Fauci sostiene che i suoi avversari uccidono le persone?


00 9 e1637754421110

Anthony Fauci, che continua ad apparire in TV ogni giorno dopo due anni di pandemia, ha dichiarato martedì che chiunque lo critichi sta "uccidendo delle persone".

Non si tratta di una gara di popolarità

In un'intervista alla MSNBC, Fauci ha proclamato: "Non sono qui per una gara di popolarità. Ho dedicato la mia intera carriera professionale di 50 anni per cercare di salvaguardare e preservare essenzialmente la salute e la vita del popolo americano e come medico di malattie infettive che si occupa di epidemie, questo viene esteso al resto del mondo".

"Questo è quello che faccio", ha dichiarato ancora Fauci, aggiungendo "Le lodi o le frecce e le fionde sono davvero irrilevanti. Faccio quello che la scienza ti spinge a fare, e questo è quello che faccio. E sapete, non ci sono dentro per una gara di popolarità. Sto cercando di salvare delle vite".

Tra il guadagno di fondi di funzione e la tortura dei cani, si preoccupa delle vite.

Fauci ha continuato: "E le persone che armano le bugie stanno uccidendo le persone. Quindi l'unica domanda che ho è che quando mostrate Tucker Carlson e Peter Navarro che mi criticano, lo considero un distintivo d'onore".

Ha aggiunto: "Volevo solo fare questa dichiarazione. La gente vomita le persone che fanno dichiarazioni ridicole. Dicono alla gente di fare cose di cui moriranno e mi dicono che dovrei andare in prigione. Come si dice nel mio vecchio quartiere a Brooklyn, datemi tregua, va bene?".

Guarda:

L'arroganza è evidente ancora una volta

I critici di Fauci stanno sottolineando le sue bugie sul finanziamento di esperimenti pericolosi con i coronavirus, i suoi salti mortali sulle politiche sanitarie come il mascheramento e i blocchi, e il suo costante spostamento degli obiettivi quando si tratta di efficacia dei vaccini, in tandem con una evidente mancanza casuale di considerazione per la libertà.

In un'intervista con Glenn Beck questa settimana, il senatore Rand Paul ha notato che "Fauci non solo ha un disprezzo casuale per la scienza, ma anche per la libertà individuale. Se combini le due cose - ignorando la scienza, e poi non avendo alcun riguardo per la libertà individuale - hai una situazione davvero pericolosa. Ma è anche pericoloso perché abbiamo centralizzato l'autorità".

 

Paul ha poi spiegato: "Ho delle opinioni sulla provenienza del virus. Ho opinioni su come trattarlo. Ma sono le mie opinioni, non dovete accettarle. Se siete d'accordo con me, potete ascoltare le mie opinioni. Con il dottor Fauci non è la stessa cosa. Lui ha delle opinioni, ma vuole che siate costretti a fare come dice lui. Quindi è la differenza tra coercizione e libertà. E nella libertà, ci sono molte scelte. Ma il vero pericolo è che centralizzando l'autorità, alla fine si ottiene l'autoritarismo. E penso che potrebbe facilmente essere un dittatore medico, se gli fosse permesso".

Guarda: