• Circa 75% di vaccini COVID-19 sono stati somministrati nei paesi ad alto reddito, mentre più di 100 paesi non hanno somministrato nemmeno una dose
  • L'eliminazione della protezione del brevetto su di essi aprirebbe le porte alla produzione di versioni generiche, aumentando le forniture e abbassando i costi - e in definitiva facendo arrivare più vaccini alle nazioni a medio e basso reddito.
  • Gates, che è stato irremovibile fin dall'inizio della pandemia che l'unico modo per porvi fine è vaccinando la popolazione globale, ha detto a Sky News della Gran Bretagna che sollevare le protezioni dei brevetti sui vaccini COVID-19 non sarebbe utile
  • Ha dichiarato che non è una questione di proprietà intellettuale, ma perché "ci sono solo tante fabbriche di vaccini nel mondo" e "Non è come se ci fosse una fabbrica di vaccini inattiva, con approvazione normativa, che fa vaccini magicamente sicuri".
  • Un certo numero di fabbriche di vaccini hanno la capacità di produrre centinaia di milioni di vaccini COVID-19 se viene data la ricetta per farlo

Togliere la protezione del brevetto

La risposta primaria alla pandemia simulata, che si è trasformata in realtà pochi mesi dopo? Sviluppare e distribuire farmaci antivirali brevettabili e una nuova ondata di vaccini.

Ora che i vaccini COVID-19 sono qui, tuttavia, Gates non è troppo entusiasta dell'idea di sollevare la protezione del brevetto su di loro, che avrebbe aperto le porte per le versioni generiche da produrre, aumentando le forniture e abbassando i costi - e in definitiva ottenere più vaccini a medio e basso reddito nazioni.

Questo era l'obiettivo dichiarato di Gates, dopo tutto, quindi è ironico, quindi, che Gates abbia detto a Sky News della Gran Bretagna che sollevare le protezioni dei brevetti sui vaccini COVID-19 non sarebbe stato utile - una dichiarazione che Krystal Ball, ospite dello show mattutino "Rising With Krystal and Saagar" di The Hill chiama una vera e propria bugia guidata da una parola - avidità.3






Bill Gates ha mentito sui brevetti dei vaccini

Circa 75% di vaccini COVID-19 sono stati somministrati nei paesi ad alto reddito, secondo Ball, mentre più di 100 paesi non hanno somministrato nemmeno una dose.4

Mentre ci sono molte ragioni per pensare attentamente prima di prendere il vaccino5 - il passato criminale dei produttori di vaccini, nessun test di sicurezza a lungo termine o consenso informato, e sotto-rapporto di reazioni avverse e morte, per cominciare - andando dall'obiettivo di Gates di vaccinare il mondo, la mancanza di disponibilità del vaccino nella maggior parte di esso è lampante.

Gli Stati Uniti hanno appena revocato un embargo sulle materie prime necessarie per aiutare a fare i vaccini COVID-19 in India alla fine di aprile 2021, il che aumenterebbe i tassi di vaccinazione.6

Poi ci sono stati i commenti di Gates stesso se pensava che sollevare le protezioni dei brevetti sui vaccini COVID-19 sarebbe stato utile, a cui ha risposto di no:

"La cosa che frena le cose, in questo caso, non è la proprietà intellettuale. Non è come se ci fosse una fabbrica di vaccini inattiva, con approvazione normativa, che produce vaccini magicamente sicuri. Bisogna fare la sperimentazione su queste cose. E ogni processo di produzione deve essere esaminato con molta attenzione.

Ci sono solo tante fabbriche di vaccini nel mondo, e la gente è molto seria sulla sicurezza dei vaccini. Spostare un vaccino, diciamo, da una fabbrica [Johnson & Johnson] in una fabbrica in India, è una novità, è solo grazie alle nostre sovvenzioni e competenze che può accadere".

Un'indagine dell'Associated Press (AP), tuttavia, ha trovato tre fabbriche in tre continenti che hanno la capacità di produrre centinaia di milioni di vaccini COVID-19 "se solo avessero i progetti e il know-how tecnico". Una di queste fabbriche in Bangladesh, con "nuove attrezzature scintillanti importate dalla Germania" e "corridoi immacolati fiancheggiati da stanze sigillate ermeticamente", sta operando solo alla capacità di 25%.7

In Canada, l'azienda farmaceutica Biolyse ha una storia simile e sta cercando attivamente di ottenere la ricetta per fare i vaccini COVID-19 da AstraZeneca e Johnson & Johnson in modo da poter iniziare la produzione e fornire milioni di dosi al sud del mondo. Hanno anche chiesto al governo canadese di dare loro l'autorizzazione di emergenza per produrre i prodotti brevettati, senza successo. Parlando a The Guardian, il vice presidente John Fulton ha detto:8

"Siamo stati scavalcati. Abbiamo questa capacità di produzione e non viene utilizzata. Se avessimo iniziato l'anno scorso, avremmo potuto spedire milioni di dosi a quest'ora. Questo dovrebbe essere come uno sforzo bellico, tutti insieme. Ma non sembra essere questo il caso".

