L'COVID-19 è causato dall'ossido di grafene introdotto in vari modi nel corpo?


Si tratta di un rapporto controverso basato sui risultati di ricercatori spagnoli. Rimane da accertare completamente.

Presenza di nanoparticelle di ossido di grafene in fiale di vaccinazione

Ciò che è necessario è avere dettagli precisi sulla composizione del vaccino mRNA, da uno o più campioni del farmaco, includendo anche l'identificazione del cosiddetto microchip digitale.

Studi di laboratorio indipendenti basati su diversi campioni di tutti e quattro i principali "vaccini" di mRNA, cioè AstraZeneka, BioNtech-Pfizer, Moderna Inc, Johnson and Johnson.

Le dichiarazioni relative agli impatti futuri del "vaccino" devono essere corroborate e confermate.

Il biostatistico Ricardo Delgado, il dottor José Luis Sevillano e il team di ricercatori e professori con cui hanno condotto la loro ricerca hanno confermato la presenza di nanoparticelle di ossido di grafene nelle fiale di vaccinazione.

Nel programma nº63, il team ha mostrato alcune foto delle analisi effettuate, in particolare i risultati ottenuti dall'osservazione in microscopia ottica e elettronica a trasmissione, riservando i risultati delle altre tecniche utilizzate per i programmi futuri. Hanno anche annunciato che la relazione basata su tutte le tecniche eseguite, che ha permesso di determinare la presenza di ossido di grafene, sarà ufficializzata dai ricercatori che hanno eseguito le analisi molto presto.


Da qui in poi La Quinta Columna vi fornirà informazioni vitali per la vostra salute, integrità fisica e quella del vostro ambiente.

Le maschere utilizzate e attualmente commercializzate contengono ossido di grafene. Non solo quelle che sono state ritirate all'epoca, come indicato dai media, anche i tamponi usati sia nei test PCR che in quelli antigenici contengono nanoparticelle di ossido di grafene.

I vaccini COVID in tutte le loro varianti, AstraZeneca, Pfizer, Moderna, Sinovac, Janssen, Johnson & Johnson, ecc, contengono anche una notevole dose di nanoparticelle di ossido di grafene. Questo è stato il risultato della loro analisi mediante microscopia elettronica e spettroscopia, tra le altre tecniche utilizzate da varie università pubbliche del nostro paese.

Il vaccino antinfluenzale conteneva nanoparticelle di ossido di grafene e i nuovi vaccini antinfluenzali e i nuovi e presunti vaccini intranasali anti-COVID che stanno preparando contengono anche enormi dosi di nanoparticelle di ossido di grafene.

Cos'è l'ossido di grafene?

L'ossido di grafene è una tossina che genera trombi nell'organismo, coagulazione del sangue e provoca l'alterazione del sistema immunitario, scompensando il bilancio ossidativo in relazione alle riserve di gulazione. Se la dose di ossido di grafene viene aumentata per qualsiasi via di somministrazione, provoca il collasso del sistema immunitario e la conseguente tempesta di citochine.

L'ossido di grafene accumulato nei polmoni genera polmoniti bilaterali per diffusione uniforme nel tratto alveolare polmonare. L'ossido di grafene causa un sapore metallico. Forse questo comincia ad avere senso per te ora. L'ossido di grafene inalato causa l'infiammazione delle membrane mucose e quindi la perdita del gusto e la perdita parziale o totale dell'olfatto.

L'ossido di grafene acquisisce potenti proprietà magnetiche all'interno dell'organismo. Questa è la spiegazione del fenomeno magnetico che miliardi di persone in tutto il mondo hanno già sperimentato dopo varie vie di somministrazione di ossido di grafene. Tra questi il vaccino.

In breve, l'ossido di grafene è il presunto SARS-CoV-2, il presunto nuovo coronvirus provocato prima della malattia chiamato COVID-19. Pertanto, non abbiamo mai avuto un vero isolamento e purificazione di un nuovo coronavirus, come riconosciuto dalla maggior parte delle istituzioni sanitarie al più alto livello e in diversi paesi quando sono stati interrogati in merito. La malattia COVID-19 è il risultato dell'introduzione di ossido di grafene attraverso varie vie di somministrazione.

L'ossido di grafene è estremamente potente e forte negli aerosol, come il presunto SARS-CoV-2. Come ogni materiale, l'ossido di grafene ha quella che si chiama "banda di assorbimento elettronico". Questo significa una certa frequenza al di sopra della quale il materiale viene eccitato e si ossida molto rapidamente, rompendo così l'equilibrio con la proliferazione nell'organismo del tossico contro le nostre riserve naturali di glutatione antiossidante. Proprio questa banda di frequenza viene emessa nelle nuove bande di emissione della nuova tecnologia wireless 5G. Ecco perché il dispiegamento di queste antenne non si è mai fermato durante la pandemia.


Infatti, erano tra i pochi servizi che sono stati mantenuti, a parte una sorveglianza speciale da parte delle forze di sicurezza dello stato e del corpo a queste antenne. Sospettiamo che in queste fiale sia stato introdotto l'ossido di grafene della campagna antinfluenzale 2019, poiché era già utilizzato come coadiuvante.

Con le successive prove della tecnologia 5G in diverse parti del mondo, la malattia COVID-19 si è sviluppata nell'interazione di campi elettromagnetici esterni e ossido di grafene ora nei loro corpi. Ricorda che tutto è iniziato a Wuhan, e questa è stata la prima città campione pilota al mondo a fare la prova della tecnologia 5G a fine novembre 2019. È una coincidenza nello spazio e nel tempo.

Sia la versione del pangolino che quella della zuppa di pipistrello erano semplicemente elementi di distrazione. Lo scopo dell'introduzione dell'ossido di grafene è ancora più oscuro di quanto tu possa immaginare. Pertanto, è più che sufficiente per voi assimilare queste informazioni e "resettare" la conoscenza che avevate della malattia fino ad ora da parte delle più alte istituzioni governative che dicono alla popolazione di proteggersi e addirittura la costringono con ciò che potenzialmente li farà ammalare della malattia stessa. Logicamente, ora che sappiamo che la causa o agente eziologico della malattia è proprio un tossico chimico e non un agente biologico, sappiamo come attenuarla: aumentando i livelli di glutatione. Il glutatione è un antiossidante naturale presente in riserve nell'organismo.

Cos'è il glutatione?

Alcuni dettagli vi aiuteranno a capire perfettamente tutto ciò che è stato riportato dai media. Il glutatione è estremamente alto nei bambini. Pertanto, la malattia non ha quasi nessun impatto sulla popolazione infantile. Il glutatione scende molto considerevolmente dopo i 65 anni di età. Pertanto, la COVID-19 è particolarmente diffusa nella popolazione senile. Il glutatione è a livelli molto alti nella popolazione che pratica sport intensivi. Questo è il motivo per cui solo lo 0,22% degli atleti ha avuto la malattia.

Ora capirete perché innumerevoli studi nella pratica hanno dimostrato che il trattamento con N-acetilcisteina (che è un precursore del glutatione nel corpo), o il glutatione somministrato direttamente, ha curato la malattia COVID-19 molto rapidamente nei pazienti. Semplicemente perché i livelli di glutatione sono stati aumentati per far fronte al tossico somministrato chiamato ossido di grafene.

La scoperta fatta qui da La Quinta Columna è un vero e proprio attacco di bioterrorismo di Stato, o almeno con la complicità dei governi a tutta la popolazione mondiale, che ora costituisce crimini contro l'umanità.

È quindi assolutamente essenziale e vitale che tu metta queste informazioni a disposizione della tua comunità medica. Medici generici, infermieri e servizi sanitari in generale, ma anche i media e la stampa locale e regionale, così come tutto il vostro ambiente. La Quinta Columna stima che decine di migliaia di persone moriranno ogni giorno. Solo nel nostro paese quando faranno la nuova e prossima accensione tecnologica del 5G.

Tenendo presente che ora non sono solo gli anziani nelle case di riposo ad essere vaccinati in quel vaccino antinfluenzale con l'ossido di grafene, ma, come sapete, una gran parte della popolazione è stata vaccinata, o grafenata, con dosi graduali di ossido di grafene.

Il corpo ha una capacità naturale di eliminare questo tossico, ed è per questo che vi proponiamo fino a una terza dose all'anno per tutti gli anni per mantenere il grafene nei vostri corpi.

Abbiamo tutte le prove di ciò che si è manifestato qui. Nel frattempo che la giustizia cerca di agire, la gente continuerà ad essere spinta giù da un precipizio senza fondo. Se state guardando questo materiale audiovisivo, capirete che per più di un anno siete stati totalmente e ingenuamente ingannati dalle più alte istituzioni. Solo ora capirete tutte le incongruenze che avete osservato nei vostri telegiornali.

Per favore, rendete virale questo video intorno a voi e fermiamoci tra tutti noi. Il destino che ci aspetta, frutto della tabella di marcia dell'Agenda 20/30, dipende solo da noi.


Attachement

Rilevamento dell'ossido di grafene in sospensione acquosa