La ditta China Gene che fornisce test COVID in tutto il mondo lavora con l'esercito cinese?


BGI Group, la più grande azienda di genomica del mondo, ha lavorato con i militari della Cina sulla ricerca che va dai test di massa per gli agenti patogeni respiratori alla scienza del cervello, una revisione Reuters di ricerca, depositi di brevetti e altri documenti ha trovato.

La revisione, di più di 40 documenti pubblicamente disponibili e documenti di ricerca in cinese e inglese, mostra che i legami di BGI con l'Esercito Popolare di Liberazione (PLA) includono la ricerca con i migliori esperti di supercomputing militare della Cina. La portata di questi legami non è stata precedentemente riportata.

Dati genetici stranieri

BGI has sold millions of COVID-19 test kits outside China since the outbreak of the new coronavirus pandemic, including to Europe, Australia and the United States. Shares of BGI Genomics Co, the company’s subsidiary listed on the Shenzhen stock exchange, have doubled in price over the past 12 months, giving it a market value of about $9 billion.

Ma gli alti funzionari della sicurezza degli Stati Uniti hanno avvertito i laboratori americani contro l'uso di test cinesi a causa della preoccupazione che la Cina stesse cercando di raccogliere dati genetici stranieri per la propria ricerca. BGI ha negato questo.

I documenti esaminati da Reuters non contraddicono né sostengono il sospetto degli Stati Uniti. Tuttavia, il materiale mostra che i legami tra l'esercito cinese e BGI sono più profondi di quanto precedentemente compreso, illustrando come la Cina si sia mossa per integrare le aziende tecnologiche private nella ricerca militare sotto il presidente Xi Jinping.

Il governo degli Stati Uniti è stato recentemente avvertito da un gruppo di esperti che i paesi avversari e gli attori non statali potrebbero trovare e prendere di mira le debolezze genetiche nella popolazione statunitense e un concorrente come la Cina potrebbe usare la genetica per aumentare la forza del proprio personale militare.

BGI ha lavorato su progetti PLA cercando di rendere i membri della maggioranza etnica cinese Han meno suscettibili al mal di montagna, Reuters ha trovato, ricerca genetica che avrebbe beneficiato i soldati in alcune zone di confine.

Elsa Kania, un collega senior aggiunto al think tank Center for a New American Security, che ha fornito testimonianze ai comitati del Congresso degli Stati Uniti, ha detto a Reuters che i militari cinesi hanno spinto la ricerca sulla scienza del cervello, l'editing genetico e la creazione di genomi artificiali che potrebbero avere un'applicazione in future armi biologiche. Ha aggiunto che tali armi non sono attualmente tecnicamente fattibili.

Il modello di collaborazione di BGI con l'esercito cinese era una "ragionevole preoccupazione da sollevare" per i funzionari statunitensi, ha detto Kania.

In risposta alle domande di Reuters, BGI ha detto che aderisce agli standard internazionali e alle leggi cinesi relative alla scienza aperta, alla condivisione dei dati e alla ricerca genomica. Ha detto che la sua collaborazione con i ricercatori militari era solo per scopi accademici.

"BGI respinge con forza qualsiasi accusa sui legami con il PLA, in particolare in relazione ai nostri kit di test COVID-19", ha detto in una dichiarazione.

Il ministero della difesa cinese non ha risposto alle richieste di commento.

Migliorare la forza del soldato

Le aziende tecnologiche cinesi sono state sempre più sotto esame da parte degli Stati Uniti e sono state soggette a restrizioni crescenti sotto l'amministrazione di Donald Trump. A novembre, il Dipartimento del Commercio ha proposto una regola per aggiungere il software di editing genico alla lista di controllo delle esportazioni degli Stati Uniti, dicendo che potrebbe essere usato per creare armi biologiche. I funzionari della nuova amministrazione del presidente Joe Biden hanno segnalato un continuo approccio duro a ciò che vedono come una crescente minaccia da Pechino.

A technology industry panel on artificial intelligence, appointed by the U.S. government and chaired by former Google Chief Executive Eric Schmidt, raised the alarm in October about China’s financial support for its biotechnology sector, its advantages in collecting biological data, and the PLA’s interest in potential military applications.

Il pannello, che consegnerà il suo rapporto finale a marzo, ha messo in guardia sugli avversari che usano l'intelligenza artificiale per identificare le debolezze genetiche in una popolazione e l'ingegneria patogena per sfruttarle, e la ricerca genetica progettata per migliorare la forza mentale o fisica dei soldati.

Il comitato ha raccomandato che il governo degli Stati Uniti "assuma una posizione pubblica più aggressiva nei confronti di BGI", citando i rischi per la sicurezza nazionale posti dai legami della società con il governo cinese e il suo tesoro di dati genomici.

Il Dipartimento di Stato americano non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento sui risultati di Reuters.

In risposta alle domande della Reuters, il ministero degli Esteri cinese ha detto che il governo degli Stati Uniti aveva "volutamente interpretato male e infangato la politica di fusione militare-civile della Cina", e stava imponendo sanzioni irragionevoli che avrebbero ostacolato la ricerca.

"La politica di fusione militare-civile della Cina mira a mobilitare efficacemente le risorse militari e civili, a coordinare la crescita socio-economica e lo sviluppo della difesa nazionale, e a beneficiare il pubblico con il progresso scientifico e tecnologico. Questa politica è al di sopra del bordo e al di là di ogni rimprovero", ha detto il ministero in una dichiarazione a Reuters.

Ha aggiunto che questa è una "pratica internazionale abituale" e ha detto che il governo degli Stati Uniti ha effettivamente perseguito la fusione militare-civile per più di 100 anni.

