Il dottor Francis Boyle, creatore del BioWeapons Act, ha detto l'anno scorso che il Coronavirus è un'arma di guerra biologica?


Capture décran 2021 06 17 à 11.03.10 e1623913491805

In un'intervista esplosiva il Dr. Francis Boyle, che ha redatto la legge sulle armi biologiche, ha rilasciato una dichiarazione dettagliata ammettendo che il Wuhan Coronavirus 2019 è un'arma di guerra biologica offensiva e che l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ne è già a conoscenza.

Il Dr. Francis Boyle dice la verità

Francis Boyle è professore di diritto internazionale all'University of Illinois College of Law. Ha redatto la legislazione interna statunitense di attuazione della Convenzione sulle armi biologiche, nota come Biological Weapons Anti-Terrorism Act del 1989, che fu approvata all'unanimità da entrambe le Camere del Congresso degli Stati Uniti e firmata dal presidente George H.W. Bush.

In un'intervista esclusiva rilasciata a Geopolitics and Empire, il Dr. Boyle discute l'epidemia di coronavirus a Wuhan, in Cina e il laboratorio di livello di biosicurezza 4 (BSL-4) da cui crede che la malattia infettiva sia fuggita. Egli ritiene che il virus sia potenzialmente letale e un'arma di guerra biologica offensiva o un agente di armi biologiche a doppio uso geneticamente modificato con proprietà di guadagno, motivo per cui il governo cinese ha inizialmente cercato di coprirlo e ora sta prendendo misure drastiche per contenerlo. Il laboratorio BSL-4 di Wuhan è anche un laboratorio di ricerca appositamente designato dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) e il dottor Boyle sostiene che l'OMS sa benissimo cosa sta succedendo.

Guarda l'intervista del Dr. Francis Boyle con Geopolitics and Empire qui sotto (bloccata da YouTube):

La posizione del Dr. Boyle è in netto contrasto con la narrazione dei media mainstream che il virus sia stato originato dal mercato dei frutti di mare, che è sempre più messa in discussione da molti esperti.

Lo studio Lancet

Recentemente, il senatore americano Tom Cotton dell'Arkansas ha anche smontato l'affermazione dei media mainstream, giovedì, che ha attribuito l'epidemia di coronavirus a un mercato che vendeva animali vivi e morti.

In un video che accompagna il suo post, Cotton ha spiegato che il mercato umido di Wuhan (che Cotton ha erroneamente indicato come un mercato di frutti di mare) è stato dimostrato dagli esperti di non essere la fonte del contagio mortale.

Cotton ha fatto riferimento a uno studio di Lancet che ha mostrato che molti dei primi casi del nuovo coronavirus, compreso il paziente zero, non avevano alcuna connessione con il mercato dell'umido - minando in modo devastante l'affermazione dei media mainstream.

 

Come ha detto un epidemiologo: "Quel virus è entrato nel mercato dei frutti di mare prima di uscirne". Non sappiamo ancora dove ha avuto origine", ha detto Cotton.

"Vorrei notare che Wuhan ha anche l'unico super laboratorio cinese di livello di biosicurezza quattro che lavora con gli agenti patogeni più mortali del mondo per includere, sì, il coronavirus".

Schermata di twitter.com

Il piano segreto della Cina per armare i virus

Tali preoccupazioni sono state sollevate anche da J.R. Nyquist, il noto autore dei libri "Origini della quarta guerra mondiale" e "Lo sciocco e il suo nemico," così come co-autore di "Le nuove tattiche della guerra globale". Nel suo perspicace articolo ha pubblicato i discorsi segreti tenuti ai quadri di alto livello del Partito Comunista dal Ministro della Difesa cinese, Gen. Chi Haotian, che spiegano un piano a lungo raggio per assicurare una rinascita nazionale cinese - il cui catalizzatore sarebbe il piano segreto della Cina di trasformare i virus in armi.

Nyquist ha dato tre diversi punti di dati per fare il suo caso nell'analisi del Coronavirus. Egli scrive:

Nel frattempo, la narrazione dei media mainstream continua a sostenere che l'origine del Coronavirus 2019 è il mercato dei frutti di mare di Wuhan. Dopo GreatGameIndia ha pubblicato la storia sul Coronavirus Bioweapon - non solo i nostri dati sono stati manomessi e i nostri rapporti bloccati da Facebook con la ragione inconsistente che non potevano trovare la pagina Facebook di GreatGameIndia, ma il rapporto stesso è stato ferocemente attaccato dalla rivista Foreign Policy, PolitiFact (noto ampiamente come braccio di propaganda di Facebook) e BuzzFeedNews. Leggi qui.

Non è solo GreatGameIndia ad essere attaccato ferocemente. Zero Hedge, un popolare blog di media alternativi è stato sospeso da Twitter per aver pubblicato una storia relativa a uno studio di scienziati indiani che hanno scoperto che il 2019 Wuhan Coronavirus non si è evoluto naturalmente, sollevando la possibilità che sia stato creato in laboratorio. Scioccamente, lo studio stesso è stato oggetto di intense critiche online da parte di esperti di social media che hanno portato gli scienziati a ritirare il documento.

Per ritorsione, l'India ha lanciato un'indagine su vasta scala contro l'Istituto di virologia Wuhan della Cina. Il governo indiano ha ordinato un'inchiesta su uno studio condotto nello stato nord-orientale di Nagaland (vicino alla Cina) da ricercatori statunitensi, cinesi e indiani su pipistrelli e umani che portano anticorpi a virus mortali come l'Ebola.

Schermata di twitter.com

Indagine sull'epidemia a Wuhan

Lo studio è finito sotto lo scanner perché due dei 12 ricercatori appartenevano al Dipartimento di Malattie Infettive Emergenti dell'Istituto di Virologia di Wuhan, ed è stato finanziato dall'Agenzia per la Riduzione della Minaccia (DTRA) del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti.

Lo studio, condotto da scienziati del Tata Institute of Fundamental Research, del National Centre for Biological Sciences (NCBS), del Wuhan Institute of Virology, della Uniformed Services University of the Health Sciences negli Stati Uniti e della Duke-National University di Singapore, è ora oggetto di indagine per come gli scienziati hanno potuto accedere a campioni vivi di pipistrelli e cacciatori di pipistrelli (umani) senza i dovuti permessi.

I risultati dello studio sono stati pubblicati nell'ottobre dello scorso anno nella rivista PLOS Neglected Tropical Diseases, originariamente fondata dalla Bill and Melinda Gates Foundation.

Come dice l'autore J.R. Nyquist:

Dobbiamo avere un'indagine sull'epidemia di Wuhan. I cinesi devono garantire al mondo la totale trasparenza. La verità deve venire fuori. Se i funzionari cinesi sono innocenti, non hanno nulla da nascondere. Se sono colpevoli, si rifiuteranno di collaborare.

La vera preoccupazione qui è se il resto del mondo ha il coraggio di chiedere un'indagine reale e approfondita. Dobbiamo essere impavidi in questa richiesta e non permettere agli "interessi economici" di giocare un timido e disonesto gioco di negazione. Abbiamo bisogno di un'indagine onesta. Ne abbiamo bisogno ora.