di riferimento" (o proxy) per rilevare i frammenti genetici della SARS-CoV-2 del 2019.

L'OMS ha chiesto il parere di   Victor M. Corman, Christian Drosten, et al dell'Istituto di virologia di Berlino all'ospedale Charité. Lo studio intitolato "Detection of 2019 novel coronavirus (2019-nCoV) by real-time RT-PCR" è stato successivamente presentato all'OMS. 

Mentre lo studio di Corman, Drosten et al ha confermato che "diverse sequenze del genoma virale erano state rilasciate", nel caso del 2019-nCoV, "gli isolati del virus o i campioni dai pazienti infetti non erano disponibili..."

Le raccomandazioni all'OMS erano le seguenti:

"Le sequenze del genoma suggeriscono la presenza di un virus strettamente legato ai membri di una specie virale denominata CoV della sindrome respiratoria acuta grave (SARS), una specie definita dall'agente dell'epidemia 2002/03 di SARS nell'uomo [3,4].

Riportiamo l'istituzione e la convalida di un flusso di lavoro diagnostico per lo screening e la conferma specifica del 2019-nCoV [utilizzando il test RT-PCR], progettato in assenza di isolati di virus disponibili o di campioni originali dei pazienti. La progettazione e la convalida sono state rese possibili dalla stretta parentela genetica con il SARS-CoV del 2003, e aiutate dall'uso della tecnologia degli acidi nucleici sintetici".  (Eurosurveillance, 23 gennaio 2020, corsivo aggiunto).

Ciò che questa audace affermazione suggerisce è che l'isolamento/purificazione del 2019-nCoV non era necessario e che la "convalida" sarebbe stata consentita dalla "stretta parentela genetica con il 2003-SARS-CoV".

Le raccomandazioni dello studio Corman-Drosten (sostenuto e finanziato dalla Gates Foundation) relative all'uso del test RT-PCR applicato al 2019-nCoV sono state poi fermamente approvate dal Direttore generale dell'OMS, Dr. Tedros Adhanom. (Per ulteriori dettagli vedere Michel Chossudovsky, E-Book, Capitolo II). Leggi qui.

Libertà d'informazione: Nessun record di isolamento-purificazione della SARS-CoV-2

Un importante progetto investigativo in corso e dettagliato di Christine Massey, M.Sc. di Ontario, Canada è intitolato:

Richieste di libertà di informazione: Health/ Science Institutions Worldwide "Have No Record" of SARS-COV-2 Isolation/Purification (lavoro in corso dal 2020). Leggi qui.

da Fluoride Free Peel, 04 agosto 2021. Leggi qui.

Un testo correlato mostra la lista delle istituzioni contattate

90 istituzioni sanitarie/scientifiche in tutto il mondo non sono riuscite a citare nemmeno un record di purificazione della "SARS-COV-2", da chiunque, ovunque, mai. Leggi qui.

Da Fluoride Free Peel, 04 agosto 2021

Il rapporto investigativo fornisce una documentazione dettagliata basata su richieste di Freedom of Information (FOI) indirizzate a novanta istituzioni sanitarie/scientifiche in un gran numero di paesi.

Le risposte a queste richieste confermano che non c'è nessuna registrazione di isolamento/purificazione della SARS-CoV-2 "che sia stata eseguita da qualcuno, da nessuna parte, mai".

"Le 90 istituzioni sanitarie/scientifiche che hanno risposto finora hanno fornito e/o citato, in totale, zero registrazioni di questo tipo:

Le nostre richieste [nell'ambito della "libertà d'informazione"] non sono state limitate alle registrazioni di isolamento eseguite dalla rispettiva istituzione, o limitate alle registrazioni autorizzate dalla rispettiva istituzione, piuttosto erano aperte a qualsiasi registrazione che descriveva l'isolamento/purificazione del "virus COVID-19" (alias "SARS-COV-2") eseguita da chiunque, mai, in qualsiasi parte del pianeta".


Il Centro per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC)

Il CDC è stato contattato dall'autore di questo rapporto sotto forma di quattro richieste separate: 2 novembre 2020, 1 marzo 2021, 3 marzo 2021, che sono esaminate di seguito:

Il 2 novembre 2020. (Vedere l'allegato 2 alla fine)

Il CDC ha ammesso di non avere registrazioni di effettivo isolamento/purificazione da parte di nessuno, da nessuna parte, mai, con nessun metodo":


1 marzo 2021:

Il CDC ha chiarito ancora una volta che non hanno ancora nessuna registrazione dell'isolamento della "SARS-COV-2" eseguito da nessuno, in nessun luogo del pianeta, mai... solo non con così tante parole. Invece, il CDC ha assurdamente sottinteso che l'isolamento/purificazione della "SARS-COV-2" richiederebbe la replicazione di un "virus" senza cellule ospiti e quindi è impossibile. (La richiesta non aveva nulla a che fare con la replicazione.) (Vedere l'allegato 3 alla fine).

