Le maschere per il viso comportano gravi rischi per la salute?


Diverse maschere protettive su sfondo blu con spazio per la copia. Maschera riutilizzabile in tessuto, maschera medica monouso, respiratore a mascherina con valvola di respirazione. Scelta giusta per la protezione. Protezione dai virus

Il dottor Russell Blaylock avverte che non solo le maschere facciali non riescono a proteggere i sani dall'ammalarsi, ma creano anche seri rischi per la salute di chi le indossa. La linea di fondo è che se non sei malato, non dovresti indossare una maschera facciale.

Obbligo di indossare maschere

Con la riapertura delle attività commerciali, molti richiedono ai clienti e ai dipendenti di indossare una mascherina. Molti datori di lavoro stanno richiedendo a tutti i dipendenti di indossare una mascherina mentre sono al lavoro. In alcune giurisdizioni, tutti i cittadini devono indossare una mascherina se sono fuori dalla propria casa.

Con l'avvento della cosiddetta pandemia COVID-19, abbiamo visto una serie di pratiche mediche che hanno poco o nessun supporto scientifico per quanto riguarda la riduzione della diffusione di questa infezione. Una di queste misure è l'uso di maschere facciali, sia una maschera di tipo chirurgico, una bandana o una maschera N95. Quando questa pandemia è iniziata e si sapeva poco del virus stesso o del suo comportamento epidemiologico, si è supposto che si sarebbe comportato, in termini di diffusione tra le comunità, come altri virus respiratori. Poco si è presentato dopo un intenso studio di questo virus e del suo comportamento per cambiare questa percezione.

Questo è un virus un po' insolito in quanto per la stragrande maggioranza delle persone infettate dal virus, non si sperimenta alcuna malattia (asintomatica) o una malattia molto lieve. Solo un numero molto piccolo di persone è a rischio di un esito potenzialmente grave dell'infezione - principalmente quelli con gravi condizioni mediche sottostanti in combinazione con l'età avanzata e la fragilità, quelli con condizioni immunitarie compromettenti e i pazienti delle case di cura vicini alla fine della loro vita. C'è una crescente evidenza che il protocollo di trattamento rilasciato ai medici curanti dal Center for Disease Control and Prevention (CDC), principalmente l'intubazione e l'uso di un ventilatore (respiratore), può aver contribuito significativamente all'alto tasso di morte in questi individui selezionati.

Indossando una maschera, i virus esalati non potranno sfuggire e si concentreranno nei passaggi nasali, entreranno nei nervi olfattivi e viaggeranno nel cervello.

Russell Blaylock, MD

Per quanto riguarda il supporto scientifico per l'uso della maschera facciale, un recente attento esame della letteratura, in cui sono stati analizzati 17 dei migliori studi, ha concluso che "Nessuno degli studi ha stabilito una relazione conclusiva tra l'uso della maschera e la protezione contro l'infezione influenzale".1

Tenete a mente che non sono stati fatti studi per dimostrare che una maschera di stoffa o la maschera N95 abbia qualche effetto sulla trasmissione del virus COVID-19. Qualsiasi raccomandazione, quindi, deve essere basata su studi sulla trasmissione del virus dell'influenza. E, come avete visto, non ci sono prove conclusive della loro efficienza nel controllare la trasmissione del virus dell'influenza.

È anche istruttivo sapere che fino a poco tempo fa, il CDC non raccomandava di indossare una maschera o una copertura di qualsiasi tipo, a meno che una persona non fosse nota per essere infetta, cioè fino a poco tempo fa. Le persone non infette non hanno bisogno di indossare una maschera. Quando una persona ha la TBC le facciamo indossare una maschera, non l'intera comunità dei non infetti. Le raccomandazioni del CDC e dell'OMS non sono basate su alcuno studio su questo virus e non sono mai state usate per contenere nessun'altra pandemia o epidemia virale nella storia.

Ora che abbiamo stabilito che non ci sono prove scientifiche che rendano necessario indossare una maschera per la prevenzione, ci sono pericoli nell'indossare una maschera, specialmente per lunghi periodi?

Pericoli di indossare una maschera facciale

Diversi studi hanno effettivamente trovato problemi significativi con l'uso di una tale maschera. Questo può variare dal mal di testa, all'aumento della resistenza delle vie aeree, all'accumulo di anidride carbonica, all'ipossia, fino a complicazioni gravi che mettono in pericolo la vita.

Mal di testa per aver indossato una maschera facciale

C'è una differenza tra la maschera respiratoria N95 e la maschera chirurgica (di tela o di carta) in termini di effetti collaterali. La maschera N95, che filtra 95% di particelle con un diametro mediano >0,3 µm2, perché ostacola lo scambio respiratorio (respirazione) in misura maggiore rispetto a una maschera morbida, è più spesso associata a mal di testa. In uno di questi studi, i ricercatori hanno intervistato 212 operatori sanitari (47 maschi e 165 femmine) chiedendo la presenza di mal di testa con l'uso della maschera N95, la durata del mal di testa, il tipo di mal di testa e se la persona aveva mal di testa preesistenti.2 Vedi pdf alla fine del post.

