Ci sono proteste in Francia contro l'obbligatorio COVID-19 'Health Pass'?


La polizia di Parigi si è scontrata con i manifestanti che inveivano contro il piano del presidente Emmanuel Macron di richiedere un certificato vaccinale COVID-19 o un test PCR negativo per entrare in bar, ristoranti e cinema dal mese prossimo.

Macron questa settimana ha annunciato misure radicali per combattere una rapida impennata di nuove infezioni da coronavirus, tra cui la vaccinazione obbligatoria degli operatori sanitari e nuove regole sui pass sanitari per il pubblico in generale.

Così facendo, è andato oltre a quanto hanno fatto la maggior parte delle altre nazioni europee, dato che la variante Delta, altamente contagiosa, ha scatenato una nuova ondata di casi, e altri governi stanno guardando attentamente per vedere come il pubblico francese risponde.

La polizia ha sparato gas lacrimogeni in diverse occasioni mentre sacche di manifestanti rovesciavano bidoni della spazzatura e davano fuoco a una scavatrice meccanica. Alcuni manifestanti lontani dalle scaramucce indossavano distintivi con la scritta "No al pass sanitario".

Alcuni critici del piano di Macron - che richiederà a centri commerciali, caffè, bar e ristoranti di controllare le tessere sanitarie di tutti gli avventori a partire da agosto - accusano il presidente di calpestare le libertà e di discriminare coloro che non vogliono lo scatto COVID.

"È totalmente arbitrario e del tutto antidemocratico", ha detto un manifestante che si è identificato come Jean-Louis.

Macron dice che il vaccino è il modo migliore per rimettere la Francia sulla via della normalità e che sta incoraggiando il maggior numero possibile di persone a farsi vaccinare.

Ci sono state proteste in altre città come Nantes, Marsiglia e Montpellier.

La manifestazione di malcontento ha avuto luogo il giorno della Bastiglia, l'anniversario dell'assalto del 1789 di una fortezza medievale a Parigi che ha segnato il punto di svolta della Rivoluzione francese.

Tra le altre proposte nel progetto di legge del governo c'è l'isolamento obbligatorio per 10 giorni di chiunque risulti positivo, con la polizia che fa controlli casuali, hanno riferito i media francesi. L'ufficio del primo ministro non ha risposto quando gli è stato chiesto di confermare i dettagli.