Progetti chiave

Il gruppo BGI, con sede a Shenzhen, è cresciuto rapidamente vendendo servizi di sequenziamento genetico alle università e ai sistemi sanitari di tutto il mondo e accumulando una grande banca dati del DNA. Ha creato il primo maiale clonato della Cina nel 2010.

Un documento scientifico redatto dai fondatori del BGI Yang Huanming e Wang Jian insieme al Laboratorio Chiave di Medicina d'Alta Quota del PLA e la Terza Università Medica Militare si è concentrato su esperimenti con il cervello di scimmie che soffrono di mal di montagna.

Lo studio, pubblicato nel gennaio 2020, ha dichiarato che è stato finanziato come uno dei "progetti chiave della scienza e della tecnologia militare" dal PLA. Una decina di anni fa, la ricerca dell'università militare ha cercato di identificare i geni legati al mal di montagna in modo che il PLA potesse fare uno screening dei soldati suscettibili. L'ultima ricerca si è concentrata su come i farmaci che interagiscono con i geni potrebbero potenzialmente proteggere una persona dalle lesioni cerebrali.

Un precedente studio del 2017 progettato da Wang del BGI e pubblicato in collaborazione con un centro di ricerca PLA nello Xinjiang ha esaminato l'effetto della rapida ascesa in montagna sui corpi di "uomini giovani e sani".

La Cina ha il confine d'altura più lungo del mondo, che comprende il confine con l'India, dove nel 2020 sono scoppiati i combattimenti tra le truppe dei due paesi. Un documento del 2018 dello stesso laboratorio del PLA ha dichiarato che "la malattia d'alta quota è la ragione principale della ridotta efficacia di combattimento e dei danni alla salute dei soldati ad alta quota e influenza i risultati della guerra."

Reuters non è stata in grado di contattare Yang e Wang. BGI ha detto che la sua collaborazione di ricerca con il laboratorio PLA e la Terza Università Medica Militare, dove Yang è stato professore per quasi due decenni, era "solo per scopi accademici".

Sequenziamento Covid

BGI detiene congiuntamente una dozzina di brevetti per i test che cercano i genomi legati alle malattie con l'università militare, l'Accademia della scienza medica militare del PLA, che è il principale istituto di ricerca medica del PLA, e gli ospedali del PLA.

Un brevetto è stato concesso nel 2015 a BGI e all'Accademia delle Scienze Mediche Militari per un kit di test a basso costo per rilevare gli agenti patogeni respiratori, tra cui SARS (Severe Acute Respiratory Syndrome) e coronavirus.

L'attuale capo scienziato di malattie infettive del BGI, Chen Weijun, è elencato come inventore sui documenti del brevetto. Chen è stato tra i primi scienziati a sequenziare COVID-19, prendendo campioni da un ospedale militare di Wuhan, secondo i dati di sequenza poi condivisi a livello internazionale.

Chen è elencato come affiliato con l'Accademia delle Scienze Mediche Militari in tre documenti scientifici esaminati da Reuters. In risposta alle domande di Reuters, BGI ha detto in una dichiarazione che Chen non è stato affiliato all'Accademia delle Scienze Mediche Militari del PLA dal 2012. Chen non ha risposto a una richiesta di commento.

Il kit di test COVID-19 di BGI non ha usato il metodo brevettato congiuntamente con il PLA, ha detto la società nella dichiarazione.

Quattro ricercatori del BGI sono stati anche congiuntamente affiliati con un'altra istituzione militare, l'Università Nazionale della Tecnologia della Difesa (NUDT), secondo i documenti scientifici e di conferenza pubblicamente disponibili esaminati da Reuters. La NUDT, con sede a Hunan, è sotto la diretta direzione della Commissione militare centrale cinese, l'organo di alto livello che guida l'esercito cinese ed è guidato da Xi.

The NUDT is on a U.S. blacklist as a threat to national security because its Tianhe-2 supercomputer – one of the world’s most powerful – is used to simulate nuclear explosions, according to a Department of Commerce listing. That listing restricts U.S. companies from supplying NUDT with technology.

Un ricercatore, Peng Shaoliang, è stato determinante nello sviluppo di un software per accelerare il sequenziamento dei genomi umani da parte del BGI utilizzando il supercomputing sviluppato dal NUDT.

Peng ha vinto premi militari per il suo lavoro. È membro di un gruppo di esperti che consiglia la Commissione per la scienza e la tecnologia della Commissione militare centrale, istituita nel 2016 quando Xi ha iniziato a promuovere una strategia per integrare la ricerca civile e militare della Cina.

Le domande di brevetto nel 2020 mostrano che Peng è anche un membro dell'Istituto di Medicina Militare del PLA. Liao Xiangke, il capo del programma di supercomputer del NUDT e un generale maggiore del PLA, ha pubblicato sette articoli scientifici o co-autore con i ricercatori del BGI o accreditandoli per la fornitura di dati e codice sorgente.

BGI ha detto in una dichiarazione a Reuters che Peng e Liao "erano due collaboratori di BGI per il progetto al momento al solo scopo di scambio accademico. Dal momento che il progetto è finito BGI non ha più affiliazione con loro".

Peng e Liao non hanno risposto alle richieste di commento.

BGI ha detto che usa Tianhe-2 su base commerciale, così come altre piattaforme di supercalcolo, per accelerare la ricerca. I documenti che ha scritto con il NUDT erano solo per scopi accademici, ha detto, ed erano aperti al pubblico, mentre i programmi stessi sono terminati.

Tianhe-2 è stato anche utilizzato per risolvere problemi farmaceutici, di crittologia, di ingegneria e di clima che non hanno applicazioni militari, ha detto la società.