3 marzo 2021:

Il CDC ancora una volta non è riuscito a fornire/citare alcun documento che descriva l'isolamento/purificazione della "SARS-COV-2" da parte di qualcuno, da nessuna parte, mai... ma non si è più limitato a dirlo (come ha fatto il 2 novembre); invece si è dato da fare citando lo studio di Harcourt et al. che è lo stesso pubblicato sul sito del CDC. (Vedere l'allegato 4 alla fine).

7 giugno 2021:

Il CDC ha ammesso di non avere alcuna registrazione della purificazione della "SARS-COV-2" da un campione di paziente tramite macerazione, filtrazione e uso di un'ultracentrifuga, da parte di nessuno, da nessuna parte, mai. (Vedere l'allegato 5 alla fine).

Risultati conclusivi dell'indagine

Ciò che l'autore di questo incisivo e dettagliato rapporto ha confermato è che:

Ogni istituzione non è riuscita a fornire nemmeno una registrazione che descriva l'isolamento o la purificazione di qualsiasi "virus COVID-19" direttamente da un campione di paziente che non sia stato prima adulterato con altre fonti di materiale genetico. (Queste altre fonti sono tipicamente cellule di rene di scimmia dette "Vero" e siero bovino fetale). Leggi qui.

Qui ci sono 5 pdf di compilazione che contengono le risposte FOI di 79 istituzioni in 22 paesi/giurisdizioni, relative all'isolamento/purificazione/esistenza della "SARS-COV-2", così come le e-mail degli autori degli studi che hanno affermato di aver "isolato il virus" e una e-mail del capo del Laboratorio di consulenza per la microscopia elettronica diagnostica degli agenti patogeni infettivi al Robert Koch Institut della Germania, aggiornato l'ultima volta il 13 luglio 2021. (Vedere gli allegati 6 alla fine)

Gli screenshot di una selezione di risposte sono forniti di seguito: Nuova Zelanda, Canada, Regno Unito.

Consulta l'archivio completo delle lettere e delle risposte. Questo lavoro è stato intrapreso in un periodo di più di 12 mesi.





Risposta Salute Pubblica Inghilterra


Dallo studio dettagliato di cui sopra risulta che non ci sono prove che il virus SARS-CoV-2 sia stato isolato/purificato dal campione di un paziente, come dimostrano le risposte "sotto libertà d'informazione" (FOI) di circa 90 istituzioni sanitarie/scientifiche di tutto il mondo. Leggi qui.

Finora (9 luglio 2021) 27 istituzioni canadesi hanno fornito le loro risposte. Leggi qui. 

Repubblica d'Irlanda: "Il virus non esiste"

Gemma O'Doherty è una giornalista investigativa in Irlanda.

"Questa inchiesta irlandese su Covid dimostra che il Dipartimento della Salute si rifiuta di confermare per iscritto l'esistenza di un "virus". Conferma che il virus non è mai stato isolato".

VIDEO


"Come parte della nostra azione legale abbiamo richiesto le prove che questo virus esiste veramente [così come] le prove che le serrate hanno realmente un impatto sulla diffusione dei virus; che le maschere facciali sono sicure, e scoraggiano la diffusione dei virus - Non è così. Non esistono studi del genere; che l'allontanamento sociale sia basato sulla scienza - non lo è. è inventato; che la tracciabilità dei contatti abbia una qualche influenza sulla diffusione di un virus - certo che no. Questa organizzazione qui - si sta inventando tutto man mano". - Gemma O'Doherty


Isolamento del virus. La battaglia legale in Alberta. Patrick King

Patrick King. Il virus non è stato isolato! "No, non ho vinto la causa in tribunale". "Non hanno le prove".

Il seguente video presenta Patrick King nella sua battaglia legale contro il governo di Alberta.

Ci sono molte persone in Alberta e in tutto il mondo che stanno combattendo contro la Grande Bugia.
Video: Patrick King incarna la Verità. 


Osservazioni conclusive: "La più grande frode medica nella storia del mondo"

Il SARS-CoV-2 non è stato isolato. Esiste il virus?

Né le autorità cinesi né il CDC, l'OMS, i governi nazionali, le autorità scientifiche/sanitarie hanno fornito prove che la SARS-CoV-2 sia stata isolata /purificata.

Sulla base della ricerca investigativa di Christine Massey abbiamo accesso alle risposte di numerosi governi e autorità sanitarie, tra cui quella fornita dalla Repubblica d'Irlanda alla giornalista Gemma O'Doherty.

Ciò significa che l'intera narrazione dell'covid cade a pezzi.

Siamo stati sistematicamente ingannati.

Tutto quello che vi è stato detto dai vostri governi è una bugia, una complessità di bugie e falsità.

Non c'è una pandemia. L'isolamento/purificazione del virus non è stato intrapreso.

Tutte le politiche adottate dai governi di tutto il mondo presumibilmente per "salvare vite" sono illegali, socialmente distruttive e in violazione dei diritti umani fondamentali.

Queste politiche hanno contribuito a "distruggere la vita delle persone".

Il dottor Stephen Frost si riferisce alla presunta "pandemia di Covid" come "La più grande frode medica nella storia del mondo".