Hanno scoperto che circa un terzo dei lavoratori ha sviluppato mal di testa con l'uso della maschera, la maggior parte aveva mal di testa preesistenti che sono stati peggiorati dall'uso della maschera, e 60% richiesto farmaci per il dolore per sollievo. Per quanto riguarda la causa del mal di testa, mentre le cinghie e la pressione della maschera potrebbero essere causali, la maggior parte delle prove punta verso l'ipossia e/o l'ipercapnia come causa. Cioè, una riduzione dell'ossigenazione del sangue (ipossia) o un aumento della C02 nel sangue (ipercapnia). Si sa che la maschera N95, se indossata per ore, può ridurre l'ossigenazione del sangue fino a 20%, il che può portare a una perdita di coscienza, come è successo allo sventurato che girava da solo in macchina con una maschera N95, facendolo svenire e facendogli schiantare l'auto e riportando ferite. Sono sicuro che abbiamo diversi casi di individui anziani o qualsiasi persona con scarsa funzione polmonare che svengono e battono la testa. Questo, ovviamente, può portare alla morte.3

Uno studio più recente che ha coinvolto 159 operatori sanitari di età compresa tra 21 e 35 anni ha scoperto che 81% hanno sviluppato mal di testa indossando una maschera facciale.4 See pdf fine del post.  

Alcuni avevano mal di testa preesistenti che sono stati precipitati dalle maschere. Tutti sentivano che i mal di testa influivano sulle loro prestazioni lavorative.

Rischio di ipossia prolungata

Sfortunatamente, nessuno dice agli anziani fragili e a quelli con malattie polmonari, come BPCO, enfisema o fibrosi polmonare, di questi pericoli quando indossano una maschera facciale di qualsiasi tipo, che può causare un grave peggioramento della funzione polmonare. Questo include anche i pazienti con cancro ai polmoni e le persone che hanno subito un intervento chirurgico ai polmoni, specialmente con resezione parziale o addirittura la rimozione di un intero polmone.

Mentre la maggior parte è d'accordo che la maschera N95 può causare una significativa ipossia e ipercapnia, un altro studio sulle maschere chirurgiche ha trovato riduzioni significative dell'ossigeno nel sangue. In questo studio, i ricercatori hanno esaminato i livelli di ossigeno nel sangue di 53 chirurghi utilizzando un ossimetro. Hanno misurato l'ossigenazione del sangue prima dell'intervento e alla fine degli interventi.5

I ricercatori hanno scoperto che la maschera ha ridotto significativamente i livelli di ossigeno nel sangue (pa02). Più lunga era la durata dell'uso della maschera, maggiore era la caduta dei livelli di ossigeno nel sangue.

L'importanza di queste scoperte è che un calo dei livelli di ossigeno (ipossia) è associato a una compromissione dell'immunità. Gli studi hanno dimostrato che l'ipossia può inibire il tipo di cellule immunitarie principali utilizzate per combattere le infezioni virali chiamate linfociti T CD4+. Questo accade perché l'ipossia aumenta il livello di un composto chiamato hypoxia inducible factor-1 (HIF-1), che inibisce i linfociti T e stimola una potente cellula immunitaria inibitrice chiamata Tregs.6 Vedi pdf alla fine del post.

Questo pone le basi per contrarre qualsiasi infezione, compresa la COVID-19 e rendere le conseguenze di tale infezione molto più gravi. In sostanza, la tua maschera può benissimo metterti a un rischio maggiore di infezioni e, in tal caso, avere un esito molto peggiore.7

Le persone con il cancro, specialmente se il cancro si è diffuso, saranno ulteriormente a rischio per l'ipossia prolungata, poiché il cancro cresce meglio in un microambiente povero di ossigeno. Il basso ossigeno promuove anche l'infiammazione che può promuovere la crescita, l'invasione e la diffusione dei tumori.8 See pdf fine del post.

Episodi ripetuti di ipossia sono stati proposti come un fattore significativo nell'aterosclerosi e quindi aumenta tutte le malattie cardiovascolari (infarti) e cerebrovascolari (ictus).9

Impatto sul cervello

C'è un altro pericolo nell'indossare queste maschere su base giornaliera, specialmente se indossate per diverse ore. Quando una persona è infettata da un virus respiratorio, espelle parte del virus con ogni respiro. Se indossa una maschera, specialmente una maschera N95 o un'altra maschera aderente, respirerà costantemente i virus, aumentando la concentrazione del virus nei polmoni e nei passaggi nasali. Sappiamo che le persone che hanno le peggiori reazioni al coronavirus hanno le più alte concentrazioni di virus all'inizio. E questo porta alla tempesta di citochine mortale in un numero selezionato.

Diventa ancora più spaventoso. Prove più recenti suggeriscono che in alcuni casi il virus può entrare nel cervello.10,11

Nella maggior parte dei casi entra nel cervello attraverso i nervi olfattivi (nervi dell'olfatto), che si collegano direttamente con l'area del cervello che si occupa della memoria recente e del consolidamento della memoria. Indossando una maschera, i virus esalati non potranno sfuggire e si concentreranno nei passaggi nasali, entreranno nei nervi olfattivi e viaggeranno nel cervello.12 Vedi pdf alla fine del post.

Conclusione

È evidente da questa revisione che non ci sono prove sufficienti che indossare una maschera di qualsiasi tipo possa avere un impatto significativo nel prevenire la diffusione di questo virus. Il fatto che questo virus sia un'infezione relativamente benigna per la stragrande maggioranza della popolazione e che anche la maggior parte del gruppo a rischio sopravviva, da un punto di vista epidemiologico e delle malattie infettive, lasciando che il virus si diffonda tra la popolazione più sana raggiungeremo piuttosto rapidamente un livello di immunità di gregge che porrà fine rapidamente a questa pandemia e impedirà un ritorno il prossimo inverno. Durante questo periodo, dobbiamo proteggere la popolazione a rischio evitando il contatto ravvicinato, aumentando la loro immunità con composti che aumentano l'immunità cellulare e, in generale, prendendoci cura di loro.

Non si dovrebbe attaccare e insultare coloro che hanno scelto di non indossare una maschera, poiché questi studi suggeriscono che è la scelta più saggia da fare.

Allegati

Mal di testa dovuto alle maschere

 

Ipossia dovuta alle maschere

 

Virus al cervello