I dollari delle tasse americane hanno finanziato ogni nuovo farmaco dal 2010 al 2019

L'obiettivo di Big Pharma è di mantenere alti i loro profitti. Fanno molta pressione negli Stati Uniti e nell'Unione Europea per proteggere i monopoli dei brevetti in modo che le versioni generiche dei loro prodotti non possano essere prodotte. Secondo il Corporate Europe Observatory:9

"Molte aziende farmaceutiche si sono impegnate a mettere la salute globale prima dei profitti durante la pandemia, ma i documenti rilasciati al Corporate Europe Observatory - dopo lunghi ritardi - rivelano che la Federazione europea delle industrie e delle associazioni farmaceutiche (EFPIA) ha fatto pressione contro uno strumento progettato per facilitare un accesso equo e prezzi per i trattamenti pandemici in Europa."

Sostengono che i brevetti sono necessari per proteggere i loro diritti di proprietà intellettuale in modo da poter continuare a ricercare e produrre trattamenti salvavita, ma stanno ampiamente raccogliendo i profitti della ricerca finanziata dai contribuenti. In un documento di lavoro rilasciato dall'Institute for New Economic Thinking, viene rivelato che i finanziamenti del National Institutes of Health (NIH) degli Stati Uniti - $230 miliardi in totale - hanno contribuito alla ricerca associata ad ogni nuovo farmaco approvato negli Stati Uniti dal 2010 al 2019.

Inoltre, 22.000 brevetti sono risultati dalla ricerca finanziata dai contribuenti, che ha permesso l'esclusività di commercializzazione per l'8,6% dei nuovi farmaci approvati durante il periodo di studio. "Dimostra anche i limitati meccanismi disponibili per riconoscere il valore creato da questi primi investimenti e garantire un adeguato ritorno pubblico", ha osservato il documento.10

Anche la tecnologia mRNA che viene utilizzata nei vaccini COVID-19 è il risultato di una ricerca di base finanziata a livello federale condotta dal NIH e dal Dipartimento della Difesa.11

"Questo è il vaccino della gente", ha detto a Scientific American Peter Maybarduk, direttore del programma Access to Medicines di Public Citizen. "Gli scienziati federali hanno contribuito a inventarlo e i contribuenti stanno finanziando il suo sviluppo. ... Dovrebbe appartenere all'umanità".

Il vaccino COVID di Pfizer ha già generato $3,5 miliardi di entrate nei primi tre mesi del 2021,17 e l'azienda ha detto che si aspetta una "domanda durevole" per il vaccino per continuare nei prossimi anni, simile ai vaccini influenzali. Le stime suggeriscono che le entrate raggiungeranno $26 miliardi per il vaccino COVID di Pfizer entro la fine del 2021.12

L'immenso potere di Gates protegge i profitti sulla salute pubblica

COVAX di Gates, un programma co-guidato dall'OMS, Gavi (fondato dalla Fondazione Gates in collaborazione con l'OMS) e la Coalition for Epidemic Preparedness Innovations (CEPI), è destinato ad accelerare lo sviluppo e la produzione di vaccini COVID-19 e a "garantire un accesso giusto ed equo per ogni paese del mondo".13

Suona bene in teoria, ma in pratica, come ha detto Ball, è stato uno scherzo. Mentre COVAX si è impegnata a distribuire 2,27 miliardi di vaccini a 92 paesi poveri entro la fine del 2021, solo 38 milioni di dosi sono state distribuite finora.14

"Anche nel dicembre 2020, era già chiaro che tale parità di accesso non si sarebbe mai realizzata attraverso la limitata cassetta degli attrezzi fornita da COVAX. E oggi l'affermazione suona completamente vuota", ha osservato Corporate Europe Observatory, aggiungendo:15

"38 milioni di dosi, un numero imprecisato delle quali ha raggiunto i paesi più svantaggiati, è a dir poco impressionante. Un disastro al rallentatore sarebbe una descrizione più appropriata. E non sembra esserci luce alla fine del tunnel. Al momento, la previsione è che a giugno la COVAX raggiungerà solo il 20% del suo obiettivo per il 2021".