Fin dall'inizio, nel gennaio 2020, il test RT-PCR difettoso e non valido è stato utilizzato per "rilevare" il presunto virus SARS-CoV-2 del 2019, nonostante il fatto che i dettagli relativi all'isolamento/purificazione del virus originale non fossero disponibili.

Tutte le decisioni politiche di vasta portata imposte alle persone in tutto il mondo erano basate su una banca dati di falsi casi positivi accoppiati a falsi dati di mortalità relativi a morti legate alla Covid-19. Leggi qui.

Arginare la presunta pandemia di SARS-CoV-2 attraverso l'imposizione di maschere facciali, l'allontanamento sociale, la chiusura delle economie nazionali non ha assolutamente alcuna validità,

Il ceppo originale della SARS-CoV-2 non è stato isolato/purificato: Come influisce questo sul processo di cosiddetto "rilevamento" delle "varianti mortali" del virus originale?

Mortalità e morbilità: Mentre non c'è un "virus killer", c'è un "vaccino killer".

Mentre il virus SARS-CoV-2 viene presentato dai media e dai governi come un "virus assassino" (quando in realtà l'OMS e il CDC lo descrivono come "simile all'influenza stagionale"), un vaccino Covid -19 totalmente invalido e disfunzionale viene attualmente imposto all'intera popolazione del pianeta Terra: 7,9 miliardi di persone.

Si tratta di un'impresa multimiliardaria con Pfizer in testa, che stabilisce un quasi monopolio mondiale per la vendita e la distribuzione del vaccino mRNA killer.

Domanda importante: 

Come ha fatto Big Pharma a sviluppare un vaccino (sponsorizzato dall'OMS, dalla GAVI, dalla Fondazione Gates, ecc.) con il mandato di "proteggere le persone" contro un virus che non è stato isolato/purificato da un "campione non contaminato preso da un paziente malato"?

Vaccino in relazione a cosa? Il virus non è stato identificato.

Inoltre, la SARS-CoV-2 del 2019 è stata classificata come simile alla SARS-CoV del 2003, il che significa che la SARS-CoV-2 del 2019 non è un nuovo virus.

La legittimità del progetto del vaccino Covid dipende dalla validità di centinaia di migliaia di falsi casi positivi RT-PCR in tutto il mondo combinati con falsi dati di mortalità legati al Covid.

Il vaccino mRNA di Big Pharma ha provocato innumerevoli morti e feriti in tutto il mondo che sono a malapena riportati dai media tradizionali. 

Mentre non abbiamo cifre per l'intero pianeta, le ultime cifre ufficiali per l'Unione europea e gli Stati Uniti sono rivelatrici. Tenete presente che sottovalutano enormemente le tendenze reali di mortalità e morbilità legate ai vaccini:

UE/SEE/Svizzera al 31 luglio 2021 - 20.595 decessi legati all'iniezione di Covid-19 e oltre 1,94 milioni di lesioni, per EudraVigilance Database.

Regno Unito al 21 luglio 2021 - 1.517 decessi legati all'iniezione Covid-19 e oltre 1,1 milioni di lesioni, per MHRA Yellow Card Scheme.

USA al 23 luglio 2021 - 11.940 decessi legati all'iniezione di Covid-19 e oltre 2,4 milioni di lesioni, secondo il database VAERS.

TOTALE per UE/Regno Unito/USA - 34.052 decessi legati all'iniezione di Covid-19 e oltre 5,46 milioni di lesioni segnalate al 1° agosto 2021

Nota Bene: è importante sapere che le cifre ufficiali di cui sopra (riferite alle autorità sanitarie) non sono che una piccola percentuale delle cifre reali. Inoltre, le persone continuano a morire (e a subire lesioni) a causa delle iniezioni ogni giorno che passa. Leggi qui.

Allora perché i governi fanno pressione sulla gente per farsi vaccinare?

I capi di Stato e di governo di tutto il mondo sono pressati, corrotti, cooptati e/o minacciati da potenti interessi finanziari per accettare il consenso sui vaccini Covid. Il passaporto del vaccino è l'endgame, che costituisce una transizione verso la tirannia digitale.

Lo studio e i rapporti analizzati in questo articolo dovrebbero essere usati per confrontarsi con i politici e per informare e sensibilizzare la gente nelle città e nei villaggi, in tutto il territorio, a livello nazionale e internazionale.

In questa fase della nostra storia, la solidarietà è assolutamente fondamentale.

Esiste il virus?

I governi e l'OMS non hanno una gamba su cui stare. E nemmeno Bill Gates.

Quello che dobbiamo cercare è di affrontare un consenso molto fragile covid-19, che si basa sulla frode e l'inganno.

Allegati

1. CDC 2019-Novel Coronavirus


2. USA-CDC-Virus-Isolation-Response


3. CDC 1 marzo 2021 SARS COV-2


4. Purificazione di SARS-COV-2


5. Richiesta FOIA al CDC


6. FOI risponde SARS COV-2 isolamento esistenza causalità