Come fanno a farti fare il vaccino COVID-19?


Distribuzione del vaccino nel mondo / Impfstoff Verteilung in der Welt

I trucchi sempre più disperati sono ora tutti in gioco, e se non state attenti, potreste caderci. Il lancio del vaccino è ora in pieno svolgimento, i ticker giornalieri dei media hanno aggiunto "persone vaccinate" ai loro contatori rossi, e il numero improbabilmente grande diventa ogni giorno più improbabile. La svendita del secolo è in pieno svolgimento. Le persone al potere vogliono che tutti siano vaccinati, e stanno facendo tutto il possibile per assicurarsi che ciò accada.

Le bugie delle celebrità

Importante da sapere: Le celebrità - specialmente gli attori e i personaggi televisivi - sono semplicemente pagati per ripetere delle frasi. Anche se le loro intenzioni sono corrette, non c'è motivo di presumere che qualcuno di loro capisca di cosa stanno parlando. E nessuna di queste persone ha nulla da perdere se tu o una persona cara soffrite di danni per aver preso un vaccino non testato.

Esempio: Elton John e Michael Caine

 

Scarsità forzata

Per settimane abbiamo visto i titoli dei giornali sulla "diminuzione delle scorte" di vaccini. Come la gente in Europa sia alla disperata ricerca di dosi di vaccino, o come alcuni stati siano favoriti rispetto ad altri. Va avanti e avanti e avanti.

Chiunque sia mai stato in un negozio conosce questo trucco. "Fino ad esaurimento scorte", "offerta a tempo limitato" o mille altre varianti che devono dare l'impressione che si perderà l'occasione se non si compra subito il prodotto X.

Una delle conseguenze di questo è la falsa esclusività, cioè il modo in cui le compagnie di carte di credito dicono a tutti quelli che chiamano che sono stati selezionati per il loro tasso introduttivo esclusivo.

Dando l'impressione che il vaccino sia difficile da ottenere, danno anche l'impressione che chiunque metta le mani su una dose sia fortunato o un membro de facto di un club speciale.

È importante ricordare: sono tutte stronzate. Non c'è pericolo che "finiscano" i vaccini. E anche se ci fosse, la scarsità è una manovra di marketing, non un argomento.

Popolarità falsa

Il potere della pressione dei pari non dovrebbe essere sottovalutato quando si tratta di marketing. Uno dei più vecchi trucchi dei media è quello di coltivare la popolarità basandosi sull'idea che esiste già. Questo è il motivo per cui la gente compra like e visualizzazioni su YouTube e ha riempitori di posti a sedere per i concerti.

Ed è il motivo per cui Matt Hancock avrebbe detto questo: "94 % dei britannici hanno preso un vaccino contro il coronavirus o lo faranno se offerto".


È vero? Non viene citata nessuna fonte, quindi è difficile dirlo. Potrebbe essere completamente inventato, è una statistica elevata. Anche se il numero è tecnicamente reale, è probabilmente solo da un sondaggio d'opinione. E, come sappiamo, i sondaggi sono completamente privi di significato.

Per citare (abbastanza ironicamente) Peter Hitchens:

"I sondaggi d'opinione sono un mezzo per influenzare l'opinione pubblica, non un mezzo per misurarla".

La Gran Bretagna riferisce che 1/3 della popolazione ha già ricevuto almeno una dose di vaccino, una cifra che sembra molto alta (equivale a circa 250.000 vaccinazioni al giorno da quando il primo colpo è stato somministrato l'8 dicembre), questo segue i primi rapporti che l'assorbimento del vaccino è stato "meglio del previsto".

Anche se fosse così - e l'anno scorso ha dimostrato che non c'è mai motivo di fidarsi delle cifre del governo - sembra altamente improbabile che il "94%" di Hancock abbia una qualche attinenza con la realtà, dato il numero di segnalazioni di bassi tassi di vaccinazione - soprattutto nelle aree più povere, tra le minoranze etniche e gli operatori sanitari.

Importante da sapere: Un sondaggio d'opinione non è una misura della realtà, la popolarità non è una misura della qualità, ed è nell'interesse dell'establishment far sentire tutti i dissenzienti come se fossero una piccola minoranza.

La resistenza è inutile

Questo è un punto interessante. Si è parlato molto delle carte di vaccinazione di recente, e forse stanno diventando una realtà, ma la grande maggioranza del discorso pubblico promuove l'idea che siano "inevitabili".

Ora l'idea di inevitabilità è uno strumento potente. La si può promuovere per preparare il terreno per un ruolo politico, certo, ma la si può anche usare per creare sentimenti di sconfitta tra l'opposizione al fine di ottenere il loro consenso senza violenza.

Si può vedere questo linguaggio disfattista che prende piede tra alcuni scettici di Covid che prima erano convinti.

Peter Hitchens ha recentemente annunciato che si stava vaccinando, dicendo che era sconfitto e che il passaggio alla vaccinazione era inevitabile.

"Fatti vaccinare ora, perché probabilmente dovrai farlo prima o poi", è il messaggio, e non è difficile vederne il beneficio.

Da un punto di vista puramente logistico, è molto, molto più facile (ed economico) far credere alla gente che ci saranno carte di vaccinazione che introdurle effettivamente.

Alla fine emetteranno carte di vaccinazione? Forse

Forse tutti questi trucchi falliranno e saranno costretti a usare strumenti di persuasione più aggressivi. Ma sembra ugualmente possibile che essi - almeno per ora - promuoveranno il sentimento dei tempi finali tra quelli di noi che resistono, e quindi aumenteranno l'adozione del vaccino.

È importante ricordare che la carta di vaccinazione non diventerà "inevitabile" fino a quando la grande maggioranza delle persone non sarà vaccinata. Se un numero sufficiente di persone si rifiuta, il programma non funzionerà mai.

Quindi, questa è la ripartizione di tutte le grandi categorie di marketing utilizzate per vendere questo vaccino. Ma qual è la conclusione finale?

Onestamente, direi che questo non è un male. Perché ciò che tutte queste strategie hanno in comune è l'aria sempre più isterica di disperazione.

Se la copertura vaccinale fosse davvero 94%, non ci sarebbe motivo di vendere così tanto il vaccino. Se davvero avessero finito i vaccini, i giornali non lo pubblicizzerebbero, direbbero alla gente di non farsi prendere dal panico.

In breve, ci sono buone ragioni per credere che la resistenza al "nuovo normale" sia molto più diffusa di quanto previsto da coloro che sono al potere.

Altri esempi

Come ci ha detto un seguace su Twitter:

Penso che questo sia il livello successivo della manipolazione psicologica - far credere alla gente di essere la minoranza quando è probabilmente vero il contrario, ma poiché la mente è battuta e manipolata, più semplicemente "vanno avanti per la corsa".