Quante persone nel mondo dicono che non prenderanno il vaccino COVID?


Vaccinazione. Medico professionista in guanti sterili blu che tiene una siringa e fa l'iniezione a un bambino che indossa una maschera medica. Immunizzazione, medicina e sanità. Covid19, vaccino contro il coronavirus

Circa 1,3 miliardi di persone in tutto il mondo hanno detto che non sarebbero disposti a prendere un vaccino contro il virus CCP, anche se fosse disponibile a costo zero. Gallup ha compilato i dati in un sondaggio mondiale condotto negli ultimi sei mesi del 2020 e pubblicato lunedì 3 maggio.


I risultati sono stati molto diversi in ciascuno dei 116 paesi e aree che Gallup ha intervistato durante il 2020. Più del 50% delle persone ha detto di non essere disposto a ricevere il vaccino COVID-19 in alcuni paesi. 

Questi paesi sono Gabon, Camerun, Giordania, Ungheria, Bulgaria, Bosnia ed Erzegovina, Russia, Kazakistan, Kosovo, Senegal, Togo, Cipro, Repubblica Ceca, Macedonia del Nord, Albania, Polonia, Namibia, Libano e Ucraina. Meno del due per cento della popolazione in otto di questi paesi è stata vaccinata.

I paesi dell'Africa subsahariana del Camerun e del Gabon guidano la lista del rifiuto del vaccino COVID, con la più alta percentuale della loro popolazione che rifiuta il vaccino al 66% e al 65%, rispettivamente.

Oltre ai tassi minimi di popolazione vaccinata nel continente africano, gli scienziati sono sorpresi dai tassi di mortalità altrettanto bassi del virus rilevato. Alla fine di aprile 2021, le informazioni riportate da healthasset.org hanno rivelato che i decessi cumulativi per i 46 paesi dell'Africa subsahariana sono stati 79.000.


Gli 1,3 miliardi di persone in tutto il mondo che rifiutano i vaccini contro il virus implicano quasi il 30% del totale intervistato, o circa tre adulti su 10, che hanno detto di rifiutare assolutamente il vaccino.

I dati del sondaggio che più preoccupano l'industria farmaceutica e gli adoratori del vaccino sono che anche se tutti coloro che hanno detto di essere disposti a ricevere il vaccino contro il coronavirus lo facessero davvero, solo 38 dei 116 paesi esaminati raggiungerebbero la soglia minima stimata del 70% per raggiungere la presunta "immunità di gregge". Solo un paese, Myanmar, supererebbe la stima più alta del 90%.

Come riflette l'indagine, una grande percentuale della popolazione mondiale rifiuta l'idea di prendere il vaccino CCP, e le ragioni non sono infondate. La causa principale del rifiuto deriva dalle preoccupazioni per gli effetti collaterali rilevati in decine di migliaia di casi in tutto il mondo, molti dei quali hanno provocato la morte.

La sicurezza e l'efficacia del vaccino, il tempo record in cui è stato sviluppato e la mancanza di fiducia nelle compagnie farmaceutiche, nei governi e nelle aziende sono cocktail esplosivi che promuovono la sfiducia in milioni di persone in tutto il mondo nel decidere se avere il vaccino o no.

Va notato che i sondaggi sono stati condotti fino al dicembre 2020 compreso, quindi gli intervistati non sono venuti a conoscenza dell'enorme numero di gravi effetti avversi e morti che sono seguiti dopo quella data. Pertanto, si sospetta che il numero di persone che si rifiutano di prendere qualsiasi vaccino in circolazione oggi sia ancora più alto.