Apocalisse del vaccino Covid con l'ossido di grafene?


marca bestia

Per la maggior parte della storia umana, la civiltà è stata plasmata dalla credenza negli dei e nelle leggi divine. Le principali religioni hanno guidato la moralità dell'uomo e le loro sacre scritture sono state prese come autorità ultima.

6 neutroni, 6 protoni e 6 elettroni

Ma con la degradazione delle istituzioni religiose e l'assunzione della scienza come nuovo dio, l'uomo perse il contatto con il divino e l'ateismo crebbe, alimentato dalla disillusione, dalla ribellione contro i dogmi e dalla ricerca di un edonismo senza limiti.

In una società decadente, ciò che viene presentato come progressismo può solo accelerare la caduta della civiltà. Ecco perché l'idea del ritorno alla tradizione sta prendendo piede, e con essa lo studio delle sacre scritture alla ricerca di risposte.

Il libro delle Rivelazioni nel Nuovo Testamento della Bibbia cristiana, noto anche come Apocalisse, è attribuito all'apostolo San Giovanni ed è considerato di natura profetica. Narra le sue visioni mentre è imprigionato sull'isola di Patmos in Grecia (I secolo d.C.). Descrive con immagini ricche di simbolismo gli eventi che accompagnano la battaglia tra il Bene e il Male e il Giorno del Giudizio.

Una delle parti che circola fortemente sulle reti sociali per la sua possibile connessione con la pandemia di Covid, la vaccinazione e le restrizioni imposte è la seguente:

"A tutti, piccoli e grandi, ricchi e poveri, liberi e schiavi, sarà dato un marchio sulla mano destra e sulla fronte, e nessuno potrà comprare o vendere se non colui che ha il marchio e il numero della bestia, o il numero del suo nome..." (Apocalisse 13:16).

Il Passaporto Covid, noto anche come Passaporto Verde, è già una realtà, e viene imposto negli USA e nell'UE, e in altri paesi sotto forma di APP per cellulari o carte di vaccinazione. Chi non ce l'ha non potrà viaggiare, studiare, lavorare o accedere a spettacoli, ristoranti, cinema....

Ma ciò che è più inquietante in relazione a questo problema è ciò che è associato al vaccino....

"Ecco la saggezza. Chi ha capito, calcoli il numero della bestia, e il suo numero è 666" (Apocalisse 13:16).

Nanoparticelle di grafene

Gravi affermazioni di esperti indicano che tra i componenti del vaccino per Covid ci sono nanoparticelle di grafene.

Il grafene è un materiale, tra le altre caratteristiche, biocompatibile, superconduttore e con proprietà di acquisizione di elettromagnetismo che lo rendono attraente nello sviluppo di nanotecnologie e neuroscienze. Numerosi studi lo stanno applicando in forma di nanoparticelle accanto ai neuroni per inviare e ricevere informazioni, e sono già riusciti a manipolare il comportamento di organismi viventi in test di laboratorio.

 

Una delle forze trainanti dello sviluppo di questa tecnologia è Bill Gates, che finanzia diverse università e aziende, ed è anche in linea con le ambizioni del fondatore del World Economic Forum, Klaus Schwab, nel suo desiderio di attuare il transumanesimo (la simbiosi tra uomo e macchina).

Le nanoparticelle di grafene non sono state trovate solo nel vaccino Covid, che ha un nome sbagliato, ma anche nelle maschere e nei tamponi usati per i test PCR.

Cattura della cassa 2021 09 21 a 09.01.16

 

La composizione del grafene è quella di un esagono bidimensionale composto da 6 atomi di carbonio.

L'atomo di carbonio è composto da 6 neutroni, 6 protoni e 6 elettroni...

È legato al numero della bestia?

Fa parte di un'agenda per ottenere l'accesso al controllo totale della popolazione?

È collegato ai numerosi casi di magnetismo riscontrati in persone che hanno ricevuto il vaccino?

Il 5G gioca un ruolo nell'indurre o controllare queste nanoparticelle?

Purtroppo, coloro che osano porre tali domande oggi sono considerati eccentrici o teorici della cospirazione. Non c'è altra scelta che continuare a ricercare rimanendo vigili per non cadere né nella versione ufficiale né in quelle attraenti teorie del complotto, anche se alla lunga finiscono per essere, come quasi sempre, vere.