Nel frattempo, Gates continua a mentire sulle ragioni per cui crede che le ricette dei vaccini COVID in possesso delle aziende farmaceutiche debbano rimanere protette. Come riportato da Jacobin, Gates potrebbe, probabilmente, essere considerato la forza più dirompente nel garantire che i profitti delle compagnie farmaceutiche vengano prima della salute pubblica:16

"Anche se gli investimenti pubblici hanno giocato un ruolo chiave nello sviluppo dei vaccini, gli azionisti delle compagnie farmaceutiche private hanno rastrellato enormi fortune mentre il lancio ha beneficiato in modo schiacciante il 16% più ricco della popolazione globale - molte nazioni più povere non dovrebbero raggiungere livelli di vaccinazione efficaci per altri due anni, la ragione più significativa è l'offerta inadeguata.

Gates, che tra l'altro deve gran parte della sua fortuna alle leggi monopolistiche sulla proprietà intellettuale, è stato più di un attore passivo nella pandemia - avendo, tra l'altro, convinto l'Università di Oxford a rinnegare la sua promessa originale di un vaccino senza brevetto e a collaborare invece con la AstraZeneca, guidata dal profitto.

Probabilmente più di qualsiasi altra singola figura, il miliardario ha mobilitato la sua immensa ricchezza personale e il suo potere per garantire che gli interessi delle aziende farmaceutiche a scopo di lucro prevalgano sulla salute pubblica globale".

Gates possiede investimenti nelle scorte di vaccino COVID

Pur continuando a raccomandare contro le aziende di vaccini COVID che rilasciano i loro brevetti, Gates è personalmente investito in almeno una delle aziende, BioNtech. "Nel settembre del 2019, Bill Gates ha speso $55MM per un investimento azionario pre-ipo in BioNtech, che in seguito ha collaborato con Pfizer per realizzare il suo mRNA vax. Quell'investimento di Gates ora vale più di $550 milioni di dollari", ha twittato il giornalista indipendente Jordan Schachtel nell'aprile 2021.

Schermata di twitter.com

"Nel Q4 del 2020 Gates inc. ha fatto cadere un altro $85MM in azioni BioNtech. Quell'investimento ora vale circa $200MM ... Sono un po' affascinato da alcune critiche di questo sostenendo che Bill Gates è super ricco quindi il fatto che abbia fatto $500MM non è un grosso problema. Se non è un grosso problema, perché non sostiene che le aziende di vax che ha capitale in appena rilasciare i loro brevetti per il bene della salute pubblica?" ha aggiunto.

È una domanda giusta, ma con una risposta semplice: di nuovo, l'avidità. Gates si è trasformato da spietato monopolizzatore di tecnologia in un santo e generoso filantropo nel 2000, quando ha lanciato la Bill & Melinda Gates Foundation.17

Ma continuano ad emergere crepe nella sua immagine accuratamente costruita. Come dice il New Republic:18

"COVAX presenta una dimostrazione di alto livello dei più profondi impegni ideologici di Gates, non solo per i diritti di proprietà intellettuale, ma anche per la confusione di questi diritti con un immaginario libero mercato dei prodotti farmaceutici - un'industria dominata da aziende il cui potere deriva da monopoli costruiti e imposti politicamente.

Gates ha tacitamente ed esplicitamente difeso la legittimità dei monopoli della conoscenza fin dalle sue prime missive dell'era Gerald Ford contro gli hobbisti del software open-source. Era dalla parte di questi monopoli durante le miserabili profondità della crisi africana dell'AIDS degli anni '90.

È ancora lì oggi, difendendo lo status quo e gestendo un'efficace interferenza per coloro che guadagnano miliardi dal loro controllo dei vaccini Covid-19".

Ciò che forse è più inquietante di tutto è che, nonostante l'immenso potere che esercita, Gates non è stato eletto in questa posizione. Nick Dearden, direttore esecutivo di Global Justice Now, ha definito la difesa di Gates dei brevetti sui vaccini "disgustosa" e ha aggiunto in modo toccante: "Chi ha nominato questo miliardario capo della salute globale? Oh sì, lui".19

 


Qual è la tua reazione?

confused confused
0
confused
fail fail
2
fail
love love
1
love
lol lol
1
lol
omg omg
0
omg
win win
2
win